laRegione
Nuovo abbonamento
Il governo di Londra ha annunciato che il trattamento sarà subito utilizzato (depositphotos)
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
16 ore
Ascona, tre serate di Jammin’ for New Orleans
Una cinquantina di concerti organizzati da JazzAscona con band ticinesi, svizzere e italiane da giovedì 2 a sabato 4 luglio
Culture
16 ore
Covid-19, da Suisa un aiuto da 1,5 milioni
La società di diritti d'autore ha istituito un fondo per compositori, autori ed editori musicali per compensare le perdite dell'annullamento di eventi
Arte
16 ore
I sei artisti vincitori del Premio culturale Manor 2020
Il riconoscimento a sostegno dei giovani artisti svizzeri è andato anche alla ticinese Marta Margnetti che a novembre esporrà al Masi di Lugano
Spettacoli
17 ore
Da Piazza Grande alla Ssr, il Pardo a casa
Il Locarno film festival porta dodici film, passati negli ultimi anni in Piazza Grande, alla Rsi
Scienze
17 ore
Cern, osservata una nuova particella esotica fatta da 4 quark
La scoperta, che potrebbe aiutare a comprendere la forza che tiene assieme i nuclei degli atomi, effettuata nell'ambito dell'esperimento LHCb
Scienze
1 gior
Seimila anni buttati via
L'aumento accelerato della temperatura media cancella millenni di clima temperato
Scienze
1 gior
Il bosco fa respirare l'Europa
Le foreste concorrono ad assorbire ogni anno 806 milioni di tonnellate di anidride carbonica
Scienze
2 gior
La discriminazione di genere c’è anche dove non si vede
Secondo una ricerca, preconcetti sull'abilità lavorativa delle donne presenti soprattutto in chi pensa che la parità sia stata raggiunta
Spettacoli
2 gior
The show must go on. Nonostante la pandemia
Le difficoltà per il settore degli eventi rimangono, come ci spiega Gabriele Censi: Senza il pubblico il settore degli eventi morirebbe.
Scienze
2 gior
Cina, scoperto un virus potenzialmente pandemico
Studiosi lo hanno identificato ed è simile a quello resonsabile dell'influenza H1N1 che causò vittime e paure nel 2009
Scienze
16.06.2020 - 19:260

Coronavirus, uno steroide poco costoso riduce la mortalità

Secondo ricercatori britannici, il desametasone riduce la mortalità nei pazienti più gravi. Nessun altro trattamento ha avuto risultati altrettanto conclusivi

Per la prima volta un farmaco ha mostrato di poter migliorare la sopravvivenza dei pazienti affetti da Covid-19. Secondo ricercatori britannici, il desametasone, uno steroide poco costoso e prontamente disponibile, riduce la mortalità nei pazienti più gravemente colpiti. Il governo di Londra ha annunciato che il trattamento sarà subito utilizzato.

"Un decesso su otto potrebbe essere evitato con questo trattamento in pazienti sottoposti a ventilazione artificiale", afferma un comunicato stampa dei responsabili del grande studio clinico britannico Recovery.

"Il desametasone è economico, già sul mercato e può essere immediatamente utilizzato per salvare vite umane in tutto il mondo", ha commentato uno dei responsabili di Recovery, il professor Peter Horby dell'Università di Oxford. "Il beneficio in termini di sopravvivenza è significativo nei pazienti che sono abbastanza malati da aver bisogno di ossigeno, per i quali il desametasone dovrebbe ora diventare il trattamento standard", ha detto.

Sul suo account Twitter, il ministro della Sanità Matt Hancock ha detto che il Regno Unito ha 200'000 trattamenti pronti all'uso immagazzinati da marzo. Il farmaco è già utilizzato in molte indicazioni per i suoi potenti effetti antinfiammatori e immunosoppressivi.

Finora, nonostante la moltitudine di piste seguite, nessun altro trattamento ha avuto risultati altrettanto conclusivi. All'inizio di giugno, lo stesso processo di Recovery aveva concluso che l'idrossiclorochina, in cui alcuni paesi nutrono grandi speranze, non aveva un effetto benefico contro Covid-19.

Gli Usa ritirano l'idrossiclorochina

Ciò ha portato ieri le autorità sanitarie USA a ritirare l'autorizzazione all'uso dell'idrossiclorochina contro il Covid-19, nonché un farmaco correlato, la clorochina, che una volta era stato difeso dal presidente Donald Trump.

Alla fine di aprile, il gruppo ospedaliero parigino AP-HP aveva assicurato che un altro farmaco, il tocilizumab, aveva "significativamente" ridotto il rischio di morte o di rianimazione nei pazienti affetti da Covid-19 in gravi condizioni. Le affermazioni non sono però ancora state corroborate da cifre o dalla pubblicazione di uno studio.

Molti esperti ritengono che la chiave per combattere il Sars-CoV-2 non sarà un singolo farmaco, ma una combinazione di diversi. Una delle soluzioni potrebbe forse consistere nel "combinare basse dosi di desametasone con altri farmaci che agiscono sull'infiammazione, o con terapie antivirali, come il remdesivir", ha spiegato oggi il dottor Stephen Griffin dell'Università di Leeds.

Nello studio Recovery, 2104 malati hanno ricevuto desametasone (per via orale o endovenosa) per 10 giorni alla dose di 6 mg al giorno. Rispetto ai 4321 altri pazienti che non l'hanno ricevuto, i ricercatori hanno stabilito che il trattamento ha ridotto la mortalità di un terzo nei malati sottoposti a ventilazione artificiale. Inoltre, la mortalità è stata ridotta di un quinto nelle persone meno gravemente colpite, alle quali è stato somministrato ossigeno attraverso una maschera senza intubazione. Per contro, il trattamento non ha mostrato alcun beneficio per i pazienti che non avevano bisogno di assistenza respiratoria.

I risultati non sono stati ancora pubblicati sotto forma di studio dettagliato, ma sono stati solo oggetto di un comunicato stampa di Recovery. A questo studio clinico che sta valutando diversi trattamenti per le infezioni da Covid-19 partecipano in totale oltre 11'500 pazienti di 175 ospedali britannici.

© Regiopress, All rights reserved