SC Braga
0
Rangers
1
fine
(0-0)
Real Madrid
Manchester City
21:00
 
Lyon
Juventus
21:00
 
HSIEH S-W./STRYCOVA B.
2
BENCIC B./KENIN S.
0
fine
(6-4 : 6-2)
La Chaux de Fonds
2
Ajoie
1
pausa
(2-1)
Langenthal
2
Olten
1
pausa
(2-1)
GCK Lions
1
Kloten
1
pausa
(1-1)
Turgovia
0
Visp
1
1. tempo
(0-1)
SC Braga
EUROPA LEAGUE
0 - 1
fine
0-0
Rangers
0-0
CARMO DAVID
47'
 
 
 
 
61'
0-1 KENT RYAN
 
 
73'
KAMBERI FLORIAN
ESGAIO RICARDO
89'
 
 
RUIZ ABEL
90'
 
 
47' CARMO DAVID
KENT RYAN 0-1 61'
KAMBERI FLORIAN 73'
89' ESGAIO RICARDO
90' RUIZ ABEL
First leg (2-3).Missed Penalty for RANGERS at 45+1 minute by HAGI IANIS.
Venue: Estadio Municipal Braga.
Turf: Natural.
Capacity: 30,286.
Referee: Andreas Ekberg (SWE).
Assistant referees: Mehmet Culum (SWE), Stefan Hallberg (SWE).
Fourth official: Glenn Nyberg (SWE), Video Assistant Referee: Danny Makkelie (NED).
Assistant Video Assistant Referee: Kevin Blom (NED).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
Real Madrid
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Manchester City
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
Lyon
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Juventus
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
HSIEH S-W./STRYCOVA B.
2 - 0
fine
6-4
6-2
BENCIC B./KENIN S.
6-4
6-2
WTA-D
DOHA QATAR
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
La Chaux de Fonds
LNB
2 - 1
pausa
2-1
Ajoie
2-1
 
 
2'
0-1 THIBAUDEAU
1-1 COFFMAN
9'
 
 
2-1 HOLDENER
17'
 
 
THIBAUDEAU 0-1 2'
9' 1-1 COFFMAN
17' 2-1 HOLDENER
HC AJOIE leads series 2-1.
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
Langenthal
LNB
2 - 1
pausa
2-1
Olten
2-1
1-0 RUEGSEGGER
9'
 
 
2-0 RUEGSEGGER
16'
 
 
 
 
18'
2-1 HORANSKY
9' 1-0 RUEGSEGGER
16' 2-0 RUEGSEGGER
HORANSKY 2-1 18'
SC LANGENTHAL leads series 2-1.
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
GCK Lions
LNB
1 - 1
pausa
1-1
Kloten
1-1
 
 
10'
0-1 KNELLWOLF
1-1 RIEDI
11'
 
 
KNELLWOLF 0-1 10'
11' 1-1 RIEDI
EHC KLOTEN leads series 2-1.
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
Turgovia
LNB
0 - 1
1. tempo
0-1
Visp
0-1
 
 
16'
0-1
0-1 16'
EHC VISP leads series 2-1.
Ultimo aggiornamento: 26.02.2020 20:20
Keystone
Economia
20.01.2020 - 09:160

Roche, il vicepresidente: ‘No a economia basata solo sul profitto’

Per André Hoffmann, membro del consiglio del Forum economico mondiale di Davos, ‘serve un cambio di mentalità, assumiamoci le nostre responsabilità’

Un'economia basata sulla massimizzazione del profitto è assurda e inefficace. È quanto afferma il vicepresidente del consiglio d'amministrazione di Roche André Hoffmann in un'intervista concessa nel week-end a "Le Temps". Il rappresentante del colosso farmaceutico auspica un cambio di mentalità e invita i vertici delle aziende ad assumersi le proprie responsabilità.

"La mia convinzione è che le imprese non debbano più essere gestite solamente secondo gli interessi degli azionisti, ma anche secondo quelli di tutte le parti in causa della società", afferma il manager che, per dieci anni (2007-17), è stato vicepresidente del Wwf. Hoffmann precisa comunque di restare a tutti gli effetti un capitalista.

Stando al 61enne, gli impatti ambientali, sociali ed economici sono diventati evidenti. Attualmente, prosegue, si assiste all'apertura di un diverso ciclo di investimenti, di cui potrà approfittare chi saprà cogliere le nuove opportunità.

Membro del consiglio del Forum economico mondiale (Wef) di Davos (GR), la cui edizione 2020 comincia domani, Hoffmann sostiene che tale raduno dagli anni '70 è un piattaforma per un'economia degli stakeholder, ovvero per qualsiasi soggetto o gruppo influente. "Un modello d'affari coerente dovrebbe creare valore minimizzando i danni collaterali, invece che lasciare alla collettività il compito di rimediare", aggiunge.

Interrogato sull'aumento dei costi della sanità, il vicepresidente del cda di Roche ammette che i gruppi farmaceutici hanno un'evidente fetta di responsabilità. Tuttavia ricorda che i farmaci al giorno d'oggi rappresentano meno del 15% delle spese legate alla salute. A suo avviso bisognerebbe virare verso un sistema in cui i prezzi dei medicamenti siano fissati in funzione della loro efficacia.

Riguardo all'iniziativa popolare a favore di multinazionali responsabili, che chiede l'introduzione di regole vincolanti per le società basate in Svizzera, anche per le attività all'estero, Hoffmann si dice "al 100% d'accordo con i principi di fondo", ma critica il controllo esercitato dalla politica.

© Regiopress, All rights reserved