laRegione
Nuovo abbonamento
ceresio-investors-favorisce-acquisizione-di-prato-nobili
Economia
01.06.2020 - 14:020

Ceresio Investors favorisce acquisizione di Prato Nobili

L'azienda ligure attiva nel settore idraulico e arredo bagno è stato rilevato dal Gruppo Clerici di Brescia che opera nel medesimo campo

Milano – Il Gruppo Clerici di Brescia, leader nazionale nel settore idraulico e di arredo bagno, ha acquisito il 100% del Gruppo ligure Prato Nobili, operante nello stesso settore. “Questa giornata sancisce una ventata di ottimismo per lo sviluppo degli anni a venire”, ha detto l'AD del Gruppo Prato Nobili, Federico Azzurro: “siamo soddisfatti per il raggiungimento di un obiettivo così ambizioso in termini di compenetrazione del modello di business e, futuribilità dell'insegna per gli anni a venire”.
Il Gruppo Clerici di Paolo Clerici, quartiere generale a Brescia, vanta un fatturato consolidato di circa 400 milioni di euro, oltre 70 punti vendita in tutto il Centro Nord, dal Trentino alle Marche, e oltre 1'200 dipendenti. L’operazione lancia un segnale di ottimismo in un momento particolarmente duro per le aziende.

A curare l’operazione da parte del venditore è stata la luganese Ceresio Investors.  “Il settore retail è stato particolarmente colpito in questo periodo di lockdown e questa operazione risalta perché gli attori sono tutti italiani, in un momento orribile per la nostra economia e per il settore dell’M&A”, ha commentato Alessandro Santini, Head of Corporate Advisory di Ceresio
Investors. Dall’altro lato, stessa soddisfazione espressa da Lyra Partners, Advisor che ha curato l’operazione per conto dell’acquirente guidata dall’AD Alessandro de Simone: “Un’operazione del tutto soddisfacente che integra due realtà importanti di settore”. Per gli aspetti fiscali sono intervenuti lo Studio Bolelli e associati per il venditore e lo Studio Paderno per il compratore.

Due lunghe storie familiari che si uniscono

Il Gruppo Prato è stato fondato a Savona circa 85 anni fa, nel 1935, dalla famiglia Azzurro, oggi alla quarta generazione con Federico Azzurro, che gestisce una presenza capillare, anche di punti retail, su tutto il territorio ligure. Il fatturato del Gruppo supera i 27 milioni, con oltre 110 dipendenti.
Il Gruppo Clerici conta - tra le 16 imprese che riunisce - gioielli quali AFIS, Idras e Unicom, sul mercato da oltre 50 anni. Il gruppo è secondo nel settore a livello nazionale: una grande famiglia, guidata oggi dalla terza generazione, solida e appassionata.

“Esprimo la mia massima soddisfazione – ha commentato l'azionista e AD Paolo Clerici - considerando questa acquisizione un importante tassello nella nostra strategia di sviluppo: entriamo da protagonisti in un’area geografica, la Liguria, in cui non eravamo presenti".

© Regiopress, All rights reserved