Economia
18.07.2019 - 09:420

Cresce l'export svizzero

Record trimestrale per le esportazioni svizzere, aumentate dell'1,4%. La bilancia commerciale ha chiuso con un avanzo di 6,8 miliardi di franchi

Nel secondo trimestre le esportazioni svizzere sono aumentate dell'1,4% rispetto ai primi tre mesi dell'anno, a 58,25 miliardi di franchi, mentre le importazioni sono cresciute dello 0,2% a 51,45 miliardi. Entrambi i dati rappresentano dei nuovi record trimestrali. La bilancia commerciale ha chiuso con un avanzo di 6,8 miliardi di franchi.

A livello reale, ossia al netto delle variazioni di prezzo, le esportazioni segnano una flessione dell'1,0% e le importazioni una progressione dello 0,8%, indica l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) in un comunicato diffuso oggi.

A spingere le vendite all'estero sono stati principalmente i settori chimico-farmaceutico (+2,4% nominale a 28,78 miliardi di franchi) e, in misura minore, i veicoli (+9,3% a 1,49 miliardi). Le esportazioni di macchine ed elettronica sono aumentate dello 0,3% a 8,23 miliardi, mentre quelle di orologi e strumenti di precisione sono diminuite dello 0,4% a 9,76 miliardi.

In termini di regioni, risulta una progressione in Europa (+2,1% a 33,72 miliardi) e in Nordamerica (+4,5% a 11,59 miliardi), mentre in Asia hanno stagnato (-0,1% a 13,22 miliardi).

Quanto alle importazioni, hanno segnato una crescita soprattutto i segmenti gioielleria e bigiotteria (+11,3% a 4,28 miliardi) e carta e prodotti grafici (+12,1% a 1,08 miliardi) mentre sono in flessione i veicoli (-2,4% a 4,59 miliardi) e i metalli (-1,8% a 3,92 miliardi). Il settore principale, quello chimico-farmaceutico, ha stagnato ad alti livelli (-0,2% a 13,10 miliardi). Dal canto loro le importazioni di macchine ed elettronica sono aumentate dello 0,4% a 8,27 miliardi.

Per quanto riguarda i paesi di provenienza delle merci, il Nordamerica segna un +4,5% a 3,41 miliardi mentre l'Asia ha stagnato (+0,2% a 10,03 miliardi) e l'Europa, dopo due trimestri di crescita, è in netto calo (-2% a 36,83 miliardi).

Nel solo mese di giugno le esportazioni elvetiche sono salite dell'8,5% nominale rispetto a maggio, a 20,38 miliardi di franchi (-0,1% reale) mentre le importazioni sono calate dello 0,8% a 17,13 miliardi (+1,4% reale). La bilancia commerciale presenta così un'eccedenza di 3,25 miliardi di franchi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
miliardi
miliardi franchi
franchi
esportazioni
bilancia commerciale
bilancia
importazioni
6,8 miliardi
record
avanzo
© Regiopress, All rights reserved