laRegione
Nuovo abbonamento
si-sospetta-un-cartello-indagate-15-aziende-del-commercio
Keystone
Economia
03.09.2020 - 15:020

Si sospetta un cartello, indagate 15 aziende del commercio

La Comco apre un fascicolo su 15 grossisti per chiarire se le convenzioni tra le società costituiscono una limitazione illegale della concorrenza

Sono 15 le aziende del commercio all'ingrosso e al dettaglio interessate dall'inchiesta annunciata stamani dalla Commissione della concorrenza (Comco), che ha preso di mira in particolare la società Markant. Lo ha indicato all'agenzia Awp il direttore dell'autorità di vigilanza, Frank Stüssi.

Fra le imprese figurano Landi, Loeb, Manor, Spar, Valora e Volg, come pure Cruspi (che commercializza i marchi Haribo, Maoam e Ritter Sport), nonché Saviva, filiale di Migros. La Comco non fornisce però informazioni riguardo alle perquisizioni effettuate negli ultimi giorni. Passerà peraltro del tempo prima di poter vedere i risultati dell'indagine. "Di regola circa due anni", osserva Stüssi. La durata del procedimento dipende dalla complessità del caso, dal numero di attori coinvolti e soprattutto dal grado di cooperazione delle imprese.

'Misure volte a sollecitare i fornitori a usare Markant'

"Molti grossisti e commercianti al dettaglio effettuano le transazioni finanziarie (fatturazione) con i loro fornitori tramite l’impresa "Markant Handels- und Industriewaren-Vermittlungs Ag – scrive la Comco in una nota –. Si sospetta che Markant, insieme a diversi grossisti e commercianti partner (cosiddetti negozi partner), abbiano convenuto delle misure volte sollecitare i fornitori di negozi partner ad effettuare la fatturazione tramite Markant. Le presunte misure coordinate comprendono in particolare la minaccia di escludere collettivamente i beni di consumo corrente dalla vendita. Si sospetta che le tariffe pagate dai fornitori a Markant sono in parte riversate ai negozi partner".

Una portavoce di Volg ha confermato che la società è stata oggetto di perquisizione. Si è trattata di una misura accolta con sorpresa: l'impresa ha promesso la piena collaborazione con la Comco.

© Regiopress, All rights reserved