addio-a-gianni-nazzaro-canto-l-amore-negli-anni-70
ULTIME NOTIZIE Culture
La recensione
7 ore

Nel ‘Gatto’ sold out, Ascona applaude Tullio De Piscopo

Il Jazz Cat Club riparte col botto: tutti in piedi per il grande batterista in trio con Dado Moroni e Aldo Zunino, nel nome del jazz e di Pino Daniele
Settimane Musicali
8 ore

Il weekend di ‘Piemontesi & Friends’, un anno dopo

La formula che nel 2020 consentì di dare continuità al Festival torna dal 24 al 26 settembre nella chiesa del Collegio Papio di Ascona con sei concerti
Spettacoli
17 ore

Terence Hill sveste la tonaca, ultimo ciak per ‘Don Matteo’

Dopo oltre 250 episodi, a più di 20 anni dalla messa in onda della prima puntata, la serie di Rai 1 dà l’addio al volto più popolare
Culture
1 gior

Teatro Sociale ’21-’22, è tempo di ripartire ‘Insieme’

Dal prossimo 25 settembre a maggio 2022, con ‘regole certe’. A colloquio con Gianfranco Helbling, direttore artistico
Società
1 gior

TikTok in Cina limita l’uso ai bambini sotto i 14 anni

È la prima azienda di video nel settore ad avere questi limiti. Nel 2019, Douyin aveva già iniziato a sperimentare ‘misure anti-dipendenza’
Arte
1 gior

Premi svizzeri d’arte e di design, c’è anche Sonnenstube

Il collettivo itinerante di Lugano è tra i vincitori, nella categoria Critica, edizione e mostre, dei riconoscimenti consegnati durante Art Basel
Streaming
1 gior

‘The Ferragnez - La serie’ su Amazon Prime Video

La quotidianità di Fedez e Chiara Ferragni tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021 in otto episodi in arrivo a dicembre
Spettacoli
27.07.2021 - 21:080

Addio a Gianni Nazzaro, cantò l'amore negli anni 70

Tra le sue hit Quanto è bella lei. La rivalità con Ranieri

È stato tra i protagonisti della musica leggera italiana anni '70, cantando l'amore in brani come Quanto è bella lei, L'amore è una colomba, Non voglio innamorarmi mai, A modo mio, In fondo all'anima. Gianni Nazzaro è morto questa sera all'età di 72 anni a Roma, al Policlinico Gemelli, dove era ricoverato per una grave malattia. Si è spento poco dopo le 19, assistito dalla compagna Nada Ovcina e dal cappellano dell'ospedale. Nato a Napoli il 27 ottobre 1948, Nazzaro debutta nel mondo dello spettacolo nel 1965 con lo pseudonimo di Buddy, imitando artisti sulla cresta dell'onda come Bobby Solo, Adriano Celentano, Gianni Morandi. Nel 1967 si affaccia al festival di Napoli con Sulo ppe mme e ppe te, l'anno successivo è a Un disco per l'estate con il brano Solo noi. Nel 1970 arriva il successo al Festival di Napoli con Me chiamme ammore, in coppia con Peppino Di Capri. L'anno dopo Nazzaro partecipa a Canzonissima con Far l'amor con te e Miracolo d'amore, nel 1972 domina Un disco per l'estate con Quanto è bella lei, che resterà tra i suoi più grandi successi. Nel 1974 è ancora sugli scudi a Un disco per l'estate, con Questo sì che è amore. Tra le sue hit degli anni '70, portate sul palco di Sanremo, L'amore è una colomba, Bianchi cristalli sereni, Non voglio innamorarmi mai, A modo mio, ma anche In fondo all'anima. All'Ariston tornerà nel 1983 con il brano Mi sono innamorato di mia moglie. Nel 1987 proverà a tornare al festival con Perdere l'amore, brano che non supera le selezioni ma che l'anno successivo sarà portato alla vittoria da Massimo Ranieri: un episodio che segnerà la carriera di Nazzaro, alimentando le voci su una rivalità tra i due artisti. Al festival tornerà però nel 1994, con Squadra Italia, per presentare Una vecchia canzone italiana. Nazzaro è stato anche attore, nei film musicali anni '70 Ma che musica, Maestro e Venga a fare il soldato da noi e in tempi più recenti nelle soap Un posto al sole e Incantesimo. E' stato nel cast di Tale e quale show, condotto da Carlo Conti su Rai1, edizione 2014, vincendo una puntata proprio con "Perdere l'amore". Negli ultimi anni ha recitato nei musical Hello Dolly (con Loretta Goggi e Paolo Ferrari) e Victor Victoria (con Matilde Brandi e Paolo Ferrari). Nel 2016 è rimasto coinvolto con la Ovcina in un grave incidente stradale in Francia: ha perso un rene e ha rischiato di rimanere paralizzato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved