laR+ Genova

L’arte svizzera a Villa Croce

Le fruttuose occasioni di collaborazione che hanno legato il Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova e lo stato Elvetico, testimoniato anche dalle due residenze d’artista organizzate dalla Conferenza culturale delle città svizzere (Cvc) e presenti in città da molti anni, saranno in mostra dal 26 giugno all’8 settembre nel capoluogo ligure, partendo dalle figure storiche di Jean Arp, Camille Graeser e Richard Paul Lohse, passando della generazione successiva, come Christian Megert, Hans Jörg Glattfelder, Rudolf Mattes fino alla ricerca contemporanea di Roberto de Luca, Chantal Michel e Silvano Repetto, insieme ad Anselmo Legnani, svizzero di nascita.

Con la grande scultura di André Bucher nello spazio esterno del parco, l’esposizione di Villa Croce, curata da Francesca Serrati e Virginia Monteverde, è realizzata in occasione della VI edizione della Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea Le Latitudini dell’Arte, che quest’anno vedrà lo scambio artistico proprio con la Svizzera e costituisce la principale anticipazione della mostra che sarà inaugurata al Galata Museo del Mare il primo di agosto 2024.