Economia
01.07.2019 - 10:270

Commercio al dettaglio, fatturato in calo

Rispetto ad aprile il commercio dei prodotti alimentari è regredito del 2,8%. Scende il volume d'affari ad eccezione dei distributori di benzina

Il fatturato del commercio al dettaglio in Svizzera è diminuito a maggio in termini nominali dell'1,6% rispetto a maggio 2018 e dell'1,5% nel raffronto con aprile 2019, secondo quanto indica stamane l'Ufficio federale di statistica sulla base di dati provvisori.

In termini reali, tenendo conto quindi del rincaro, il dato - corretto in base all'effetto dei giorni di vendita e dei giorni festivi - presenta una contrazione dell'1,7% su base annuale e dell'1,3% su base mensile.

Escludendo i distributori di benzina, il volume d'affari è sceso da un anno all'altro dell'1,7% in termini nominali e dell'1,9% in termini reali. Nel raffronto con aprile il calo è stato rispettivamente dell'1,5% e dell'1,4%.

L'UST spiega che il commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacchi ha segnato rispetto a maggio 2018 un decremento del 2,6% nominale e del 2,9% reale. Per il comparto non alimentare la flessione è stata dell'1,0% e dello 0,8%.

Rispetto ad aprile 2019 il commercio di prodotti alimentari è regredito del 2,8% dal profilo nominale e del 2,5% in termini reali, mentre il comparto non alimentare ha presentato una diminuzione dell'1,0% e dello 0,9%.

Potrebbe interessarti anche
Tags
commercio
termini
base
rispetto
dettaglio
aprile
maggio
termini reali
prodotti alimentari
fatturato
© Regiopress, All rights reserved