Economia
23.01.2017 - 15:540
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:17

In leggero calo il debito pubblico dell'Eurozona

Il debito pubblico italiano, con quello greco e austriaco, registrano i cali principali nel terzo trimestre 2016, rispetto al trimestre precedente. Il debito pubblico italiano registra il 132,7% del Pil rispetto al 135,5% del secondo trimestre, ovvero -2,8 punti percentuali, a 2.212.616 milioni di euro. La Grecia 176,9% da 179,8% (-2,9 punti percentuali); e l’Austria a 84,4% da 86,7% (-2,3 punti percentuali). Lo comunica Eurostat.
Il debito pubblico più pesante resta quello greco (176,9%), seguito da Portogallo (133,4%) e Italia (132,7%). Il debito pubblico italiano registra un calo anche rispetto al terzo trimestre 2015, quando era a 134,1%.
I rialzi più forti nel terzo trimestre 2016 si sono avuti a Cipro (+3,1 pp), Portogallo (+1,6 pp) e Lituania (+1,1 pp). A livello di Eurozona, invece, il rapporto debito Pil è sceso al 90,1% dopo il 91,2% dell’ultimo trimestre del 2016, mentre nei 28 è sceso dall’84,2% all’83,3%.

© Regiopress, All rights reserved