Vigili del fuoco
Confine
07.10.2018 - 19:050

Incidente sulla A9, identificata l'auto pirata

Un uomo di San Fermo della Battaglia è stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso. Tra i feriti, già dimessi, due ticinesi

È stato identificato l'automobilista pirata che venerdì sera sulla A9 in direzione di Milano, attorno alle 22, a velocità sostenuta ha violentemente tamponato una macchina sulla quale c'erano due giovani coppie, una delle quali ticinese. Si tratta di un uomo di San Fermo della Battaglia, che è stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso e lesioni stradali.

Considerata l'ora in cui è avvenuto l'incidente, dalle prime e frammentarie notizie non si era capita la dinamica dell'accaduto. Ma non c'è voluto molto a capire che la macchina, seriamente danneggiata sia davanti che dietro, non poteva che essere stata tamponata e scagliata contro il guard-rail. A dare una mano alla Polizia stradale è stato un automobilista di passaggio che ha memorizzato il numero di targa e il modello dell'autovettura, ritrovata danneggiata.

Entrambe le macchine provenivano dal Ticino, visto che il tamponamento è avvenuto poco dopo la dogana turistica di Brogeda. Sul posto i soccorsi del 118, i vigili del fuoco e la Polizia stradale di Como. Per consentire i soccorsi, la ricostruzione della dinamica dell'incidente e la rimozione dell'auto danneggiata, la A9 in direzione del capoluogo lombardo è stata chiusa al traffico, per cui si sono formate lunghe colonne. I quattro giovani, in quanto feriti, sono stati accompagnati al Pronto Soccorso del Sant'Anna dove stati medicati. Sabato mattina sono stati dimessi. 

© Regiopress, All rights reserved