la-cina-premia-il-vicepresidente-supsi-claudio-boer
Claudio Boer
ULTIME NOTIZIE Culture
Libri
3 ore

Bernasconi e Fazioli a Paradeplatz, tra narrazione e poesia

‘A Zurigo, sulla luna. Dodici mesi in Paradeplatz’ (Gabriele Capelli), Yari Bernasconi e Andrea Fazioli nelle 'piazze delle banche'. Dal 12 aprile
Cinema
3 ore

‘Nomadland’ di Chloe Zhao premiato dai registi americani

L'opera della regista cinese vince anche i 73esimi Directors Guild of America, buon indicatore delle possibilità di un film di vincere l'Oscar per il miglior regista
Musica
17 ore

Vendo catalogo mie canzoni (astenersi perditempo)

Il business della musica è cosa per editori: senza più live, e con la miseria che arriva dallo streaming, gli autori monetizzano. In principio fu Michelino...
Culture
21 ore

La diversità da George Floyd all'Opéra di Parigi

Nei giorni del processo, e in nome della vittima, il ‘Rapport sur la Diversité’ di Ndiaye e Rivière apre alla più grande discussione sulla diversità razziale.
Spazio Officina Chiasso
1 gior

Genesi di Manlio Monti, artigiano dell'arte

Quasi 300 grafiche per oltre 60 nomi: da sabato 10 aprile al 3 giugno 2021 in mostra l'artista, il docente, il divulgatore, il promotore
Società
1 gior

Era il Principe Filippo, sempre un passo indietro (anche due)

È 'spirato pacificamente', quasi centenario. Di lui restano gli otto giorni di lutto, le gaffe e il gossip, che da quelle parti regna più sovrano dei sovrani.
Rsi
1 gior

‘I colori della mia terra’, Weick racconta Loredana Müller

Il documentario di Werner Weick, ritratto professionale e artistico, va in onda domenica 11 aprile su La1 per Portrait, con inizio alle 9.30.
Arte
1 gior

‘Stanza con animali’, Sandra Snozzi alla Galleria Job

Nei locali di via Borgetto 10 a Giubiasco, le creature in carta dell'artista ticinese. Fino al 24 aprile.
Culture
08.04.2021 - 10:010
Aggiornamento : 14:42

La Cina premia il vicepresidente Supsi Claudio Boër

Insignito del titolo Silver Age Talent per l'apporto nel risollevare nel Paese asiatico l'economia danneggiata dalla pandemia

Il vicepresidente del Consiglio Supsi Claudio Boër è stato insignito del titolo Silver Age Talent 2021-2022. Tra le iniziative promosse dal governo cinese per risollevare l’economia del Paese danneggiata dalla diffusione della pandemia, il progetto Silver Age Talent intende avvalersi delle competenze accademiche e scientifiche di professionisti stranieri che precedentemente erano ritenuti al di sopra del limite massimo di età, fissato a 60 anni. Con l’avvio del progetto Silver Age Talent la Cina intende non solo fare ricorso alle competenze di professionisti attivi in ambiti cruciali dell’economia provenienti da ogni parte del mondo, ma anche alle conoscenze di professionisti stranieri con un’esperienza accademica pluriennale in ambito scientifico, tecnico, e gestionale utili per risollevare l’economia nazionale attraverso l’implementazione di progetti innovativi e consulenze accademiche negli istituti di ricerca e formazione.

Il Centro internazionale di commercializzazione tecnologica di Dongguan (DITCC), nella provincia di Guangdong - la prima provincia a proporre un tale programma in Cina - ha proposto al Vicepresidente della SUPSI Claudio Boër di candidarsi al progetto Silver Age Talent 2021-2022 in considerazione dei suoi 20 anni di esperienza nel settore industriale e dei 20 anni di esperienza nella formazione accademica, nella ricerca e nell’innovazione e in virtù del lavoro svolto, per 30 anni, nella cooperazione tra Cina e Svizzera per diverse agenzie federali, tra cui swissnexChina e come console svizzero a Shanghai.

Il professor ha accettato il mandato

La domanda è stata in seguito approvata dal Dipartimento di Scienza e Tecnologia della provincia di Guangdong e, dopo ampie consultazioni, il Prof. Claudio Boër ha accettato il mandato, della durata di due anni, volto ad assistere attivamente il DITCC nella realizzazione e nella valutazione delle diverse iniziative legate al progetto. Tra queste, la creazione di una piattaforma di commercializzazione tecnologica che mira a realizzare progetti, introdurre talenti, servizi di incubazione e altre attività tecnologiche tra Cina, Svizzera ed Europa. Il programma aiuterà anche aziende svizzere di alta tecnologia a trovare partners in Cina per il mercato interno cinese che è sempre più in forte sviluppo. Il DITCC, con la supervisione del Prof.Boër, aiuterà a costruire ponti di cooperazione tra partners dei due paesi.

 La SUPSI si congratula con il Vicepresidente del Consiglio SUPSI Claudio Boër per questo prestigioso incarico che, ancora una volta, testimonia il suo impegno attivo nella collaborazione tra Cina e Europa in ambito accademico, e formula i migliori auguri per lo svolgimento di questo nuovo ruolo.

 

© Regiopress, All rights reserved