laRegione
socrate-e-la-sabbia-torna-ferruccio-cainero-al-sociale
Ferruccio Cainero
Teatro
15.10.2020 - 19:230

'Socrate e la sabbia', torna Ferruccio Cainero al Sociale

Sul palco sabato 17 ottobre con il bellinzonese Lorenzo Manetti, che disegna sulla sabbia

È una prima assoluta quella che va in scena sabato 17 ottobre 2020 alle 20.45 al Teatro Sociale di Bellinzona, per la stagione 2020-21, sezione 'Narrazioni. 'Socrate e la sabbia', di e con Ferruccio Cainero, vede il pluripremiato narratore affiancarsi al bellinzonese Lorenzo Manetti che disegna sulla sabbia, mentre Cainero accompagna il pubblico con i suoi racconti. Così si spiega 'Socrate e la sabbia': in greco antico, la parola 'mito' significa 'racconto'. Quasi 2500 anni fa il filosofo ateniese Socrate diceva ai suoi concittadini "Tu non me la mitizzi giusta". E i concittadini lo hanno condannato a morte. Alle porte del Novecento, il filosofo tedesco Friedrich Nietzsche proclamò "Dio è morto". Ma il popolo come sempre non si è accorto di niente. Però, inconsciamente, ha cominciato ad abbandonare le chiese e ad affollare i supermercati. Tuttavia, oggi, tutti credono ormai che anche Babbo Natale non la mitizzi giusta… Lo spettacolo cui Cainero e Manetti danno vita è un effimero fumetto attraverso il quale s'intravede che il nuovo mito, la nuova narrazione di cui abbiamo bisogno, esiste già e ha origini molto antiche (biglietti presso l’Ufficio Turistico Bellinzona, tel. 091 825 48 18, sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner).

 

© Regiopress, All rights reserved