laR+ Collezione Bührle

Cinque opere rimosse dal Kunsthaus

Nel corso di un’ulteriore valutazione della provenienza, la Collezione Bührle ha trovato cinque opere che potrebbero rientrare nel campo di applicazione dei principi di Washington in relazione al trattamento dell’arte trafugata dai nazisti. I pezzi d’arte raccolti dal fabbricante d’armi e mecenate Emil Georg Bührle (1890-1956) saranno rimossi dalla mostra al Kunsthaus di Zurigo.

Il riesame della provenienza delle opere si è basato sulle nuove “Best Practices”, le buone prassi per il trattamento delle opere d’arte trafugate pubblicate dal Dipartimento di Stato americano nel marzo di quest’anno, come ha annunciato la Fondazione della Collezione Bührle. I dipinti in questione sono di Claude Monet, Vincent van Gogh e Paul Gauguin, tra gli altri.

Secondo la dichiarazione, la Fondazione intende cercare soluzioni giuste ed eque con i discendenti o altri successori legali degli ex proprietari. Oltre alle cinque opere che potrebbero rientrare nelle nuove norme da poco introdotte, è stata identificata un’altra opera che è stata classificata come un caso speciale.ATS