19.04.2022 - 16:59

New York, biblioteca pubblica mette a disposizione libri banditi

Con l’iniziativa ‘Books for All’, i lettori di età superiore ai 13 anni potranno leggere 4 libri vietati per aver trattato temi tra cui razza e sessualità

new-york-biblioteca-pubblica-mette-a-disposizione-libri-banditi
Keystone
‘La conoscenza è potere, l’ignoranza è pericolosa, genera odio e divisione’

La New York Public Library prende posizione contro i libri banditi dalle biblioteche di molte località americane e mette a disposizione alcuni dei testi vietati gratuitamente, anche a chi non ha la tessera. L’iniziativa si chiama ‘Books for All’, e consentirà ai lettori di età superiore ai 13 anni in qualsiasi parte degli Usa di accedere a quattro libri che sono stati vietati in alcuni luoghi per aver trattato temi tra cui razza e sessualità. I titoli, che saranno disponibili fino alla fine di maggio tramite l’app della biblioteca, sono ‘Speak’ di Laurie Halse Anderson, ‘King and the Dragonflies’ di Kacen Callender, ‘Stamped: Racism, Antiracism e You’ di Jason Reynolds e Ibram X. Kendi, e ‘The Catcher in the Rye’ di JD Salinger.

"I recenti casi di messa al bando di libri di successo principalmente su titoli che riguardano la razza, le questioni Lgbtq+, la religione e la storia, sono estremamente inquietanti ed equivalgono a un attacco a tutto campo alle fondamenta stesse della nostra democrazia", ha affermato Tony Marx, presidente della New York Public Library. "La conoscenza è potere, l’ignoranza è pericolosa, genera odio e divisione – ha aggiunto –. Fin dall’inizio, le biblioteche pubbliche hanno lavorato per combattere queste forze semplicemente rendendo tutte le prospettive e le idee accessibili a chiunque".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved