swisscom-e-banche-sperimentato-tasso-riferimento-per-criptovalute
Economia
12.04.2021 - 15:300

Swisscom e banche: sperimentato tasso riferimento per criptovalute

Durante il periodo di sperimentazione, durato due settimane, i partner hanno effettuato fixing quotidiani per le due criptovalute bitcoin ed ether

Swisscom e quattro banche hanno sperimentato un tasso di riferimento per criptovalute come il bitcoin. I partner ne stanno considerando un possibile lancio commerciale.

Nell'intento di rafforzare il quadro di legittimità degli asset digitali e stimolare l'innovazione finanziaria, l'operatore di telecomunicazione storico e le quattro banche SEBA, Swissquote, Sygnum e Vontobel hanno condotto insieme il progetto pilota Swiss Institutional Digital Asset Reference Rate (SIDAR), indica un comunicato diramato oggi.

I cinque partner partono dalla constatazione che gli asset digitali come i bitcoin stanno diventando sempre più popolari. Ma le più diffuse fonti di dati su prezzi e volumi sono suscettibili di manipolazione, danneggiando l'immagine e la credibilità del mercato degli asset digitali nel suo complesso e ostacolando la loro adozione a livello istituzionale.

Durante il periodo di sperimentazione, durato due settimane, i partner hanno effettuato fixing quotidiani per le due criptovalute bitcoin ed ether. Le banche hanno svolto il ruolo di fornitori di dati, mentre Swisscom ha curato l'aspetto del calcolo.

"La Svizzera, con uno degli ecosistemi per gli asset digitali più avanzati al mondo, ha tutte le carte in regola per dare vita a benchmark di livello istituzionale per gli asset digitali", sostiene Aetienne Sardon di Swisscom FinTech, citata nel comunicato. A differenza delle attuali fonti di prezzo degli asset digitali, il SIDAR si basa unicamente su dati provenienti da istituti finanziari e banche regolamentate.

Se l'adozione a livello istituzionale spinge ancora più in alto i valori di mercato, la creazione di un tasso di riferimento affidabile per gli asset digitali è un "passaggio critico verso la costruzione di un'infrastruttura fidata" per la finanza, indica dal canto suo Dominic Lohberger, responsabile dell'intermediazione presso Sygnum Bank.

© Regiopress, All rights reserved