Vaduz (©Ti-Press)
Economia
17.09.2018 - 11:250

Anche nel Liechtenstein crescono i frontalieri. Svizzeri

Su 38mila persone che lavorano nel principato, oltre 21mila risiedono in altri Paesi, un migliaio in più dell'anno scorso. Il 55% dei frontalieri proviene dalla Svizzera

Continua ad aumentare la quota dei frontalieri nel Liechtenstein: nel 2017 i pendolari in arrivo dai Paesi circostanti sono stati 21'299, un numero pari al 55,1% del totale dei 38'661 occupati.
Stando ai dati diffusi oggi dall'ufficio di statistica del Principato rispetto al 2016 il numero dei frontalieri è aumentato di 1060 persone: la progressione del 5,2% è stata superiore a quella degli occupati (+3,2%).

Il 55% dei lavoratori esteri ha residenza in Svizzera, il 41% in Austria, il 3% in Germania e l'1% in altri stati. È dal 2007 che la quota dei frontalieri supera il 50%. Il 62% dell'insieme degli occupati era impiegato nel settore dei terziario, il 38% in quello secondario e l'1% in quello primario. Il totale dei posti di lavoro ha raggiunto le 40'601 unità (+3,3%).

Parallelamente all'ampliamento del mercato del lavoro sono cresciute anche le aziende: nel 2017 se ne contavano 4710 (+3,1%), di cui il 2% con almeno 50 dipendenti.

Tags
frontalieri
liechtenstein
© Regiopress, All rights reserved