laRegione
Nuovo abbonamento
festival-di-locarno-il-passato-del-cinema-visto-dal-futuro
‘Stranger Than Paradise’ di Jim Jarmusch – proposto da Marí Alessandrini
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
1 gior

Locarno2020, Pardi al femminile per i film di domani

Le registe Lucrecia Martel e Marí Alessandrini vincono i premi del concorso The Films After Tomorrow. Tra i corti, premi per Darol Olu Kae e Jonas Ulrich
Spettacoli
1 gior

Locarno2020, vent'anni di Boccalino (e di Marco Solari)

L’unico premio indipendente del Festival festeggia i vent’anni: la consegna dei premi in Città Vecchia con risotto e buon vino
Spettacoli
2 gior

A Meride tanto 'Cibo per l'anima' a chilometro zero

Solidarietà per la cultura: nel giardino di Lothar Drack, fino al 26 settembre, artisti dal Ticino e zone limitrofe. Entrata (e soprattutto offerta) libera.
L'intervista
2 gior

Samuel attracca nel 'Golfo Mistico' di Lugano

Già (e sempre) frontman dei Subsonica, porta il disco solista 'cambiato e cresciuto' e il resto di sé al LongLake Festival domani, venerdì 14 agosto
Scienze
2 gior

Addio a Konrad Steffen, l’uomo dei ghiacci e della scienza

Il glaciologist svizzero, direttore del Wsl, è morto nei giorni scorsi in Groenlandia, a lungo oggetto delle sue ricerche sul riscaldamento globale
Culture
2 gior

#SolidarityForMusic dal Lucerna Festival sulle note di Beethoven

Un 'Inno alla gioia' aperto a ogni interpretazione per una campagna di solidarietà in favore dei musicisti svizzeri, con grandi ambasciatori.
Culture
2 gior

Più di mille: gli organizzatori di concerti non esultano

Con le nuove disposizioni "cambia poco": le forti preoccupazioni espresse da Jacky Marti, patron di Estival Jazz, e Michele Gatti di Horang Music
Spettacoli
3 gior

Locarno 2020, la perfezione del cinema a Open Doors

Al Festival due film suberbi: ‘Kairat’ di Omirbaev e ‘Engkwentro’ (Scontro) di Pepe Diokno
Spettacoli
3 gior

Locarno2020 e la follia del nostro ignorare il mondo

Ai Pardi di domani, vera rivelazione di questo festival anomalo, scopriamo l'interessante “Icemeltland Park” di Liliana Colombo
Spettacoli
20.07.2020 - 17:130

Festival di Locarno, il passato del cinema visto dal futuro

Presentati i titoli della rassegna sulla storia del festival, scelti dai registi dei film sospesi del concorso di Locarno 2020

Una retrospettiva sulla storia del Festival l’avevamo già avuta nel 2017, per l’edizione numero 70: ma quella di quest’anno non è la semplice riproposizione di un’idea dal notevole potenziale – dal 1946 a oggi sugli schermi di Locarno è passata la storia del cinema –, ma un modo per riallacciare il grande passato del cinema a un futuro ancora incerto. I venti film che saranno proiettati in sala o resi disponibili in streaming sono infatti scelti dai registi del particolare concorso di Locarno 2020 For the Future of Films: i cineasti che hanno visto i loro progetti interrotti a causa della crisi sanitaria.

A ogni autore è stato chiesto di scegliere un film della storia del festival che li abbia folgorati, affascinati o ispirati. Ecco i film selezionati, tutti disponibili online e alcuni anche in sala, grazie alla Cinémathèque suisse.


‘Germania, anno zero’ di Roberto Rossellini – proposto da Pierre-François Sauter (online e sala)


‘Comizi d’amore’ di Pier Paolo Pasolini – proposto da Anna Luif (online)


‘Terra em transe’ (Entranced Earth) di Glauber Rocha – proposto da Lisandro Alonso (online e sala)


‘Charles mort ou vif’ di Alain Tanner – proposto da Raphaël Dubach e Mateo Ybarra (online e sala)


‘Invasión’ di Hugo Santiago – proposto da Andreas Fontana (online e sala)


‘In Gefahr und größter Not bringt der Mittelweg den Tod’ di Alexander Kluge e Edgar Reitz – proposto da Juliana Rojas (online)


‘India Song’ di Marguerite Duras – proposto da Helena Wittmann (online)


‘Mababangong Bangungot’ (Perfumed Nightmare) di Kidlat Tahimik – proposto da Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor (online)


‘E Nachtlang Füürland’ di Clemens Klopfenstein e Remo Legnazzi proposto da Michael Koch (online e sala)


‘Stranger Than Paradise’ di Jim Jarmusch – proposto da Marí Alessandrini (online e sala)


‘Kǒng bù fèn zǐ’ (The Terrorizers) di Edward Yang – proposto da Eric Baudelaire (online)


‘O Bobo’ di José Álvaro Morais – proposto da Miguel Gomes (online)


‘Der siebente Kontinent’ di Michael Haneke – proposto da Lav Diaz (online e sala)


‘Metropolitan’ di Whit Stillman – proposto da Axelle Ropert (online e sala)


‘Rapado’ di Martín Rejtman – proposto da Lucrecia Martel (online)


‘Au Nom du Christ’ di Roger Gnoan M’Bala – proposto da Mohammed Soudani (online e sala)


‘Noon-O-Goldoon’ (A Moment of Innocence) di Mohsen Makhmalbaf – proposto da Miko Revereza (online)


‘Cavalo Dinheiro’ (Horse Money) di Pedro Costa – proposto da WANG Bing (online)


‘No Home Movie’ di Chantal Akerman – proposto da Cyril Schäublin (online)


‘M’ di Yolande Zauberman – proposto da Elie Grappe

(online e sala)

© Regiopress, All rights reserved