laR+ grigioni italiano

Pasticceri dalla Val Poschiavo all’Europa

Valposchiavo patria di pasticcieri e caffettieri: tra la metà del Settecento e l’inizio del Novecento in centinaia emigrarono, in cerca di successo economico, verso diversi Paesi europei. Il Museo valposchiavino, nel Palazzo de Bassus-Mengotti a Poschiavo, riporta in valle le loro storie con una mostra e alcuni eventi collaterali.

Questa emigrazione ha cambiato non solo le vite dei pasticceri che hanno trovato fortuna all’estero, ma anche il Borgo di Poschiavo e le tradizioni dolciarie europee: gli emigrati resero popolari nuove forme culinarie e quelli che tornarono in patria costruirono infatti eleganti case ridisegnando l’aspetto del villaggio.

Curata dallo storico Daniele Papacella, questa mostra prevede un percorso espositivo e racconta la storia e le storie dei pasticceri valposchiavini anche attraverso vari oggetti, in gran parte mai presentati prima. Per l’occasione, una parte del museo è stata trasformata in “Café Suizo”, con un’offerta di dolci preparati sulla base di antichi ricettari.

Info: musei-valposchiavo.ch.