Venezia
0
Torino
0
1. tempo
(0-0)
LECHEMIA E./LOHOFF J.
0
GOLUBIC V./TEICHMANN J.
0
1 set
(4-4)
anna-talackova-il-flauto-e-la-risposta-a-tutti-i-miei-dubbi
Anna Talácková (foto: Danijel Radanović)
ULTIME NOTIZIE Culture
Culture
3 ore

Premio Möbius Multimedia, annunciati i finalisti

La 25esima edizione si terrà i prossimi 15 e 16 ottobre allo Studio 2 della Rsi a Lugano-Besso
Casa della Letteratura
3 ore

Viaggio tra le scritture di Doris Femminis Luca Brunoni

A Lugano il 30 settembre, oltre le letture, attraverso sei oggetti, i due autori esporranno sguardi, paure, punti di atterraggio, ispirazioni e progetti futuri
Spettacoli
5 ore

Il Festival Internazionale del Teatro al via con ‘Fedra’

Parte con due prime assolute la 30esima edizione del Fit Festival. Primo atto, il nuovo lavoro di Leonardo Lidi, che torna a collaborare con il Lac
Spettacoli
7 ore

‘Vaccinatevi!’, ve lo chiedono gli Stones

In occasione della data di St. Louis, l’appello ai fan a recarsi allo stadio vaccinati, e se non vaccinati, almeno avendo fatto il tampone
Spettacoli
9 ore

Tony Awards, Broadway incorona ‘Moulin Rouge!’

Dieci premi per l’adattamento teatrale del film con Nicole KIdman ed Ewan McGregor, tra i quali Miglior Musica e Miglior Attore in un musical, Aaron Tveit. 
Società
16 ore

Abraham Yehoshua e la pace di uno Stato binazionale

Lo scrittore israeliano in esclusiva a ‘Naufraghi’: il progetto di una Federazione che sancisca finalmente la pace, ‘un sogno possibile’
Società
1 gior

Vittime, arpie, snaturate? Le donne dopo il diritto di voto

In vista dell‘evento ’Il suffragio in scena’, il punto sulla presenza femminile nello spazio politico e pubblico in occasione del 50° anniversario
Arte
1 gior

Duecento anni di Antonio Ciseri

Prendono il via le mostre ad Ascona, Locarno, Lugano e Rancate per il bicentenario dell’artista nato a Ronco sopra Ascona
Società
1 gior

‘La Rsi che vorrei’, incontro pubblico con Mario Timbal

Trascorsi i primi 100 giorni, il direttore Rsi parlerà dei cambiamenti organizzativi, del ruolo del comitato direttivo e delle sfide per il futuro
Spettacoli
1 gior

Gemellaggio tra Ascona e New Orleans celebrato dal pubblico

‘Capiti quel che capiti, l’anno prossimo JazzAscona tornerà alla grande’ è stata la promessa del presidente Guido Casparis
Società
1 gior

Narcisi nella rete, conferenza di Antonio Nizzoli

Durante l’incontro verrà affrontata la complessa determinazione dell’immagine di sé come relazione sociale, tra conformismo e difformismo
Culture
1 gior

Incontro con Jacques Aumont, Premio Balzan per la filmologia

Il professore emerito dell’Università Sorbonne Nouvelle, insignito del riconoscimento nel 2019, indagherà il rapporto tra cinema e corpo umano
Arte
1 gior

Tutti i ‘Personnages’ della Fondazione Braglia

Dal 30 settembre al 18 dicembre 2021, la rappresentazione dell’essere umano ‘da Werefkin a Miró e da Warhol a Paladino’ (a Picasso, Nolde, Paul Klee...)
Spettacoli
2 gior

‘Space Jam: new legends’, divertente nonostante tutto

Storia scontata e scarse doti attoriali di LeBron James, ma il film tra animazione e live-action ha buon ritmo e la giusta ironia per non annoiarsi
Spettacoli
2 gior

Usa: sfigurata da trattamento, chiede 50 milioni

La top model Linda Evangelista fa causa alla società responsabile del trattamento cosmetico che le ha rovinato il volto, rendendola irriconoscibile
Ticino Musica
25.07.2021 - 20:470

Anna Talácková: 'Il flauto è la risposta a tutti i miei dubbi'

A colloquio con la flautista ceca. Il suo recital, martedì 27 luglio nell’Aula Magna del Conservatorio con la collaborazione della pianista Marta Cencini

Ticino Musica ospita ogni anno giovani musicisti premiati in alcuni dei più importanti concorsi internazionali di esecuzione e interpretazione strumentale. Tra questi, vi è il Concorso ‘Primavera di Praga’, che nel 2019 ha registrato il successo della flautista ceca Anna Talácková, invitata a Ticino Musica a tenere un recital che avrà luogo martedì 27 luglio nell’Aula Magna del Conservatorio con la collaborazione della pianista Marta Cencini. È la stessa Anna Talácková a introdurci al concerto, raccontandoci un po’ di sé...

Come ti sei avvicinata al flauto e come il tuo strumento ti ha accompagnata e supportata lungo i vari momenti della tua vita?

Purtroppo non ricordo il motivo preciso per cui ho scelto il flauto come strumento, tuttavia posso affermare che la musica è sempre stata parte della mia vita, sin da quando ero piccola. I miei fratelli ed io suonavamo vari tipi di strumenti musicali, tutti ad esempio sapevamo suonare il pianoforte e cantavamo in un coro, i miei fratelli e mia sorella suonavano il violino e per un certo periodo a casa abbiamo avuto la fisarmonica e la batteria…e io ho aggiunto il flauto. Dopo anni in cui ho suonato sia il flauto, sia il pianoforte, lo strumento a fiato ha vinto! È nella mia vita da ormai 20 anni e posso dire che la musica ed il flauto sono diventati la risposta ai miei dubbi. Nei momenti in cui mi sono sentita completa o insicura, o quando mi sono trovata a combattere per esprimere i miei pensieri o le mie idee, il flauto mi ha sempre aiutato. Trasmettere tutte queste emozioni agli altri attraverso la musica è diventato l’essenza della mia vita.

Nel programma del tuo concerto per Ticino Musica ci sono dei brani a cui sei particolarmente affezionata?

Prima di tutto, devo dire che non vedo l’ora di suonare a Ticino Musica! Insieme alla pianista Marta Cencini abbiamo preparato un bellissimo programma in cui è difficile prediligere un solo brano. La Sonata in sol maggiore di Franz Benda è stata incisa per la prima volta nel 1955 dal grande Jean-Pierre Rampal ed è stata proprio questa registrazione che mi ha mostrato la bellezza del suono di Rampal e del flautismo francese. Conosco questa sonata da anni e ogni volta che la suono mi accorgo di come la approfondisco, musicalmente e tecnicamente. È una bellissima sonata, ma non viene eseguita molto di frequente e trovo sia un po’ un peccato. Ma il brano che più sento nelle mie corde è la Sonatina di Henri Dutilleux. A mio avviso è un capolavoro che permette al performer di mostrare tutti i colori del suono del flauto e l’intera gamma e varietà di emozioni, oltre alle abilità tecniche. È sicuramente il brano per flauto che preferisco nella letteratura di tutti i tempi.

Com’è cambiata la tua vita in seguito al premio al Concorso Primavera di Praga?

Penso che il più grande cambiamento sia avvenuto nella mia mente. Grazie al successo in questo concorso ho cominciato a vedermi come musicista professionista, non più soltanto come studente che sta cercando di diventare qualcuno. Con maggiore fiducia in me stessa, ho cercato di conquistare un posto di lavoro in un’orchestra sinfonica e allo stesso tempo ho cominciato a ricevere richieste per concerti come solista…carriera e orgoglio: sto vivendo questo sogno!

Ci puoi raccontare qualcosa relativamente ai tuoi progetti dopo Ticino Musica?

Subito dopo Ticino Musica mi recherò in Slovacchia per partecipare a un fantastico progetto – Romano Drom – organizzato dalla Czech Philarmonic in collaborazione con Čhavorenge, un coro di ragazzi zingari di Slovacchia e Repubblica Ceca. Attraverso la musica, questi ragazzi (spesso molto talentuosi) apprendono disciplina, educazione ed un codice di comportamento sociale. In seguito, inizierà la nuova stagione concertistica ed essendo membro dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Praga sarò molto impegnata con le produzioni orchestrali. Parallelamente sto progettando alcuni concerti e un CD di debutto con il mio quintetto a fiati, il Quintetto Alinde, a cui tengo moltissimo!

Il lunedì di Ticino Musica

La seconda settimana di Ticino Musica inizia domani, lunedì 26 luglio, alle 9.30 nella Chiesa di San Siro a Canobbio con l’openclass di organo condotta da Stefano Molardi, che riprenderà alle 14.30. Alle 12.15 il Pranzo in musica al Boschetto Parco Ciani a Lugano, in collaborazione con il LongLake Festival; alle 17.30 in Conservatorio, il Concerto pomeridiano con i giovani maestri. Sempre a Canobbio, nella Chiesa di San Siro, alle 20.30 il concerto dei giovani maestri confrontati con Bach sull’organo Mascioni. Allo stesso orario, nella Chiesa Evangelica di Ascona,i giovani maestri della classe di musica da camera di Ulrich Koella; alle 21.00, nell’Aula Magna del Conservatorio di Lugano, spazio ad Adrian Oetiker, apprezzato pianista svizzero che interpreterà capolavori di Franz Liszt e Franz Schubert (info e prenotazioni: www.ticinomusica.com, info@ticinomusica.com, tel. +41 91 980 09 72).
 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved