Economia
17.09.2018 - 07:520
Aggiornamento 09:33

Credit Suisse, rilevate 'lacune nella lotta al riciclaggio'

L'autorità svizzera di vigilanza dei mercati ha concluso due procedimenti. I comportamenti scorretti della banca elvetica riguardano casi di corruzione

L'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari (Finma) ha concluso due procedimenti ("enforcement") nei confronti di Credit Suisse e ha rilevato lacune nella lotta contro il riciclaggio di denaro.

Tale comportamento scorretto è correlato a presunti casi di corruzione concernenti la Federazione internazionale di calcio FIFA, il gruppo petrolifero brasiliano Petrobras e il gruppo petrolifero venezuelano Pdvs, ma anche a un'importante relazione d'affari che la banca ha intrattenuto con una persona politicamente esposta. È quanto comunicato dalla Finma in una nota odierna nella quale si precisa anche il coinvolgimento di consulente alla clientela – nel frattempo condannato penalmente – "premiato con retribuzioni elevate e valutazioni positive sulle sue prestazioni" da Credit Suisse. 

L'autorità di vigilanza ha ordinato misure volte a migliorare il dispositivo di lotta contro il riciclaggio di denaro e ad accelerare l'applicazione delle misure adottate dalla banca.

Tags
credit suisse
lotta
credit
riciclaggio
suisse
lotta riciclaggio
autorità
lacune
vigilanza
banca
© Regiopress, All rights reserved