Ajax
1
Benfica
0
fine
(0-0)
1899 Hoffenheim
3
Lyon
3
fine
(1-1)
Shakhtar Donetsk
0
Manchester City
3
fine
(0-2)
Roma
3
Cska Moscow
0
fine
(2-0)
Real Madrid
2
Plzen
1
fine
(1-0)
Manchester Utd
0
Juventus
1
fine
(0-1)
Langenthal
2
La Chaux de Fonds
1
fine
(0-0 : 1-0 : 0-1 : 1-0)
Ajax
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
fine
0-0
Benfica
0-0
 
 
9'
JARDEL VIEIRA
MAZRAOUI NOUSSAIR
22'
 
 
ONANA ANDRE
39'
 
 
TAGLIAFICO NICOLAS
49'
 
 
 
 
64'
CONTI GERMAN
 
 
72'
SALVIO EDUARDO
 
 
86'
SEFEROVIC HARIS
1-0 MAZRAOUI NOUSSAIR
90'
 
 
JARDEL VIEIRA 9'
22' MAZRAOUI NOUSSAIR
39' ONANA ANDRE
49' TAGLIAFICO NICOLAS
CONTI GERMAN 64'
SALVIO EDUARDO 72'
SEFEROVIC HARIS 86'
90' 1-0 MAZRAOUI NOUSSAIR
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,033.
Referee: Ruddy Buquet (FRA).
Assistant referees: Guillaume Debart (FRA), Julien Pacelli (FRA).
Fourth official: Cyril Gringore (FRA).
MATCH SUMMARY: Ajax, Bayern on 4 points in GROUP E.
Benfica 3rd after 2 rounds of fixtures.
Ajax Tadic has 2 #UCL assists this term.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
1899 Hoffenheim
CHAMPIONS UEFA
3 - 3
fine
1-1
Lyon
1-1
 
 
27'
0-1 TRAORE BERTRAND
1-1 KRAMARIC ANDREJ
33'
 
 
2-1 KRAMARIC ANDREJ
47'
 
 
 
 
59'
2-2 NDOMBELE TANGUY
 
 
67'
2-3 DEPAY MEMPHIS
 
 
86'
TETE KENNY
3-3 JOELINTON CASSIO
90'
 
 
DEMIRBAY KEREM
90'
 
 
TRAORE BERTRAND 0-1 27'
33' 1-1 KRAMARIC ANDREJ
47' 2-1 KRAMARIC ANDREJ
NDOMBELE TANGUY 2-2 59'
DEPAY MEMPHIS 2-3 67'
TETE KENNY 86'
90' 3-3 JOELINTON CASSIO
90' DEMIRBAY KEREM
Venue: Wirsol Rhein Neckar Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 30,150.
Referee: Alberto Undiano Mallenco (ESP).
Assistant referees: Roberto Alonso (ESP), Raul Cabanero (ESP).
Fourth official: Inigo Prieto Lopez De Cerain (ESP).
MATCH SUMMARY: Nagelsmann: Im confident we can win.
Genesio: Weve come here with ambition.
Unbeaten (W1 D1), Lyon top of section.
Hoffenheim eyeing 1st #UCL victory.
Sides have never met before.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Shakhtar Donetsk
CHAMPIONS UEFA
0 - 3
fine
0-2
Manchester City
0-2
 
 
30'
0-1 SILVA DAVID
 
 
35'
0-2 LAPORTE AYMERIC
 
 
71'
0-3 SILVA BERNARDO
KRYVTSOV SERHIY
87'
 
 
 
 
90'
OTAMENDI NICOLAS
SILVA DAVID 0-1 30'
LAPORTE AYMERIC 0-2 35'
SILVA BERNARDO 0-3 71'
87' KRYVTSOV SERHIY
OTAMENDI NICOLAS 90'
Venue: Arena Lviv.
Turf: Natural.
Capacity: 34,915.
Referee: Carlos Del Cerro (ESP).
Assistant referees: Juan Yuste (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Fourth official: Teodoro Sobrino (ESP).
MATCH SUMMARY: Fonseca: We will probably have to suffer.
Guardiola: The motivation is there.
Man.
City 2nd in GROUP F, Shakhtar 3rd.
Hosts v English sides in Ukraine: W5 D2.
Shakhtar beat City 2-1 in December 2017.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Roma
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
2-0
Cska Moscow
2-0
1-0 DZEKO EDIN
30'
 
 
2-0 DZEKO EDIN
43'
 
 
3-0 UNDER CENGIZ
50'
 
 
 
 
72'
NABABKIN KIRILL
 
 
88'
SIGURDSSON ARNOR
30' 1-0 DZEKO EDIN
43' 2-0 DZEKO EDIN
50' 3-0 UNDER CENGIZ
NABABKIN KIRILL 72'
SIGURDSSON ARNOR 88'
Venue: Stadio Olimpico.
Turf: Natural.
Capacity: 70.634.
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Damianos Efthimiadis (GRE).
MATCH SUMMARY: Di Francesco: Well need the fans.
Goncharenko wary of Dzeko threat.
Dzeko second in scoring charts (3 goals).
Roma on 3 GROUP G points after beating Plzen.
CSKA top of section after win v Real Madrid.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Real Madrid
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
1-0
Plzen
1-0
1-0 BENZEMA KARIM
11'
 
 
 
 
27'
LIMBERSKY DAVID
ISCO
32'
 
 
2-0 MARCELO VIEIRA
55'
 
 
KROOS TONI
59'
 
 
 
 
78'
2-1 HROSOVSKY PATRIK
RAMOS SERGIO
90'
 
 
11' 1-0 BENZEMA KARIM
LIMBERSKY DAVID 27'
32' ISCO
55' 2-0 MARCELO VIEIRA
59' KROOS TONI
HROSOVSKY PATRIK 2-1 78'
90' RAMOS SERGIO
Venue: Santiago Bernabeu.
Turf: Natural.
Capacity: 81,044.
Referee: Orel Grinfeld (ISR).
Assistant referees: Dvir Shimon (ISR), Roy Hassan (ISR).
Fourth official: Idan Yarkoni (ISR).
MATCH SUMMARY: Lopetegui: Were approaching with ambition.
Vrba: We know we can surprise them.
Real Madrid lost at CSKA Moskva last time out.
Beaten at Roma, Plzen bottom of GROUP G.
Holders are 26 home GROUP games unbeaten.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Manchester Utd
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-1
Juventus
0-1
 
 
17'
0-1 DYBALA PAULO
 
 
59'
MATUIDI BLAISE
YOUNG ASHLEY
77'
 
 
 
 
83'
CHIELLINI GIORGIO
DYBALA PAULO 0-1 17'
MATUIDI BLAISE 59'
77' YOUNG ASHLEY
CHIELLINI GIORGIO 83'
Venue: Old Trafford.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 76,100.
Referee: Milorad Mazic (SRB).
Assistant referees: Milovan Ristic (SRB), Dalibor Djurdjevic (SRB).
Fourth official: Nemanja Petrovic (SRB).
MATCH SUMMARY: Alexis Sanchez out for the hosts.
Mourinho: Juve more than just a contender.
Allegri: Theyre a very physical side.
Man.
United sit 2nd in GROUP H.
After 2 wins, Juve top of section.
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Langenthal
LNB
2 - 1
fine
0-0
1-0
0-1
1-0
La Chaux de Fonds
0-0
1-0
0-1
1-0
1-0 LEBLANC
36'
 
 
 
 
57'
1-1 CAMERON
2-1 MULLER
63'
 
 
36' 1-0 LEBLANC
CAMERON 1-1 57'
63' 2-1 MULLER
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 23:14
Locarno Festival
08.08.2018 - 22:000

Volevo essere Jack London

Incontro con Ethan Hawke. Dall’Attimo fuggente a Blaze, la parabola di una star impegnata, arrivata al cinema per caso. ‘So solo che volevo essere un artista’.

Quando si abbandona a gambe larghe sulla poltrona, abbracciando tutti con lo sguardo mentre con affabile, sorniona sicurezza esprime il suo pensiero, mi viene il dubbio che si stia divertendo nella caricatura di Bob De Niro. Ma no, Ethan Hawke è così. Il tipo di americano statuario che saluta tre sconosciuti con un franco «Hi Guys», perfetto incrocio, come la sua camicia abitata dalle meduse, fra il folclore del Texas e il gusto già fine della East Coast. Attore, scrittore, sceneggiatore, regista... Hawke si presenta come quel tipo di americano energico, propositivo, animato dal fuoco creativo, da una istintiva, infaticabile necessità di espressione, scevra da dubbi e ripensamenti. Certo, un po’ compiaciuto, ma inflessibilmente fedele al bisogno di dire e di esserci, più che a quello di apparire.

Infatti, ha detto stamattina, all'idea di ritirare in Piazza un pardo alla carriera, «mi preoccupa l’idea di costruire la leggenda, mi interessa la vita. Mi sembra quasi strano ricevere un premio, come se mi premiassero perché ho il naso: per me quello che faccio è naturale». Stasera a Locarno Hawke ha presentato pure il suo ultimo film da regista, ‘Blaze’, sul cantautore folk Blaze Foley, ucciso nel 1989: il classico profilo del perdente di talento, bohème fra le strade del Sud degli Usa che poco alla volta smarrisce se stesso e l’amore della sua vita, restando però aggrappato alla musica (a dire il vero il film lo racconta in modo per niente convincente).

Oggi, due incontri con Hawke: il mattino in conferenza stampa, nel pomeriggio in hotel, con altri due giornalisti. «Ci siamo già visti?», mi chiede subito con l’occhio di chi deve mettere ordine nella propria prodigiosa memoria fotogratica. «Sì, stamattina, ero fra i tanti in sala stampa». «Ah, ecco. Ok». Possiamo iniziare.

Dall’inizio: «Da ragazzo il primo libro che ho pensato di scrivere mi ha fatto capire che le nostre esperienze non sono così uniche. Allora si fantastica su un’altra persona, nella quale si inseriscono dettagli di noi. Ognuno di noi ha una storia che merita di essere raccontata».

La sua somiglia a quella di altri attori. Arrivato in New Jersey, a 12 anni, ha trovato un amico, un giorno lo ha seguito a un casting... E a 18 anni si è ritrovato sul set con Peter Weir e Robin Williams, ‘L’attimo fuggente’: «È stata un’esperienza straordinaria. Robin è stata una delle persone più creative ed energiche che ho incontrato: trovarmi con lui è stato come vincere alla lotteria, mi sono buttato, ho cercato di fare un buon lavoro. Oggi so solo che ho sempre sentito l’esigenza di essere un artista, di comunicare: da ragazzo volevo essere Jack London».

Per Hawke portare sullo schermo l’umanità è sempre un atto politico. Quella di Blaze è un’umanità ai margini: la casa su un albero, lo scontro con la città, i concerti in locali minori, l’alcool, la nostalgia dell’amore perduto, le notti con gli amici (il figlio sbandato di uno dei quali lo ucciderà). A un certo punto sembra rinunciare in modo consapevole al successo. Quale America voleva raccontare? Esiste ancora? «Quando sei nato in Texas, senti il Sud, ti comunica tante cose. C’è una forza, un colore, uno spirito, quello dei poeti e dei musicisti. Sopravvive al Sud un’onda bohème, un pensiero libero e progressita, un’apertura mentale».

Potrebbe interessarti anche
Tags
hawke
blaze
volevo essere
london
jack london
sud
jack
essere jack london
volevo essere jack
essere jack
© Regiopress, All rights reserved