Spettacoli
07.05.2019 - 07:400

Met Gala 2019, ovvero come ti vesto... l'esagerato

Protagonisti assoluti i look eccentrici (ben quattro) di Lady Gala, ma non sono mancati esempi di abiti fra i più 'borderline' di sempre.

Ci ha pensato Lady Gaga a elettrizzare il red carpet del Met Gala 2019, la passerella delle star più attesa dell'anno al pari della notte degli Oscar del cinema. Il tema della serata di beneficenza, promossa dall'Istituto del Costume del Metropolitan Museum of Art di New York, che inaugura l'annuale mostra, era "Camp: note of fashion", l'amore cioè per "l'esagerato", per "ciò che è innaturale, per l'artificiale", come scriveva Susan Sontag nel suo saggio del 1964 con il quale ha coniato il termine. Un look eccentrico sarebbe stato troppo poco per Lady Gaga, emblema contemporaneo dei look Camp che ne ha dunque esibiti ben quattro, uno sopra l'altro, come una matrioska.
La popstar americana, di origini italiane, è arrivata con un abito fucsia con la gonna a campana e strascico, enormi maniche a nuvola e un gigantesco fiocco in testa. Sotto il vestito fucsia, un abito nero, con corpetto smanicato ma sempre con la gonna a campana. In mano un ombrello nero da pioggia ma utilizzato come un parasole. Si è poi tolta il vestito nero tornando in fucsia con una mise sottoveste lunga tipo Madonna in 'Material Girl' ma con le spalline e senza guanti, con occhiali da diva neri e telefono oversize dalla forma primordiale. Le performance della cantante premio Oscar per "Shallow" si è conclusa in lingerie nera, stivali con la zeppa e calze a rete.

Potrebbe interessarti anche
Tags
gala
esagerato
met gala
lady
look
fucsia
met
© Regiopress, All rights reserved