Manga
29.09.2021 - 12:39
Aggiornamento: 16:26

Addio al mangaka giapponese Takao Saito

Morto a 84 anni per cancro al pancreas, il suo manga più famoso è ‘Golgo 13’, uscito nel 1968 e ancora in corso

addio-al-mangaka-giapponese-takao-saito
Nel Guinness dei primati per il maggior numero di volumi pubblicati per un singolo manga

Il suo manga più famoso è ‘Golgo 13’, una serie con una longevità record e che era ancora in corso quando, venerdì scorso, Takao Saito, maestro giapponese, è morto a 84 anni per cancro al pancreas, come annunciato dalla sua casa editrice.

Con protagonista un sicario che opera in tutto il mondo, ‘Golgo 13’ fu pubblicato per la prima volta nel 1968 in Giappone dall’editore Shogakukan. Un 201esimo volume di questa serie, ancora in lavorazione e adattato in animazione, videogiochi e film d’azione, era appena uscito all’inizio di luglio. All’inizio di quest’anno, quest’opera, i cui script sono prontamente ispirati dalle notizie mondiali, era entrata nel Guinness dei primati per il maggior numero di volumi pubblicati per un singolo manga. In una dichiarazione, Shogakukan ha espresso il suo “sincero rispetto” per tutto il lavoro del signor Saito: “Abbiamo in programma di continuare Golgo 13 in collaborazione con la sua squadra, secondo i suoi desideri”, ha affermato la casa editrice.

Takao Saito era nato nel dipartimento di Wakayama (Giappone occidentale) nel 1936 e aveva pubblicato il suo primo manga nel 1955. È stato uno dei membri fondatori del genere ‘gekiga’, un flusso di manga realista e adulto nato alla fine degli anni ’50.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved