(Keystone)
Economia
12.07.2018 - 10:440

Addio agli ultimi bastoni da hockey svizzeri

La fabbrica giurassiana Composites Busch intende ritirarsi dal settore. Una scelta dettata dalla crescente concorrenza. Non vi saranno licenziamenti

Niente più bastoni da hockey svizzeri: l’ultimo costruttore elvetico, la società Composites Busch di Porrentruy (JU), ha annunciato l’intenzione di ritirarsi dal settore. In un comunicato odierno l’impresa fondata nel 1988 dalla casa madre tedesca Busch Vacuum spiega che la decisione è legata alla mondializzazione del mercato e alla concorrenza dei grandi gruppi internazionali. Composites Busch metterà fine alla fabbricazione e alla commercializzazione degli articoli legati all’hockey – all’origine del 3-5% del giro d’affari – alla fine di dicembre. All’inizio degli anni 2000 l’azienda produceva sino a 22’000 bastoni all’anno. Il ritiro dal mercato del disco su ghiaccio non avrà alcun impatto negativo sul personale: i dipendenti interessati potranno essere infatti dirottati su altre attività, poiché l’azienda è in crescita e negli ultimi 12 mesi ha creato oltre una ventina di impieghi.

Tags
hockey
bastoni
busch
composites
composites busch
hockey svizzeri
© Regiopress, All rights reserved