l-importanza-di-essere-imprenditori-e-politici-di-milizia
Ti-Press
Flavio Audemars, presidente di Aif Ticino
ULTIME NOTIZIE Economia
Economia
17 ore

Inflazione osservata speciale della Banca nazionale

Per il suo presidente Thomas Jordan, attualmente nella Confederazione non sussiste il rischio di una spirale prezzi-salari
Economia
3 gior

Lastminute.com, risultati positivi per il primo trimestre

Non si è però tornati ai livelli pre-pandemia. L’azienda afferma che né la guerra in Ucraina né l’inflazione hanno avuto finora un impatto significativo
Economia
4 gior

Pensioni, anche nei momenti difficili conviene pensare al futuro

I fondi Etf sono dei buoni strumenti per costruire un capitale previdenziale 3a nel lungo periodo. L’esperto di VZ: ‘Proteggono anche dall’inflazione’
Economia
5 gior

Completata la direzione generale di Pkb Privatbank

Monica Malnati è la responsabile della Divisione risorse umane del gruppo con il grado di condirettrice
Economia
5 gior

Crisi alimentare, colmare il vuoto dell’Ucraina

La Fao chiede ai ministri dell’Agricoltura al G7 di Stoccarda di sostenere la produzione di cereali per evitare l’esplosione dei prezzi
Economia
5 gior

KD Pharma Group pensa alla Borsa di Zurigo

La società, detenuta da un fondo d’investimento tedesco, ha sede a Bioggio e vorrebbe quotarsi
Economia
5 gior

World Economic Forum, a Davos si parlerà di Ucraina

Il 23 maggio Volodymyr terrà un discorso online, mentre nei Grigioni è atteso il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko
Economia
6 gior

Il Senato Usa conferma Jerome Powell alla guida della Fed

Nei prossimi mesi la banca centrale americana procederà a nuovi rialzi del costo del denaro per contenere un’inflazione schizzata in aprile all’8,3%
Economia
1 sett

Inflazione aumenterà di mezzo punto più del previsto

Il Credit Suisse rivede le sue previsioni per l’anno in corso: il rincaro dovrebbe essere del 2,3% contro l’1,8% inizialmente stimato
Economia
1 sett

Utile in forte crescita nel primo trimestre per Bayer

Vendite per 14,6 miliardi e ricavi per 3,3 miliardi di euro (+58%): il gigante farmaceutico tedesco col vento in poppa
13.05.2022 - 17:18
Aggiornamento : 17:39

L’importanza di essere imprenditori e politici di milizia

L’assemblea dell’Associazione imprese familiari Ticino ha ribadito l’importanza dell’impegno pubblico

A tre anni di distanza dall’ultima assemblea generale in presenza, ieri sera, giovedì 12 maggio, l’Associazione imprese familiari (Aif) Ticino ha avuto finalmente l’occasione di riunirsi di persona a Villa Negroni di Vezia. Un momento per ripercorrere le sfide con cui si confrontano le imprese di famiglia, dare uno sguardo al futuro e riflettere sul rapporto tra attività politica e imprenditoriale. Quest’ultimo legame si è negli scorsi anni affievolito: motivi e misure per riavvicinare economia e politica sono stati discussi durante una tavola rotonda.

Con il sistema parlamentare di milizia, la Svizzera conosce la circostanza unica che permette di disporre di parlamentari che non sono politici ‘di professione’, ma che svolgono parallelamente una loro attività lavorativa. I cittadini fanno lo Stato. "Una situazione privilegiata che permette decisioni pragmatiche e un buon equilibrio nella rappresentazione dei diversi interessi", si legge in una nota stampa. Tra questi, anche quelli degli imprenditori, "grazie ai quali vengono garantite condizioni quadro interessanti per le imprese e di conseguenza i posti di lavoro. Al contempo, l’attività imprenditoriale e politica rappresentano una doppia e apparentemente sempre più inconciliabile sollecitazione". Per questo, la disponibilità dei cittadini a esercitare cariche politiche e a prestare servizi per la collettività in modo accessorio, parallelamente a un’attività professionale, si è lentamente erosa – anche tra imprenditori e imprenditrici.

"Ma l’utilità dell’accoppiata imprenditorialità e politica risiede proprio nell’alimentarsi l’un l’altro, in una dinamica di pluralità di esperienze, di sensibilità e di interessi", si legge ancora nella nota. "La partecipazione diretta alla vita politica permette all’economia di vedere rappresentate le proprie necessità", così Monika Rühl, presidente della direzione generale di economiesuisse, l’organizzazione mantello delle imprese svizzere e ospite dell’assemblea generale di Aif Ticino. "Necessità che si traducono poi in condizioni quadro che permettono alle imprese di lavorare ed essere competitive sui mercati." A dimostrazione di queste parole, la presenza di tre politici imprenditori, attivi a livello nazionale, cantonale e comunale, che accanto a Monika Rühl hanno condiviso le proprie esperienze con il pubblico in sala: Fabio Regazzi, consigliere nazionale e presidente dell’Unione svizzera delle arti e dei mestieri (Usam), Cristina Maderni, granconsigliera, ed Emiliano Delmenico, vicesindaco.

Concordi nell’affermare che l’attività politica e imprenditoriale sia un impegno che comporta talvolta anche grandi sacrifici, i relatori hanno in particolare posto l’accento sulla necessità delle istituzioni di poter disporre di persone con competenze ed esperienze pratiche, in grado di comprendere le varie sfaccettature e approfondire tematiche sempre più complesse. Una prerogativa di tutti i settori, compreso quello bancario, come sottolineato da Alberto Petruzzella, presidente dell’Associazione bancaria ticinese, della quale Aif Ticino è stata ospite, e in particolare "per gli imprenditori e imprenditrici di famiglia, confrontati con sfide simili, eppure anche caratteristiche e tipiche delle aziende familiari", ha commentato Flavio Audemars, presidente di Aif Ticino, concludendo: "Siamo dunque particolarmente orgogliosi di poter contare su una rappresentanza così di spicco a tutti i livelli della politica".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assemblea associazione imprese familiari ticino
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved