TiPress
Economia
21.02.2019 - 16:230

Uno svizzero su tre vive a casa sua

L'Ust ha fotografato il parco immobiliare. In Ticino la quota più elevata di nuclei monoparentali e di alloggi affittati appartenenti a singoli privati.

Circa 1,4 milioni di economie domestiche – ovvero oltre un terzo del totale – ha un appartamento di proprietà o una casa unifamiliare. Le città dove si vive più in affitto sono Basilea (84%) e Ginevra (78%), mentre nei cantoni Vallese e Giura la quota scende rispettivamente al 39% e al 42%.

Per chi non ha un alloggio di proprietà, l'affitto nel 2017 si attestava in media a 1'329 franchi, rende noto l'Ufficio federale di statistica (Ust) in una pubblicazione odierna.

Tre economie domestiche su dieci approfittavano di un affitto sotto i 1000 franchi mensili. I prezzi più alti si registravano a Zugo, Zurigo e Svitto, i più bassi nel Giura, a Neuchâtel e Glarona.

Nel periodo preso in considerazione, in Ticino circa due terzi degli alloggi messi in locazione appartenevano a singoli privati, una quota molto più elevata rispetto alle altre zone della Svizzera. Nella regione lemanica, ad esempio, questo discorso valeva solamente per i due quinti.

L'Ust si è però occupato anche di chi nelle case ci abita, ovvero le famiglie. Secondo i dati raccolti, nella Svizzera tedesca l'economia domestica più diffusa era quella della coppia senza bambini (46%). In Romandia erano invece più frequenti le coppie con bambini, anche se con un vantaggio si soli due punti percentuali. Il Ticino era invece il cantone che la quota maggiore (14%) di nuclei monoparentali.

Potrebbe interessarti anche
Tags
quota
casa
ticino
affitto
vive
ust
© Regiopress, All rights reserved