Curiosita

Ieri, 20:572017-04-27 20:57:26
@laRegione

Una guida per abbinare il condimento a ogni formato di pasta

La forma è sostanza, anche e soprattutto nella pasta. Spaghetti, penne, fusilli e rigatoni sono 'i magnifici quattro' nelle scelte d’acquisto degli...

La forma è sostanza, anche e soprattutto nella pasta. Spaghetti, penne, fusilli e rigatoni sono 'i magnifici quattro' nelle scelte d’acquisto degli italiani, ma i pastifici continuano a produrre oltre 300 formati perché un matrimonio perfetto a tavola si costruisce dai particolari, e quindi dalla specifica tenuta in cottura, resistenza alla masticazione, porosità, trafila. Per orientarci in questa frontiera del gusto, Aidepi, l’associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta italiane, fornisce da oggi una guida per abbinare ad ogni formato il condimento ideale. "La pasta è una e molteplice – sottolinea Riccardo Felicetti, presidente dei Pastai –. In Italia siamo custodi della tradizione, il buono del cacio sui maccheroni e delle trofie col pesto, ma non rinunciamo a ricerca e sperimentazioni. Per noi la pasta è come la Madeleine per Proust, ogni italiano ha in mente una pasta preferita ma l’evoluzione dell’arte pastaria sta proprio nel valorizzare questa versatilità e capacità di adattarsi a ingredienti diversi, in combinazioni che fanno della pasta un alimento moderno e globale. Con la guida i suggerimenti per gustarla al meglio, in punta di forchetta".

26.4.2017, 09:332017-04-26 09:33:31
@laRegione

Ivanka parla del padre e del rispetto che ha per le donne. E la platea mugugna

"Mio padre è stato un campione nel supportare le famiglie e nel permettere loro di crescere". E dalla folla partono mormorii di...

"Mio padre è stato un campione nel supportare le famiglie e nel permettere loro di crescere". E dalla folla partono mormorii di disapprovazione verso Ivanka Trump.

Lo sfondo è quello del W20, il verdice sulle donne del G20 convocato a Berlino da Angela Merkel. Sul palco, oltre alla figlia maggiore di Donald Trump e alla cancelliera tedesca anche altre donne della politica internazionale.

Vista la reazione del pubblico, la moderatrice incalza: "Alcuni atteggiamenti che suo padre ha mostrato verso le donne in passato potrebbero sollevare dubbi sul fatto che sia così favorevole al conferimento di responsabilità alle donne ", fa notare.

"Dalla mia esperienza privata so quanto sia positivo l'atteggiamento di mio padre con le donne. Lui sa che le donne possono fare un lavoro buono quanto gli uomini", è la replica di Ivanka, che sfodera la collaudata retorica sulla stampa, arma di difesa dell'entourage trumpiano: "Ho sicuramente sentito le critiche da parte dei media", aggiunge.

E ancora: "Mio padre mi ha permesso di raggiungere tutto quello che volevo. Ce lo ha reso possibile. Non c'erano differenze fra me e mio fratello. E questo lo vedremo anche da lui come presidente", ha aggiunto.

25.4.2017, 08:182017-04-25 08:18:44
@laRegione

Promozione governativa per il country club privato di Trump

La pagina web dell'ambasciata statunitense a Londra...

La pagina web dell'ambasciata statunitense a Londra promuove la residenza privata di Donald Trump in Florida come "la Casa Bianca d'inverno", provocando sconcerto e polemiche negli Stati Uniti, perché Mar-a-Lago resta tuttora un club privato che prevede una quota fissa di ammissione annuale da 200 mila dollari. 

"Perché noi contribuenti dobbiamo pagare per promuovere il country club del presidente?", ha attaccato il senatore democratico Ron Wyden su Twitter, fornendo un link al sito della rappresentanza diplomatica "in tutta la sua gloria cleptocratica".
Caustico anche Norman Eisen, consigliere legale per l'etica alla Casa Bianca di Barack Obama, secondo cui la pagina viola le regole federali perché il Dipartimento di Stato e le ambasciate "sono stanno usando canali ufficiali per promuovere un business privato del loro superiore, il presidente".

Articolo sparito: 'Ci spiace'

Sul sito dell'ambasciata Usa un link portava a una ampia descrizione di Mar-a-Lago confezionata da Share America, la "piattaforma" del Dipartimento di Stato il cui obiettivo è "condividere storie importanti e immagini che stimolino discussioni e dibattiti su temi come la democrazia, la libertà di espressione, l'innovazione, l'imprenditorialità, l'istruzione e il ruolo della società civile".

L'articolo, nel frattempo, è sparito. Al suo posto una nota: "L'intenzione era di informare su dove il presidente ha ospitato i leader mondiali. Siamo dispiaciuti per l'equivoco, abbiamo cancellato il post".

Trump, che ha acquistato la villa da 114 camere e annessi giardini e piscine nel 1985, ha usato Mar-a-Lago per intrattenere dignitari e capi di stato stranieri, tra cui il premier giapponese Shinzo Abe e il presidente cinese Xi Jinping.

