ULTIME NOTIZIE Culture
Musica
59 min

Justin Bieber vende diritti musicali per 200 milioni dollari

La star del pop ha firmato con Hipgnosis Songs Capital, sostenuta da Blackstone, e segna l’ennesima acquisizione di un catalogo musicale di successo
Video
Musica
2 ore

’Rush!’ dei Måneskin è primo anche in Svizzera

Pubblicato lo scorso 20 gennaio, l’album della band italiana comanda anche in Italia, Francia, Giappone, Belgio, Paesi Bassi e Lituania
Musica
4 ore

Addio a Tom Verlaine, frontman dei Television

Chitarrista e cantante, pioniere della scena punk degli anni 70, si è spento a Manhattan dopo breve malattia.
Culture
18 ore

Sgarbi: ‘Il logo Bergamo-Brescia è di insolente bruttezza’

Il sottosegretario contro la grafica delle capitali della Cultura: ‘Un particolare di un dipinto di Caravaggio sarebbe stato più rappresentativo’
Scienze
19 ore

Non tutti sono prede facili: c’è fagiano e fagiano

Uno studio condotto in Gran Bretagna ha permesso di evidenziare significative differenze di memoria tra un esemplare e l’altro
Arte
1 gior

Il Museo etnografico apre le sue Finestre sull’arte

Il volume edito da Salvioni, con oltre cinquanta schede, racconta il patrimonio artistico dalla Valle di Muggio alla Val Mara, dall’epoca romana a oggi
L’intervista
1 gior

Si alza forte ‘Il suono della guerra’

Un imponente resoconto di come la musica possa scendere in trincea e il conflitto possa ‘comporre’ musica: con Carlo Piccardi tra le pagine del suo libro
Arte
1 gior

Michel Houellebecq protagonista di un corto a luci rosse

Il collettivo Kirac, specializzato in video ‘controversi’, riprende lo scrittore francese nudo mentre viene baciato. A marzo la pubblicazione.
Culture
1 gior

Il concerto ‘scomodo’ del pianista ucraino, l’Osi lo sostituisce

L’esclusione di Alexander Romanovsky sarebbe riconducibile a un video col violinista Lundstream, per i media britannici sostenitore di Putin
Arte
1 gior

‘Amore e Psiche stanti’ del Canova venduti per oltre un milione

L’opera della collezione di Veneto Banca, del valore stimato in un paio di centinaia di migliaia di euro, è stata battuta all’asta per una cifra record
SALUTE
1 gior

L’Irb e gli anticorpi che ‘placcano’ il coronavirus

Agiscono sulle parti che non mutano, aprendo nuove prospettive non solo contro il Covid
Otium
1 gior

John Basset Trumper, l’intervista; Rosetta Loy, il ricordo

Incontro con il linguista gallese, che ha applicato fonetica e linguistica alle inchieste giudiziarie. E un ritratto della scrittrice, morta nel 2022
16.09.2022 - 07:41
Aggiornamento: 15:39

San Materno: arti in dialogo, in un processo creativo di squadra

Presentato il programma autunno-inverno del teatro di Ascona, che mette in relazione danza, musica, design e poesia

san-materno-arti-in-dialogo-in-un-processo-creativo-di-squadra
Zeno Gabaglio

Un teatro, quattro personalità, tanti ‘universi’ quanti gli artisti che si esibiranno, moltiplicati per gli spettatori che assisteranno agli eventi dell’autunno-inverno 2022-2023. Perché questo «è un luogo che porta a creare», spiega Tiziana Arnaboldi nel presentare mercoledì il cartellone della prima parte di stagione al San Materno di Ascona. E siccome «la nostra vita è fatta di processi creativi, come l’arte, quest’anno ho voluto trasformare un po’ questo iter produttivo». Un percorso artistico cui la direttrice artistica ritiene sia «ora di dare maggiore incisività e potenzialità, grazie alle arti della danza, dell’architettura-design, della musica e della poesia».

Da qui l’idea di coinvolgere personalità della Svizzera italiana di esperienza, conosciute a livello internazionale, a formare un team che, sotto la supervisione di Arnaboldi, darà vita a «un piccolo laboratorio in cui poter sviluppare in modo nuovo le differenti discipline».

L’arte della danza è condotta dalla stessa Tiziana Arnaboldi, quella dell’architettura-design da Riccardo Blumer, la poesia da Fabio Pusterla e la musica da Johannes Rühl. Una ricerca di «nuove esplorazioni e visioni», dice la direttrice artistica; «sfida che non si poteva non accettare – le fa eco Blumer –, un invito del genere è l’arte totale. La domanda che proverò a portare il pubblico a porsi è "cos’è il design oggi?", poiché, oggi appunto, il design è qualcosa di molto complesso, che si occupa di tanti mondi, e non c’è una forma giusta e una sbagliata». Un invito subito accolto anche da Fabio Pusterla, che per le proposte da lui curate ha «pensato ad accomunare e far dialogare poesia, parola e gesto». Mentre per la parte musicale «andiamo in diversi campi che hanno come denominatore comune la curiosità e la ‘seriosità’», illustra Rühl. Non sarà jazz, non sarà folk: «È musica da scoprire».

Cosa c’è in programma

Ad aprire la stagione domenica 2 ottobre Anita Piscazzi (poesia e voce) e Michel Godard (serpentone e basso) con ‘Ferma l’Ali’, titolo che si riferisce all’aria di Maddalena di Händel ‘ferma l’ali, e sui miei lumi’ (La Resurrezione). Il 23 ottobre Mario Batkovic con ‘Introspectio: nella frenesia del minimalismo’ porterà sul palco un’orchestra composta da un solo strumento, la fisarmonica. Il 30 ottobre il progetto Building Bridges, che dal 2014 fa incontrare musicisti di culture musicali in realtà incompatibili, vedrà suonare assieme Sanne Kuijbregt (voce ed elettronica, Olanda), Gaurav Mazumdar (sitar, India), Simone Bottasso (organetto e flauto, Italia), Oscar Antoli (clarinetto, Spagna), Yang Jing (pipa, Cina), Bo Wiget (violoncello, Svizzera) e Nicola Bottasso (tromba e violino, Italia). Il violoncellista svizzero Zeno Gabaglio sarà protagonista di due eventi il 19 novembre (una conferenza sul suo lavoro per il teatro e cinema al pomeriggio, insieme al Trio Nito con Giuliana Altamura e Roberto Mucchiut la sera) e con Mattia Zappa (violoncello) per ‘L’incontro tra due celli provenienti da due mondi diversi’ il 20 novembre.

Anahì Traversi sarà la performer di ‘Cenere’ il 22 gennaio 2023, con testi di Fabio Pusterla, musica e regia di Nadir Vassena. ‘Sul ciglio’ è il titolo del seminario sulla voce con Mathilde Vischer, Pierre Lepori e Manolis Mourtzakis, performance bilingue in cartellone il 5 febbraio.

In stagione si esibirà pure la compagnia Tiziana Arnaboldi. La direttrice artistica inserirà «proposte qua e là ogni tanto», a occupare degli spazi vuoti di un luogo, il teatro San Materno, «ideale perché aperto, come aperta voglio essere io». Il 13 novembre sarà la volta di ‘La vita comincia ogni giorno’, lettere del poeta Rainer Maria Rilke, con Marta Ciappina (danzatrice), Francesca Zaccaria (danzatrice, autrice e pittrice), Andrea Cannarozzo (attore e interprete) e Gabriele Leporatti (pianista).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved