Locarno 75
29.07.2022 - 19:34
Aggiornamento: 19:52

Film Festival e Pro Infirmis, il cinema è ancora più accogliente

Cinque titoli saranno disponibili con audiodescrizioni per persone cieche e ipovedenti e sottotitoli per persone sorde o con problemi di udito

film-festival-e-pro-infirmis-il-cinema-e-ancora-piu-accogliente
Keystone
Dal 3 agosto

Il Locarno Film Festival continua ad allargare le proprie porte, il proprio sguardo e le proprie edizioni per una manifestazione che sia sempre più accogliente. Collaborazione essenziale in questo percorso è e sarà con Pro Infirmis, con il cui aiuto il Locarno Film Festival ha già iniziato a disegnare un’edizione ancora più accogliente.

Dalla collaborazione tra Locarno Film Festival e Pro Infirmis, Locarno75 estende la sua proposta anche alle persone con disabilità uditiva, visiva, con problemi di mobilità, disturbi cognitivi o psichici e difficoltà dovute all’età. Il Festival ha confermato e perfezionato i progetti già avviati, relativi in particolar modo a mobilità e supporti tecnologici per le persone con disabilità uditiva. Continua ad esempio la preziosa collaborazione con Regards Neufs, grazie a cui cinque titoli di Locarno75 saranno disponibili con audiodescrizioni per persone cieche e ipovedenti e sottotitoli per persone sorde o con problemi di udito sull’applicazione gratuita Greta. I titoli sono: ‘Bowling Saturne’ di Patricia Mazuy (Concorso internazionale, venerdì 5 agosto alle 16.45 al Fevi, audiodescrizione e sottotitoli per persone sorde e ipoudenti disponibili in francese); ‘L’Art du silence’ di Maurizius Staerkle Drux (Panorama Suisse, lunedì 8 agosto alle 11 al Fevi, audiodescrizione disponibile in francese); ‘La dérive des continents (au sud)’ di Lionel Baier (Fuori concorso Special Screening, sabato 6 agosto alle 15.30 al PalaCinema 1, audiodescrizione e sottotitoli per persone sorde e ipoudenti disponibili in francese); ‘Last Dance’ di Delphine Lehericey (Piazza Grande, lunedì 8 agosto alle 21.30, audiodescrizione per persone sorde e ipoudenti disponibile in francese); ‘Yuku et la fleur d’Himalaya’ di Arnaud Demuynck and Rémi Durin, e Locarno Kids: Screenings (sabato 6 agosto alle 17 al PalaCinema 2 & 3), questi ultimi entrambi con audiodescrizione per persone sorde e ipoudenti disponibile in francese.

Ulteriormente accessibile sarà anche la Rotonda by la Mobiliare, grazie alla presenza nelle giornate del 5, 6, 7, 9, 10 e 12 agosto di volontarie e volontari reclutati da Pro Infirmis Ticino e Moesano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved