laRegione
Nuovo abbonamento
il-mercato-ipotecario-elvetico-e-uno-dei-piu-grandi-al-mondo
Le banche cantonali sono leader con una quota di mercato del 35,2% (ti-Press)
Economia
10.08.2020 - 14:540

Il mercato ipotecario elvetico è uno dei più grandi al mondo

Alla fine del 2019, il volume totale delle ipoteche concesse in Svizzera ammontava a circa 1100 miliardi di franchi. Le banche cantonali sono le più presenti

Ipoteche - Mercato immobiliare: le banche cantonali sono le più presenti
ZURIGO (ats) -
Le banche cantonali mantengono la posizione di leader nel mercato dei prestiti ipotecari. Le casse pensione rappresentano invece un piccolo attore in termini di volumi concessi, ma fanno segnare una forte progressione. Lo indica uno studio della società attiva nella consulenza e intermediazione ipotecaria MoneyPark.

Alla fine dello scorso anno, il volume totale delle ipoteche concesse in Svizzera ammontava a 1099,1 miliardi di franchi, in crescita del 3,0% in un anno. In cinque anni, l'incremento è stato del 15,4%, indica MoneyPark.

Secondo la società, il mercato ipotecario elvetico è uno dei più grandi al mondo, vicino per volume a quello della Germania (1'200 miliardi di euro, pari a quasi 1'300 miliardi di franchi).

Le banche cantonali sono le più presenti, con una quota di mercato del 35,2% (2018: 34,7%). Seguono le grandi banche (UBS, Credit Suisse) con il 24,7% (25,0%), Raiffeisen con il 16,9% (16,8%), gli istituti di credito regionali con il 9,1% (invariato), le altre banche con il 9,0% (8,9%), le assicurazioni con il 3,5% (3,8%) e i fondi pensione con l'1,7% (1,6%).

Le ipoteche concesse dagli istituti di previdenza continuano quindi ad occupare solo una piccola quota di mercato, malgrado negli ultimi cinque anni abbiano beneficiato di una crescita che era più del doppio rispetto a quella del mercato.

MoneyPark indica poi che il mercato ipotecario non dovrebbe subire le conseguenze della crisi economica causata dal coronavirus. Gli specialisti della società prevedono un aumento di circa il 3% per quest'anno.

© Regiopress, All rights reserved