19.4.2017, 09:212017-04-19 09:21:08
@laRegione

'Complimenti, siete sopravvissuti alla maratona di Boston!' Adidas finisce nella bufera

"Congratulazioni, siete sopravvissuti alla maratona di Boston!". È bufera sull’Adidas negli Stati Uniti per il soggetto...

"Congratulazioni, siete sopravvissuti alla maratona di Boston!". È bufera sull’Adidas negli Stati Uniti per il soggetto di una mail pubblicitaria inviata ai propri clienti dopo la 121/ma edizione della storica corsa svoltasi lunedì. Maratona che nel 2013 era stata funestata da un attentato in cui per l’esplosione di due bombe morirono tre persone, tra cui un bimbo di 8 anni, e ne rimasero ferite 260.

https://twitter.com/barstoolsports/status/854379232524472320 

Immediate le proteste che hanno portato alle scuse del gruppo, che si è detto "incredibilmente dispiaciuto e mortificato" per quanto accaduto.

Nel corso della maratona svoltasi lunedì – sottolinea la stampa americana – c’erano almeno due sopravvissuti della tragedia di quattro anni fa.

12.4.2017, 08:342017-04-12 08:34:22
@laRegione

Milan ai cinesi, il closing domani

È in Italia Li Yonghong, l'investitore cinese che domani completerà l'acquisto del Milan. Il suo volo da Hong Kong è atterrato a Malpensa attorno alle 7.20, con venticinque minuti...

È in Italia Li Yonghong, l'investitore cinese che domani completerà l'acquisto del Milan. Il suo volo da Hong Kong è atterrato a Malpensa attorno alle 7.20, con venticinque minuti di anticipo sul previsto. Maglia bianca e giacca nera, poco dopo il futuro proprietario del Milan ha lasciato l'aeroporto, circondato da giornalisti e operatori tv, diretto verso l'albergo che lo ospiterà durante il soggiorno a Milano. (Ansa).

https://twitter.com/ligaprocalcio/status/851854974082482179 

11.4.2017, 14:092017-04-11 14:09:56
@laRegione

Slogan troppo simile: Apple fa causa a Swatch

'Tick different' assomiglia un po' troppo a 'Think different' e così Apple fa causa a Swatch. Il gigante dell'elettronica con sede a Cupertino avrebbe denunciato davanti...

'Tick different' assomiglia un po' troppo a 'Think different' e così Apple fa causa a Swatch. Il gigante dell'elettronica con sede a Cupertino avrebbe denunciato davanti al Tribunale amministrativo federale il produttore svizzero di orologi perché la pubblicità del nuovo 'Bellamy' – orologio attrezzato con un sistema di pagamento senza fili – userebbe uno slogan troppo simile a quello di una campagna di successo promossa da Apple negli anni Novanta.

Il Ceo di Swatch, Nick Hayek, – come riferisce Watson – ha respinto le accuse, sostenendo che 'Tick Different' si rifà ad un 'payoff' usato da Swatch negli anni Ottanta, ovvero 'Always different, always new'. La somiglianza quello di Apple sarebbe una pura coincidenza. 

7.4.2017, 09:432017-04-07 09:43:02
@laRegione

Washington chiede l'identità degli anti-Trump e Twitter fa causa al governo Usa

Twitter gira le spalle a Donald Trump. La società che cinguetta, strumento di comunicazione prediletto del presidente americano,...

Twitter gira le spalle a Donald Trump. La società che cinguetta, strumento di comunicazione prediletto del presidente americano, fa causa al governo statunitense per cercare di fermare i suoi sforzi di smascherare l’identità degli utenti anti-Trump.

L’azione legale, depositata presso la corte federale di San Francisco, riguarda l’account ’@ALT_USCIS’, ma crea un precedente su cui Twitter può rifarsi. L’amministrazione Trump vorrebbe che Twitter rivelasse l’identità dietro l’account, critico soprattutto delle politiche sull’immigrazione di Trump. Il 14 marzo l’agenzia delle Dogane americana ha chiesto un mandato per chiedere ufficialmente a Twitter informazioni sui titolari dell’account.

Twitter si oppone alla richiesta, sostenendo che l’identità dei suoi utenti è protetta dal Primo Emendamento della Costituzione che tutela la libertà di espressione. Secondo Twitter, inoltre, se l’Amministrazione non è in grado di dimostrare che gli utenti hanno commesso dei reati non dovrebbe ottenere i nomi di chi è dietro un determinato account.

"Consentire" alle autorità di arrivare a identificare chi c’è dietro lo "pseudonimo avrebbe un effetto grave sull’account e sugli altri account che hanno creato una voce di dissenso contro le politiche del governo" mette in evidenza Twitter.

L’azione legale per Twitter apre un nuovo fronte per la società, l’unica che non è riuscita ad approfittare dell’esposizione guadagnata con l’essere la 'preferita' del presidente.

6.4.2017, 07:452017-04-06 07:45:00
@laRegione

Hitler sul libro da colorare: in Olanda e Belgio è polemica. 'Volume realizzato in India. Forse il disegnatore non sapeva...'

Un'immagine di Hitler in un libro da colorare per bambini ha scatenato un'...

Un'immagine di Hitler in un libro da colorare per bambini ha scatenato un'ondata di polemiche in Belgio e Olanda, che hanno costretto alle scuse ed al ritiro precipitoso dagli scaffali. Lo riferisce Le Parisien.

Il libro è stato messo in vendita lunedì scorso nei due Paesi, con l’immagine del dittatore nazista in tenuta militare, svastica al braccio, saluto romano e alle spalle un globo, in mezzo ad altre illustrazioni di bambini che giocano a calcio e palazzi.

Su Facebook immediate sono scattate le proteste. "Bello, il tuo libro da colorare!", ha scritto un cliente alla catena di magazzini olandese Kruidvat, che dopo due giorni ha ritirato il libro dagli scaffali in Belgio e Olanda, esprimendo "profondo rammarico per questo incidente" e assicurando un’indagine e che rimborserà i clienti.

L’editore belga che ha distribuito il libro, Trifora, si è giustificato spiegando che il libro è stato realizzato in India: "L’uomo che ha fatto i disegni ha selezionati diversi personaggi famosi, e purtroppo Hitler era tra questi. Forse non lo sapeva...".

31.3.2017, 08:432017-03-31 08:43:00
Luca Berti @laRegione

SpaceX fa la storia riciclando il primo razzo

Aveva già volato una prima volta nell'aprile 2016, lo ha fatto per la seconda ieri sera. L'atterraggio del razzo Falcon 9 di SpaceX sulla piattaforma marina 'Of Course I...

Aveva già volato una prima volta nell'aprile 2016, lo ha fatto per la seconda ieri sera. L'atterraggio del razzo Falcon 9 di SpaceX sulla piattaforma marina 'Of Course I Still Love You' 8 minuti e 50 secondi dopo il lancio ha dimostrato la possibilità di riutilizzo commerciale di un intero primo stadio di un vettore, ovvero la parte più costosa del razzo.

Il Falcon 9, che in aprile dello scorso anno aveva portato in orbita modulo gonfiabile sperimentale Beam, è stato revisionato e rimesso a nuovo. Ha potuto così decollare per una seconda volta ieri alla 23.27 da Cape Canaveral portando in orbita il satellite Ses-10. 

«È un giorno fantastico per l'industria spaziale – ha commentato il patron di SpaceX Elon Musk dopo secondi dalla riuscita della missione – . Dimostra che si può utilizzare più volte lo stesso primo stadio. Si tratta di una rivoluzione per l'industria aerospaziale». Per chiarire, Musk ha tracciato un parallelo con l'aeronautica: «È un po' come se fino ad ora fosse stato normale gettare un aereo dopo ogni volo e invece ora si scoprisse il modo di usarlo più volte. Ci sono voluti 15 anni per arrivare a questo punto».

Prima di SpaceX a riuscire nell'impresa è stata la Blue Origin del fondatore di Amazon  Jeff Bezos che ha lanciato e fatto atterrare il vettore New Shepard per ben quattro volte.

28.3.2017, 09:492017-03-28 09:49:23
@laRegione

Distribuisce buoni tramite palloncini per festeggiare i 15 anni di apertura della macelleria

Palloncini per distribuire buoni acquisto. L'originale idea è di Andrea Stuppia per festeggiare i 15 anni della sua...

Palloncini per distribuire buoni acquisto. L'originale idea è di Andrea Stuppia per festeggiare i 15 anni della sua macelleria di Giubiasco e i 4 anni di apertura di quella di Lamone.

A "bordo" dei palloncini che prenderanno il volo oggi e domani da Giubiasco e Lamone, e che si uniranno a quelli rilasciati già sabato, vi sono buoni per filetto di manzo, 10 kg di costine e 10 kg di salsiccia.

24.3.2017, 16:312017-03-24 16:31:00
@laRegione

Marco Maurer placca ladro rumeno

Il giocatore di hockey su ghiaccio del Bienne Marco Maurer si è improvvisato paladino della giustizia ieri a Zugo. Sfruttando il suo imponente fisico (poco meno di un metro e 90 di...

Il giocatore di hockey su ghiaccio del Bienne Marco Maurer si è improvvisato paladino della giustizia ieri a Zugo. Sfruttando il suo imponente fisico (poco meno di un metro e 90 di altezza per circa un quintale), l’ex difensore del Lugano ha infatti bloccato un rumeno 36enne che aveva rubato 200 franchi a una 87enne.

Il fatto è avvenuto verso le 11, ha indicato oggi il Ministero pubblico zughese. Il ladro ha chiesto dei soldi all’anziana e, quando questa ha aperto il proprio portafoglio, le ha sfilato il denaro dandosi alla fuga.

Maurer, che si trovava casualmente nei paraggi, è stato allertato dalle urla della signora e si è gettato all’inseguimento dell’uomo. Dopo averlo raggiunto, l’ha spinto con un check contro un’auto, immobilizzandolo fino all’arrivo della polizia.

Le forze dell’ordine hanno in seguito constatato che il rumeno è già sospettato di altri furti in diversi cantoni.

16.3.2017, 07:562017-03-16 07:56:03
@laRegione

Nuova Zelanda, fiume sacro dichiarato personalità giuridica

Per la prima volta al mondo un fiume ha ottenuto una personalità giuridica, protetta da rappresentanti legali.

Il fiume Whanganui in Nuova Zelanda...

Per la prima volta al mondo un fiume ha ottenuto una personalità giuridica, protetta da rappresentanti legali.

Il fiume Whanganui in Nuova Zelanda, riverito come sacro dal popolo maori, che scorre per 145 km dal centro dell’Isola del Nord fino al mare, ha ottenuto dal parlamento uno status giuridico come persona, dopo una battaglia legale durata 170 anni. Sarà rappresentato congiuntamente da un membro nominato dalla comunità maori e uno nominato dal governo.

Una storia lunga quasi due secoli

La legge deriva dallo storico trattato di Waitangi, che fu firmato nel 1840 da un rappresentante della corona inglese e da 40 capi delle tribù maori dell’Isola del Nord. In base al trattato, che mise fine a un lungo conflitto fra maori e colonizzatori, la Nuova Zelanda divenne colonia inglese. Esso offre da allora sostanziale protezione agli interessi e alle proprietà tradizionali dei maori.

La nuova legge mette fine al più lungo contenzioso nella storia del Paese, ha detto il ministro per il trattato di Waitangi, Christopher Finlayson. "Questa legge riconosce la profonda connessione spirituale fra il locale popolo Whanganui Iwi e il loro fiume ancestrale. Ne riconosce le tradizioni e usanze e crea una base solida per il futuro del fiume".

Un portavoce del locale popolo maori, Gerrard Albert, ha detto a Radio New Zealand che la comunità temeva da tempo per l’impatto del governo sulla "salute e benessere" del fiume. "Abbiamo sempre creduto che il fiume Whanganui sia un insieme indivisibile e vivente con tutti i suoi elementi fisici e spirituali, dalle montagne del centro dell’Isola del Nord fino al mare".

11.3.2017, 11:332017-03-11 11:33:00
@laRegione

Mi hanno regalato un robot

di Alessandro Trivilini, ricercatore e osservatore scientifico

Giulia decide di regalare alla nonna un nuovo frigorifero. La sua età non più giovanis­sima e le sue condizioni di salute...

di Alessandro Trivilini, ricercatore e osservatore scientifico

Giulia decide di regalare alla nonna un nuovo frigorifero. La sua età non più giovanis­sima e le sue condizioni di salute hanno spinto la nipote ad acquistare un robot moderno ricco di nuove funzionalità, utili per migliorarle la quotidianità. In primis, vorrebbe ridurre i chilometri che la nonna percorre camminando tra un locale e l’atro della casa.

“Ciao nonna! Come stai?” – chiede Giulia appena entrata in casa. “Ma che bella sorpresa!” – risponde la nonna felice –. “Guarda un po’ chi è venuto a trovarmi in questa domenica piovosa”. “Nonna sediamoci sul divano, ti devo parlare di una cosa importante. Nei giorni scorsi ne ho discusso anche con la mamma e mi ha dato carta bianca. Oggi non è qui perché è a letto con l’influenza ma è d’accordissimo con questa mia idea”. “Così mi spaventi cara, di cosa si tratta? Il nonno è uscito a prendere i giornali, non vuoi aspettare che rientri?” – chiede la nonna. “Assolutamente no, col nonno ne parliamo con calma quando rientra!”. “Va bene tesoro, dimmi, di cosa si tratta?” – chiede la nonna incuriosita. “La mamma ed io vogliamo che tu stia meglio di salute, soprattutto per i gonfiori alle gambe dovuti ai chilometri che percorri ogni giorno in casa per svolgere le faccende casalinghe. Sono troppi e non fanno bene alle tue gambe”. “Ho sempre saputo che sei speciale, sei proprio come tua madre, ti voglio bene!” – esclama la nonna con le lacrime agli occhi. “Nonna, ho poco tempo perché oggi pomeriggio ho la partita di pallavolo, lascia che ti spieghi subito di cosa si tratta. La mamma ed io ti abbiamo acquistato un nuovo frigorifero” – dice Giulia. “Non dovevate! Per quale motivo? Quello che ho va benissimo anche se ha qualche anno sulle spalle. Non è il momento di spendere soldi inutilmente, tu e la mamma dovete risparmiare perché si avvicinano tempi duri, fra poco andrai all’università e quei soldi serviranno. E poi che c’entra il frigorifero con il gonfiore delle mie gambe?” – esclama la nonna.

“Nonna, non hai capito! Non ti abbiamo comprato un frigorifero uguale a quello che hai, ti abbiamo acquistato un robot, si chiama Morbius! Ha sempre le sembianze di un frigorifero tradizionale per conservare gli alimenti, ma in più ha un sacco di super poteri nascosti che ti faranno risparmiare molta fatica. Tutto cambierà in meglio. Un po’ come è successo con la scatoletta dell’interruttore elettrico appesa al muro. All’inizio vista da fuori sembrava un pezzo di plastica inutile, ma quando le persone hanno scoperto che potevano accedere in modo invisibile alla corrente elettrica tutto è cambiato! Con Morbius è la stessa cosa, sia tu che il nonno avrete più tempo libero e le vostre gambe non soffriranno più per il troppo camminare. Vedrai!”. “Giulia, di cosa stai parlando? Ho già detto alla mamma che in casa non voglio nessuna badante! È vero che io e il nonno abbiamo qualche acciacco dovuto all’età, ma siamo autonomi e indipendenti e personalmente non mi piace l’idea di avere degli sconosciuti metallici extraterrestri che girano per casa. L’idea proprio non mi piace, anzi, mi spaventa! E poi cosa potrà mai fare questo diavolo di Morbius per le mie gambe, un frigorifero non è mica un medico!” – dice la nonna spaventata. “Nonna, mi fai morire dal ridere! Ora ti spiego. Morbius è un frigorifero intelligente di ultimissima generazione, è un primo frutto della quarta rivoluzione industriale, e per te e il nonno sarebbe un assistente perfetto!”. “Ah sì? E cosa farà mai questo robot?” – chiede la nonna con gli occhi sgranati. “Può fare un sacco di cose. È stato costruito per essere allacciato alla rete internet e per parlare con le persone con cui è in relazione. Per essere concreti, dovrai soltanto indossare un braccialetto per dialogare con lui in qualsiasi momento lo vorrai, usando la tua voce. Così facendo non dovrai più recarti in cucina mille volte per verificare se manca qualche prodotto, ma potrai farlo comodamente seduta sul divano senza infiammare le tue delicate articolazioni. Morbius è dotato di intelligenza artificiale ed è capace di capire ciò che dici quando parli e ciò che esprimi con le tue espressioni facciali. Usando la sua voce è capace di segnalarti se è necessario fare la spesa, perché i tuoi prodotti preferiti stanno finendo, oppure se le medicine che conservi al fresco sono scadute. E anche in questo caso potrai scegliere se delegare a lui il compito di ordinare i prodotti che a te servono, direttamente dal tuo negozio preferito o dalla farmacia di servizio. Il tutto con un semplice comando vocale e usando la rete internet. E se lo vorrai spesa e farmaci ti verranno recapitati direttamente a casa. Una figata nonna, credimi!”. “Oh, no! Vuoi dire che non potrò più ordinare al nonno di andare a fare la spesa per avere un po’ di calma in casa? Ti confido un segreto Giulia, non so quante volte gli ho detto che è finito il latte solo per il gusto di togliermelo un po’ dalle scatole!” – dice la nonna sghignazzando.
“Hahaha, sei grande nonna! Tu e la mamma siete uguali, credo che sia la stessa scusa che usa lei col papà”. “Giulia, vedrai quando sarai più grande, quanto è importante avere sempre una buona scorta di latte in casa …” – dice la nonna con tono sarcastico. “Nonna, torniamo a Morbius. Cosa ne pensi? Ti piace l’idea di avere in casa un frigorifero intelligente a cui delegare un sacco di lavoro meccanico che usura le tue gambe? In qualsiasi momento potrai porgli delle domande su un determinato prodotto e lui ti risponderà adeguatamente. Allo stesso modo farà Morbius con te, ogni volta che i suoi numerosi sensori rileveranno una situazione anomala te lo comunicherà con la sua voce e tu ne verrai a conoscenza attraverso il braccialetto. Pensa, farà anche da guardiano. Oltre a salvaguardare il cibo al suo interno, con il suo grande occhio esterno e le sue grandi orecchie sensibili potrà tenere d’occhio l’ambiente esterno che lo circonda, e se qualcuno non autorizzato dovesse intrufolarsi in casa potrebbe avvertire subito la polizia inviando istantaneamente fotografie e suoni di ciò che sta avvenendo”. “Caspiterina! Questo Morbius comincia a piacermi!”. “E non finisce qui, nonna. Una volta collegato ai profili social del nonno, perché tu ancora non sei in Facebook, potrà controllare le sue attività. Per esempio, se andate a magiare al ristorante e il nonno vuole ordinare un piatto sfizioso ricco di calorie, Morbius con il suo consenso può verificare in tempo reale se quel cibo è nocivo per la sua salute, consigliando di conseguenza ciò che secondo lui andrebbe consumato in quel preciso momento, con delle tecniche persuasive davvero convincenti”.
“Giulia, mi riesce difficile credere che il nonno ascolti i consigli di un frigorifero, figurati, non ha mai dato retta ai miei, non vedo come possa ascoltare quelli di una scatola metallica intelligente”. “Hai ragione nonna, potrebbe non essere semplice accettare i consigli di Morbius, ma credimi che se configurato correttamente può offrire moltissimi vantaggi. È una questione di fiducia e di consapevolezza”. “Ma se Morbius può vedere e ascoltare tutto ciò che accade in cucina, ed è collegato costantemente alla rete internet, io e il nonno non avremo più privacy?” – chiede la nonna dubbiosa. “In parte è corretto, nonna, ma questo potrà succedere solo se verrà configurato in modo sbagliato. Sarete soltanto tu e il nonno a decidere cosa può e cosa non può fare Morbius. La decisione ultima spetterà sempre e solo a voi. In modo semplice, veloce e consapevole potrete controllare tutti i suoi super poteri. È quanto successo con l’automobile. Possederne una non significa guidarla all’impazzata nel traffico provocando incidenti ovunque. Bensì, all’occorrenza sfruttare tutte le sue peculiarità per spostarsi da un punto ad un altro nel miglior modo possibile, in sicurezza e rispettando il codice stradale”. “Hai ragione Giulia, anche se in questo momento non riesco a cogliere a pieno tutto ciò che mi stai spiegando sono sicura che il nonno ne rimarrà entusiasta, lui è sicuramente più smanettone di me con internet e le nuove tecnologie. Ma ricordati una cosa, avremo bisogno del tuo aiuto per accogliere Morbius a casa nostra nel migliore dei modi”. “Certamente nonna, non ti preoccupare! Penserò io alla sua configurazione e farò in modo che tu e il nonno possiate trarne tutti i vantaggi. Così appena arriva l’estate potremo riprendere le nostre lunghe passeggiate senza aver paura che le tue gambe si gonfino di nuovo. Con Morbius come alleato potrai stare più tranquilla. Fidati nonna, è un cambiamento senza precedenti che migliorerà la tua quotidianità. Magari ci vorrà qualche giorno, ma una volta conosciuto Morbius ti darà grandi soddisfazioni” – conclude Giulia soddisfatta.

10.3.2017, 11:542017-03-10 11:54:00
Christian Lovaldi

Vacanze fuori dal comune e dove trovarle

Il mondo è un posto affascinante e variegato, dove ognuno può trovare la vacanza che meglio si addice alle proprie esigenze. Ecco alcune idee ‘particolari’ per le vostre...

Il mondo è un posto affascinante e variegato, dove ognuno può trovare la vacanza che meglio si addice alle proprie esigenze. Ecco alcune idee ‘particolari’ per le vostre vacanze fuori dalgi schemi.

Monaco (buddista) per un mese

Per chi ha bisogno di uscire dagli schemi e ritrovare se stesso, un’esperienza monastica può essere d’aiuto. Immersi nell’atmosfera spirituale e trascendente di un vero monastero tibetano situato nel cuore delle montagne dell’Himalaya, sul confine India-Tibet, sperimenterete lo stile di vita dei saggi monaci dalle tuniche colorate, apprendendo gli insegnamenti del buddhismo tradizionale ed esplorando nuove prospettive che incoraggeranno la vostra crescita personale.  
La saggezza dei monaci sarà la vostra perla più preziosa, e il vostro miglior souvenir al rientro in patria.

Tutti in Islanda alla ricerca della balena perduta

Se siete pronti per un’ avventura audace in uno dei luoghi naturali più estremi del mondo e il mare non vi spaventa allora zaino in spalla e fotocamera al collo, e via per i mari islandesi alla ricerca delle balene.

Con ben 23 specie di cetacei diversi e un’alta probabilità di incontrarli, soprattutto durante i tour estivi, l’Islanda si prospetta come una delle migliori destinazioni di vacanza per gli amanti della natura e delle creature marine. Un’ampia gamma di operatori turistici specializzati è pronta a guidarvi in questa vacanza tutta verde, sensibilizzandovi sulla vita di questi grandi giganti gentili.

Rototom: il grande festival della musica reggae

Se siete dei veri seguaci di Bob Marley, amate la musica reggae, la vita rilassata e vi identificate nella cultura rasta, oppure volete semplicemente passare una settimana incredibile assieme a giovani di tutto il mondo sintonizzati sulla stessa linea d’onda, la vostra destinazione è l’incredibile festival Rototm di Benicassim, in Spagna, che quest’anno si terrà dal 10 al 19 agosto.

Il Rototom 2017 celebrerà l’Africa, e l’atmosfera che respirerete nel villaggio sarà tutta all’insegna della pace, della solidarietà e del rispetto dell’ambiente.

Probabilmente farete molte nuove amicizie, e magari scoprirete una parte di voi di cui ancora dubitate l’esistenza, il tutto ascoltando dal vivo i grandi artisti reggae del momento. L’alloggio in tenda da vero figlio dei fiori sarà la ciliegina sulla torta.

La cucina Thai: un mondo (diverso) di aromi e sapori

Cuochi e aspiranti gastronomi a raccolta, si parte alla scoperta di deliziose pietanze asiatiche direttamente a Bangkok, l’esotica capitale Thailandese: un cuoco professionista locale vi insegnerà i segreti di un’antica tradizione culinaria che ha rapidamente conquistato le tavole dei ristoranti etnici europei, ma che pochi stranieri sanno preparare.

Indipendentemente dal vostro livello di partenza, avrete l’opportunità di apprendere i trucchi della buona cucina thailandese, e nel tempo libero potrete visitare la città e fare shopping nei suoi tradizionali mercati.

Potreste anche farvi sovvenzionare da amici e parenti, se li saprete convincere che al vostro ritorno li aspetta qualcosa di diverso dalla solita cena.

