TI-Press
Confine
03.02.2019 - 12:530

'Chi ha un portico dove far dormire i migranti?'

È quanto chiede un'iniziativa provocatoria che va in scena a Como, in vista della chiusura delle strutture per l'emergenza freddo

Con la fine dell’inverno, a Como chiuderanno le strutture d'accoglienza a disposizione per l’emergenza freddo. L’associazione “Como Accoglie” si porta avanti, e lancia “Totoportico 2019”, iniziativa provocatoria volta a sensibilizzare la cittadinanza e far fronte alla situazione di chi a partire da marzo si troverà per strada. ''Non ci risulta che ci sia una presa in carico di queste persone – scrivono gli esponenti di Como Accoglie sulla pagina Facebook dell’associazione –. Inoltre, per effetto del nuovo decreto, è prevedibile che il numero dei senzatetto aumenti notevolmente''.

Ecco, quindi, il ''Totoportico'', attraverso il quale viene chiesto di segnalare portici, aree dismesse e luoghi coperti del territorio in cui i senza tetto (attualmente sono 350) possano passare la notte. ''Chiediamo un tetto che ripari dalle intemperie – scrivono i responsabili dell’associazione su Facebook – e possibilmente un piccolo spazio con servizi igienici. Al vincitore sarà assegnato l’Accoglino d’oro e il riconoscimento dello statuto di buona cittadinanza''. Il nome utilizzato fa riferimento all'Abbondino d'oro, la massima onoreficienza di Como assegnata ogni anno per particolari meriti.

Tags
associazione
© Regiopress, All rights reserved