Spettacoli
22.07.2019 - 13:270

Con Blues to Bop un viaggio alle origini del blues

La 31esima edizione dell'evento si terrà a Lugano e Morcote dal 29 agosto al 1° settembre. Il programma è fortemente declinato al femminile

Dal 29 agosto al 1° settembre Blues to Bop ritorna con una line-up che darà ampio spazio alla musica americana delle radici, interpretata da musicisti affermati e da alcuni fra i giovani più interessanti del panorama blues. La 31esima edizione celebrerà la storia della musica blues con quattro giorni di concerti gratuiti e approfondimenti. I numerosi ospiti internazionali si cimenteranno in performance di tutti i registri del genere, chiudendo idealmente la stagione degli eventi estivi all’aperto. Gli artisti si esibiranno a rotazione sui palchi allestiti a Lugano, in tre piazze cittadine. Il ricco fine settimana culminerà come da tradizione domenica sera a Morcote con una serata di musica dal vivo nella splendida cornice di Piazza Granda.

Storie e generazioni del blues

Un’edizione fortemente declinata al femminile quella di quest’anno che darà largo spazio alla nuova generazione americana con talenti come Leyla McCalla, Vanessa Collier, Jamiah Rogers, Jontavious Willis e Hubby Jenkins. Artisti che a dispetto della giovanissima età sfoggiano un repertorio profondo che scandaglia tutta l’intensità e l’emozione della musica roots statunitense, curando e continuando la tradizione centenaria del blues. Ad affondare le proprie radici nella moltitudine di sfaccettature del genere ci penseranno anche musicisti affermati come i Birds of Chicago, le Como Mamas con il loro gospel viscerale, Sleepy LaBeef, uno degli ultimi musicisti viventi della leggendaria Sun Records, e Dana Gillespie, voce storica della musica blues e rock, che sarà l’ospite speciale della matinée di domenica.

Completano la line-up tre presenze vicine a casa nostra: Judith Emeline, cantante britannica da anni attiva in Ticino, che sarà anche quest’anno il volto e la voce del festival presentando sul palco, il bellinzonese Freddie “Cannonball” Albertoni con la sua band, e Max & Veronica, milanesi, con il loro vastissimo repertorio di musica tradizionale americana.

Il programma di questa edizione è frutto del lavoro congiunto di Ed Bersier, profondo conoscitore del mondo della musica blues e collaboratore storico di Blues to Bop, e di Filippo Corbella, programmatore della Divisione eventi e congressi. Durante la conferenza stampa di questa mattina il capodicastero cultura sport e eventi di Lugano Roberto Badaracco ha ricordato che “In 30 anni di storia Blues to Bop ha saputo affermarsi per la qualità della proposta ma anche per delle caratteristiche davvero uniche nell’ambito degli eventi della Svizzera italiana, e non solo. La sua proverbiale atmosfera informale e festosa costituisce l’habitat ideale in cui lasciarsi trasportare dalle emozioni e dall’energia della musica blues. Spettatori di casa nostra e turisti – spesso giunti a Lugano espressamente per seguire la manifestazione – si ritrovano a condividere un momento di festa all’insegna della grande musica internazionale”. L'organizzazione della manifestazione, ha commentato Claudio Chiapparino, Direttore Divisione eventi e congressi, è il risultato di “un prezioso sforzo di squadra che garantisce continuità e stimoli sempre nuovi per uno degli appuntamenti musicali più attesi dal pubblico locale e dai visitatori della regione”.

 

Blues to Bop Schools

Blues to Bop significa anche approfondimento e riflessione – in chiave ludica – sulle caratteristiche della musica blues e sui messaggi che da sempre veicola. Alcuni degli artisti ospiti della 31ma edizione saranno protagonisti nelle giornate di venerdì e sabato di cinque incontri e lezioni di musica e storia del blues rivolti a tutti, con un’attenzione particolare per il pubblico giovane. Vanessa Collier guiderà i partecipanti all’esecuzione di un brano insieme a lei con uno strumento “a sorpresa”. I Birds of Chicago terranno una lezione sulla storia dell’Americana, genere musicale che affonda le sue radici nella tradizione statunitense. Jamiah Rogers incontrerà il pubblico per raccontare – fra parole e musica – la scena musicale di Chicago, fra le più importanti degli Stati Uniti, oggi come in passato. Le Como Mamas ci condurranno in un viaggio nella musica gospel attraverso una sorta di Sunday school, le lezioni domenicali per ragazzi delle chiese afroamericane. Leyla McCalla sarà infine protagonista di un percorso in musica che andrà a raccontare la situazione delle frange meno privilegiate degli Stati Uniti, attraverso brani dal suo ultimo disco The Capitalist Blues.

Tutti gli incontri si svolgono alla Darsena del Parco Ciani e sono tradotti in italiano. L’ingresso è gratuito.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
viaggio
edizione
blues
musica
to
bop
blues to bop
to bop
blues to
© Regiopress, All rights reserved