Vattene a pesca! Di salmoni, in Scozia

Rivolta non solo agli amanti della pesca, ma anche a famiglie e curiosi, la pesca al salmone farà la felicità di grandi e piccini. Alla soddisfazione del palato si aggiunge infatti l’opportunità di scoprire una natura selvaggia, fra fiumi impetuosi e vaste distese verdi.

Scozia, Irlanda, Islanda, Alaska e Canada, le destinazioni sono diverse, e ciascuno può scegliere quella che più si confà ai suoi interessi naturalistici e culturali.

I servizi inclusi nel pacchetti dei vari operatori includono normalmente il permesso per la pesca, attrezzatura da pesca di qualità, trasporto, bevande, cibo a base di prodotti locali, servizio fotografico e soprattutto l’appoggio di un esperto del posto, che vi guiderà e vi svelerà le tecniche di pesca tradizionali.

Le Maldive sott’acqua

Se alle spiagge affollate di turisti preferite la pace del mondo sottomarino, e disponete dell’idoneo brevetto, pochi habitat vi offrono la varietà faunistica che troverete alle Maldive. Ammirerete squali grigi, specie pelagiche, squali balena e mante, oltre che coloratissime barriere coralline.
I subacquei con brevetto hanno l’opportunità di effettuare due immersioni accompagnate al giorno, inclusa una notturna alla settimana, mentre i meno esperti potranno dilettarsi con lo snorkeling accompagnato e una prova di immersione.

Vari operatori del settore offrono lussuosi yacht in legno, lunghi fino a 40 metri, con un numero limitato di cabine che garantiscono privacy e comfort a tutti i viaggiatori.

Scalata su roccia nella Costa Blanca

Per i più sportivi e gli amanti degli sport estremi, la scalata su roccia è sicuramente un’ottima alternativa. Tra i vari luoghi dove praticare questo sport, la Costa Blanca, in Spagna, vi sorride: si tratta di un luogo in cui la scalata è praticabile tutto l’anno e che offre la perfetta combinazione di mare, sole e ottimi piatti tradizionali. Tante le pareti rocciose fra le quali scegliere, molte quasi vergini e non presenti sulle classiche guide.

Gli esperti del campo vi guideranno per svolgere grandi avventure in sicurezza e assicurarsi che vi troviate nel luogo giusto al momento giusto. I pacchetti dei vari operatori turistici spesso includono, oltre ai corsi, l’alloggio in bellissime ville con piscina.

Tra cielo e terra in mongolfiera

Se siete alla ricerca di un punto di vista unico, un viaggio in mongolfiera può essere ciò che fa al caso vostro. Questo antico ed eccentrico mezzo di trasporto vi permetterà di vedere il mondo dall’alto, senza vetri o finestre che ve ne separino : si tratta di un’esperienza a 360 gradi.

Vi sono diverse regioni dove potrete sperimentare questa particolare forma di trasporto aereo, per esempio la Cappadocia in Turchia merita di essere menzionata. Potrete scoprire i caratteristici “camini” di roccia formatisi in modo naturale, ammirare la bellezza del suo paesaggio lunare e le note dimore nelle caverne.

Dozzine di agenzie offrono voli sugli Archi e i “camini” della Cappadocia, ma assicuratevi di viaggiare con un operatore provvisto di licenza.

Torino sotterranea

La bella città di Torino è nota per la sua architettura barocca, neo-classica e Art Nouveau, ma ciò che molti non sanno è che è anche famosa per i suoi sotterranei. 15 metri sotto la città vi aspettano i misteri e i segreti dei tunnel della cittadina, che collegano le celle sotterranee dei palazzi barocchi.

Una torcia e un’esperta guida saranno fedeli compagni del vostro cammino, che include la visita a luoghi di violenti delitti non ancora risolti.

7.3.2017, 14:122017-03-07 14:12:00
Christian Lovaldi

Tra Oscar e non: i nostri cineconsigli

Finite le feste, è tempo di passare a serate più tranquille: ecco la nostra selezione di film ispirata agli Oscar 2017 più un bonus di stampo nostrano per colorare il vostro...

Finite le feste, è tempo di passare a serate più tranquille: ecco la nostra selezione di film ispirata agli Oscar 2017 più un bonus di stampo nostrano per colorare il vostro tempo libero

La La Land

Amore o successo? La La Land è la storia di Mia (Emma Stone), aspirante attrice, e Sebastian (Ryan Gosling), musicista jazz che fatica ad arrivare alla fine del mese suonando in un pianobar. Lo sfondo è quello della Los Angeles dei giorni nostri, città del cinema e del successo, ma anche dei tanti “no” e dei molti “le faremo sapere”. Mia e Sebastian si incontrano, si piacciono e si frequentano. Fin quando il successo non fa capolino.

Questo musical, un omaggio a quelli degli anni Cinquanta e Sessanta, presenta un «accurato mix di musica e immagini che garantisce al film la leggerezza necessaria e un commovente sottofondo di malinconia», come ha fatto notare il critico cinematografico Giancarlo Zappoli, direttore artistico del festival  Castellinaria di Bellinzona. E nonostante gli Oscar vinti siano ‘solo’ sei (a fronte delle 14 candidature) e al netto dell’errore nella consegna delle statuette (che per due minuti gli aveva assegnato anche il premio per miglior film, poi andato a ‘Moonlight’), è sicuramente la pellicola da mettere in cima alla nostra lista.

Dove vederlo: al cinema ora (Rialto Locarno, Cinestar Lugano, Multisala Mendrisio)

Trailer

Moonlight

Un vivace ritratto della vita dei cittadini afroamericani e una meditazione personale e poetica su identità, famiglia, amicizia e amore. Recitato da soli attori di colore, racconta la storia del giovane Chiron, dall’infanzia alla vita adulta. In poco meno di due ore, il regista Barry Jenkins esplora la periferia urbana, distrugge stereotipi e commuove il pubblico.

Vincitrice del premio Oscar come Miglior Film (strappato letteralmente a La La Land), la pellicola trasporta lo spettatore attraverso momenti e passaggi chiave che plasmano la vita di ognuno e ci rendono quelli che siamo.

Dove vederlo: al cinema ora (cinema Rex Pontresina)

Trailer

Manchester by the sea

È il film vincitore per la migliore sceneggiatura originale. La trama narra la vicenda di Lee Chandler, un uomo solitario che lavora come portinaio tuttofare a Boston. Un’improvvisa telefonata durante un oscuro giorno invernale lo costringe a tornare a Manchester-by-the-Sea, la sua cittadina natale. Lee è stato informato del decesso di suo fratello ed è stato nominato tutore del nipote sedicenne di cui si dovrà occupare controvoglia. Ma il ritorno al suo luogo d’infanzia significherà per Lee dover fare i conti con un passato che credeva sepolto e che preferirebbe dimenticare.

Dove vederlo: al cinema ora (Rialto Locarno, Lugano Cinestar, Mignon e Ciak Mendrisio)

Trailer

Il Libro della Giungla

Il libro della giungla è un grande classico Disney, che agli Oscar 2017 si è aggiudicato il premio per i migliori effetti speciali. Il film è una rivisitazione in chiave cinematografica della nota pellicola d’animazione del 1967, basata a sua volta sull’omonima raccolta di racconti di  Rudyard Kipling.

La trama è quella a cui molti si sono affezionati guardando il cartone animato: Mowgli è un giovane ragazzo inglese che, dopo l’uccisione del padre da parte della tigre Shere Khan, viene adottato dalla lupa Raksha e inizia a condurre una vita nella giungla. Shere Khan torna per uccidere il ragazzo che è così costretto ad abbandonare il branco, dove nel frattempo si è integrato, per recarsi al villaggio degli uomini.

Dove vederlo: in DVD o offerte “on demand”

Trailer

Il cliente

Oscar per il Miglior Film Straniero. Una giovane coppia iraniana (Emad e Rana) è costretta a trasferirsi in un altro appartamento quando la sua casa viene dichiarata inagibile.

Rana viene aggredita ed Emad si lancia alla ricerca del colpevole, per una vendetta forse inutile, forse perfino ingiusta.

Il nuovo film di Asghar Farhadi esplora gli ambienti più laici della società iraniana, nei quali si scontrano le pulsioni della modernità e i retaggi della cultura più tradizionale. 

Dove vederlo: al cinema (Rialto Locarno, Mignon e Ciak Mendrisio, Lux Massagno)

Trailer

Suicide Squad

Vincitore dell’Oscar 2017 per il trucco, Suicide Squad ha fatto sognare molti, ispirando emulazioni dei suoi esuberanti personaggi in occasioni come Halloween o Carnevale.

La vicenda ruota attorno agli intriganti “supercattivi” dell’universo fumettistico DC, che si ritroveranno costretti dalle autorità americane a lavorare insieme sul campo di battaglia per far fronte a un’antica e inarrestabile divinità inaspettatamente discesa sulla terra. Ma come convincere questa improbabile squadriglia di criminali a collaborare a beneficio della sicurezza globale? Qualche vaga promessa in caso di vittoria e una capsula esplosiva impiantata in corpo faranno la differenza.

Dove vederlo: in DVD o offerte “on demand”

Trailer

Il Nido

Se gli Oscar di quest’anno non vi convincono, al cinema trovate anche un’alternativa nostrana. Ne il Nido, della regista svizzero-peruviana Klaudia Reynicke, le atmosfere alpine si tingono di noir.

Cora, una bella ragazza dagli occhi chiari, ritorna al suo paesino natale e lavora con suo padre alla realizzazione di un grande evento del paese: la celebrazione della Vergine. L’arrivo di uno straniero destabilizza però l’armonia del posto, portando alla luce un crimine commesso quarant’anni prima dalla gente del paese e che vede il padre di Cora come uno dei principali responsabili.

Ritorna il fortunato tema del contrasto fra candide nevi e segreti inconfessabili, in un dramma in cui mistero domestico, ombre famigliari e suggestivi paesaggi montani si fondono un’atmosfera strana e a tratti inquietante.

Dove vederlo: al cinema (Multisala Mendrisio)

Trailer