marco-solari-il-nostro-e-un-festival-che-guarda-avanti
Ti-Press
Marco Solari è presidente del Festival da 22 anni
ULTIME NOTIZIE Culture
Locarno 75
46 min

Il Boccalino per il miglior film a ‘Petites’ di Lerat-Gersant

Il tradizionale premio della critica indipendente da 22 anni celebra i film presenti al Festival capaci ci toccare temi etici, morali e politici
Cinema
2 ore

Staccata la spina: è morta l’attrice Anne Heche

La 53enne era stata coinvolta in un incidente automobilistico una settimana fa. In coma da allora, sono state spente le macchine che la tenevano in vita
Culture
4 ore

Arzo, un ciclo d’incontri accompagna il Festival di narrazione

Big Data, stereotipi, frontiera e il G8 di Genova. Dal 18 al 21 agosto, parallelamente al Festival, alla Corte dei Miracoli di Arzo
Culture
4 ore

La storia del Grigioni italiano attraverso le teche Rsi

Sabato 20 agosto a Roveredo, nella Sala patriziale del comune. Modera Fabrizio Casati; sul palco, a commentare i filmati, Bruno Bergomi e Federico Jolly
Musica
5 ore

Vent’anni di Vallemaggia Magic Blues con tanto di record

Il 20esimo ha battuto per spettatori pure il 18esimo zeppo di star. A Gordevio in 1’700 per Philipp Fankhauser. Il Producing team è già al lavoro sul 2023
Locarno 75
6 ore

Il deserto di Adnane Baraka, tra mistero e complessità umana

Il regista unisce nomadi e scienziati che cercano tracce sull’origine della vita, e il documentario sulla ricerca diventa esperienza poetica e metafisica
Culture
6 ore

Spider-Man, compie 60 anni il più giovane dei supereroi Marvel

Creato nell’agosto del 1962 da Stan Lee, con la collaborazione geniale del disegnatore Steve Ditko, ha ritrovato nuova gloria al cinema con Sam Raimi
Spettacoli
7 ore

L’India rifà ‘Forrest Gump’, e c’è chi grida al boicottaggio

Centinaia di integralisti riuniti davanti ai cinema hanno cercato di impedire l’accesso al pubblico nell’Uttar Pradesh: ‘Ridicolizzate le divinità indù’
Locarno 75
9 ore

Zsuzsi Bánkuti è la nuova responsabile di Open Doors

Dalla guida ad interim a quella in prima persona: ‘Non vedo l’ora di scoprire e promuovere nuovi talenti provenienti da questa vibrante regione’
Spettacoli
10 ore

Anne Heche senza speranza: ‘È cerebralmente morta’

A una settimana dal terribile incidente, l’annuncio della famiglia. ‘Donerà gli organi’
Open Doors
11 ore

L’epopea dei profughi cubani che incrina il mito rivoluzionario

‘La opcíon cero’ di Marcel Beltràn è una testimonianza cruda dell’esodo dall’Isola delle Grandi Antille. ‘Una storia reale che non dà risposte’.
Culture
12 ore

È morto il fumettista Sempè, ‘padre’ del Piccolo Nicolas

Creò il celebre personaggio con René Goscinny, uno dei padri di ‘Asterix’. Firmò copertine del New Yorker e di Paris Match: tutta la Francia lo piange
Locarno 75
14 ore

Il sesso, i sessi, in concorso

Valentin Merz e ‘De noche los gatos son pardos’, premio LGBT (se ci fosse), e ‘Piaffe’, fiction d’esordio di Ann Oren
L’intervista
17 ore

La confessione di Costa-Gavras

L’esordio noir, il film politico, la crisi greca, i silenzi di ‘Amen’. E il Collège in cui insegna a leggere il cinema. Il Pardo alla carriera si racconta
Locarno 75
1 gior

Canta in Piazza la lotta femminile di Annie Colère

Il film di Lenoir, in Piazza oggi, racconta le battaglie delle donne per il diritto all’aborto: una storia che invita alla rivolta cosciente e civile
Locarno 75
06.07.2022 - 20:37
Aggiornamento: 22:46

Marco Solari: ‘Il nostro è un festival che guarda avanti’

Oggi a Bellinzona è stata presentata l’edizione numero 75 del Locarno Film Festival. A margine abbiamo posto una manciata di domande al presidente.

A margine della conferenza stampa di presentazione della 75esima edizione del Locarno Film Festival, che si svolgerà dal 3 al 13 agosto prossimi, abbiamo rubato pochi minuti a Marco Solari, presidente dal 2000, per porgli una manciata di domande.

Presidente, durante la presentazione, la parola ricorrente è stata ‘futuro’, quasi una voce programmatica, una dichiarazione d’intenti che appartiene al festival...

Lo è per forza. Il nostro è un festival che è sempre andato avanti e che ha sempre saputo superare le crisi, proprio perché ha saputo guardare oltre. A maggior ragione, in un momento come questo in cui si festeggia il 75esimo, noi sappiamo che è pericolosissimo sedersi e auto celebrarsi. In occasione di questo anniversario, si può di certo guardare al passato, soprattutto ma bisogna interrogarsi su ciò che sarà il festival, il suo ruolo, domani. Questa è una necessità. E guardare al futuro tante significa cose. Significato per esempio digitalizzazione. Che non deve essere un proclama, una parola vuota e stereotipata, ma concretizzarsi in progetti (come stiamo facendo). Significa ancora comunicazione.Noi oggi dobbiamo conquistare il giovane pubblico e giovanissimo e possiamo fare solo usando le modalità comunicative giuste, adatte.

Quali sono i sentimenti, le emozioni a ridosso di questa edizione?

Più che sentimenti ed emozioni, direi che c‘è la speranza. Di inndole sono una persona inquieta permanente, perciò appena c’è successo mi inquieto e mi dico: "Qual è il prossimo passo?". Perché, e mi ripeto, bisogna sempre andare avanti. Al mondo ci sono all’incirca seimila festival cinematografici, di un prendere di questi si parla un po’. E poi ce ne sono dieci che sono internazionali e il Locarno Film Festival fa parte di questi, ne è perché il nostro è un festival soprattutto parte libero e ha quale obiettivo la qualità. Per questo siamo sempre alla ricerca della perfezione, per questo motivo un festival così non può fermarsi.

Ancora una domanda (scontata), Solari sarà presidente anche il prossimo anno?

Il cambio di presidenza non è programmato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
locarno film festival locarno75 marco solari
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved