ULTIME NOTIZIE Culture
Culture
5 ore

Percorsi manzoniani a LaFilanda

Quattro domeniche parlando di Promessi Sposi a partire dal 2 ottobre a Mendrisio
Spettacoli
6 ore

Contrordine: Robbie Williams non sarà a Zurigo

L’organizzatore dell’evento ha parlato di problemi di pianificazione per giustificare il mancato arrivo all’Hallenstadion della star britannica del pop.
Arte
7 ore

Due opere di Giacometti donate al Museo d’arte dei Grigioni

Si tratta di due ritratti: uno di ‘Giovanin de Vöja’ e uno di formato ridotto di Annetta Giacometti con il figlio Bruno
Spettacoli
8 ore

Anahì Traversi racconta ‘Amor fugge restando’

Il nuovo capitolo del Collettivo Treppenwitz debutta venerdì 30 settembre al Lac, con l’attrice che diventa autrice e regista
La recensione
9 ore

Wagner, Ligeti e Beethoven tra passato e presente

Alle Settimane musicali, ascoltando la Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer, con finale insolito e commovente
Società
9 ore

Video on Demand, cala visualizzazione abbonamento o streaming

Dopo tassi di crescita superiori al 50% nel 2020 e nel 2019, la domanda si sta notevolmente affievolendo
Culture
10 ore

‘La Svizzera migliori la promozione dell’italiano’

La richiesta viene dal Consiglio d’Europa, che valuta il rispetto della Carta europea delle lingue regionali o minoritarie da parte degli Stati
Pagine scelte
14 ore

Céline, un inedito che parla di ‘Guerre’

Ritrovato tra le sue carte e pubblicato, è stato un caso letterario in Francia, forte delle sue duecentomila copie vendute
L’intervista
16 ore

Michele Mariotti al Lac, una ‘prima’ per tre

La Prima di Brahms, il primo concerto per violino di Prokof’ev e l’esordio della stagione Osi al Lac, tutto nelle mani del direttore d’orchestra italiano
Spettacoli
16 ore

È morto Bruno Arena de I Fichi d’India

Aveva 65 anni. Nel 2013 era stato colpito da un aneurisma cerebrale
Netflix
21 ore

Wanna Marchi non è pentita, d’accordo?

Su Netflix c’è ‘Wanna’, storia della regina delle televendite in quattro puntate (dedicata a quelli che ‘una volta era meglio’)
Società
1 gior

Pensi di leggere il giornale, ti trovi a far propaganda russa

Facebook blocca profili di una rete fra le più complesse mai individuata attivi soprattutto in Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Ucraina
cinema
1 gior

Ruggini per l’attore Alec Baldwin a rischio incriminazione

Possibili guai giudiziari per l’attore statunitense che sul set di ‘Rust’ esplose un colpo vero di pistola che uccise Halyna Hutchins
Spettacoli
1 gior

Riposo vocale per Anastacia, rinviato il concerto di Locarno

Imposizioni mediche impongono la riprogrammazione del live del 29 settembre al Fevi. I biglietti restano validi per la nuova data, di prossimo annuncio
Spettacoli
1 gior

Vita da pornostar: Rocco Siffredi diventa una serie tivù

Netflix annuncia ‘Supersex’, di cui sono iniziate le riprese a Roma: ‘È la storia di un uomo che ci mette 7 puntate e 350 minuti a dire ti amo’
Spettacoli
1 gior

I ‘Sogni’ dei Legnanesi a Locarno

Sabato 19 novembre al PalaExpo Fevi tornano Antonio Provasio, Enrico Dalceri, Lorenzo Cordare con uno spettacolo onirico
Culture
1 gior

‘Emergenza Terra’ a Mendrisio, al via con Marco Paolini

La minaccia climatica che incombe sul pianeta, aggravata dalla guerra in Ucraina, in un ciclo d’incontri che inizia mercoledì 28 settembre
Spettacoli
1 gior

Shakira va alla sbarra, chiesti otto anni e due mesi

La cantante colombiana rinviata a giudizio per frode ai danni del fisco iberico. Dovrà pagare anche una multa di oltre 23 milioni di euro.
Letteratura
1 gior

La continua ricerca di Siddhartha

L’opera di Hermann Hesse compie il secolo di vita e conta innumerevoli ripubblicazioni, merito del carattere universale della figura protagonista
18.03.2021 - 13:01
Aggiornamento: 15:18

'Più noir di Dante non c'è nessuno': il Dantedì parte da Massagno

Anteprima 'Tutti i colori del giallo' il 25 e 26 marzo con l'Inferno letto da Vittorio Sermonti e l'omonimo film muto del 1911, per 48 ore su www.luxreplay.ch

piu-noir-di-dante-non-c-e-nessuno-il-dantedi-parte-da-massagno
La locandina ufficiale (www.tuttiicoloridelgiallo.ch)

È identificata dagli studiosi nel 25 marzo la data in cui Dante Alighieri inizia il suo viaggio nell’Aldilà contenuto nella Divina Commedia. Il Dantedì ticinese si inserisce in un contesto più internazionale partendo – proprio il 25 marzo, a 700 anni dalla morte del Sommo Poeta – da Massagno, affidandosi a una serie d’iniziative che costituiscono un’anteprima del festival ‘Tutti i colori del giallo’. Il tradizionale appuntamento con il brivido è in collaborazione con il Lux art house, abituale ‘casa’ del Festival e quest’anno casa virtuale, con la messa a disposizione della propria piattaforma streaming (www.luxreplay.ch) e con Emons libri e audiolibri, casa editirice italiana che, mossa dal desiderio di poter rendere omaggio a Dante, ha deciso di rendere disponibili al pubblico alcuni brevi estratti dall’audiolibro ‘La Divina Commedia raccontata e letta da Vittorio Sermonti’. I versi declamati dallo scrittore, traduttore, regista televisivo e di teatro, e dantista italiano – scomparso nel 2016 – risuoneranno tra metropolitane, treni e banchine, supermercati, centri commerciali, negozi e molto altro di molte città d’Italia quali Roma, Firenze, Brescia, Padova, Milano, e biblioteche dal Piemonte alla Calabria. Ma anche in Ticino.

Sermonti, ‘piazze piene per Dante come ai concerti rock’

Il Primo canto della Divina Commedia, ‘Inferno’, letto e commentato da Sermonti, e il film muto ‘L’inferno” (1911) di Francesco Bertolini, Giuseppe Liguoro e Adolfo Padovan, saranno disponibili per 48 ore, il 25 e 26 marzo da mezzanotte a mezzanotte, su luxreplay.ch. Parole di cui parla, collegata da Roma all'interno della conferenza stampa di presentazione del Dantedì di Massagno conclusasi poco fa – con anticipazioni su Tutti i colori del giallo – Carla Fiorentino di Emons: «Le lettura di Sermonti, un cofanetto in cui il poeta viene letto e raccontato, sono un pezzo forte del nostro catalogo. Sermonti aveva una missione, e lo dice nell’introduzione: quella di portare Dante al popolo, nelle piazze, per consentire di comprenderne le sfaccettature, tutto quel che non è assimilabile al primo ascolto di un’opera immensa. In quelle letture, Sermonti si dimostra come uomo prestato a quel tipo di ‘servizio’, e che ha trovato la sua chiave per parlare con le persone».

Fiorentino, di quegli incontri che infiammarono il pubblico non solo italiano, parla come di «momenti magici, le piazze piene di gente come nei concerti rock ad ascoltare la Divina Commedia. Il nostro obiettivo è proprio quello di riprendere la missione di Sermonti, portare Dante in quei luoghi in cui la cultura giunge solo eccezionalmente». Nel dichiararsi felice per il coinvolgimento nell'atmosfera gialla ticinese, Fiorentino apre una parentesi dedicata all’audiolibro: «È stato l’anno in cui il formato audio, in generale, ha avuto un boom non soltanto per la facilità di consumo tra le mura domestiche, ma anche in quanto forma di compagnia per tante persone sole. Abbiamo ricevuto molti messaggi accorati di gente che ci chiedeva grazie. Sono qui a manifestare la nostra gioia».

‘Più noir di Dante non c’è nessuno’

Il rapporto con Tutti i colori del giallo, al di là di Dante, è destinato a proseguire: durante il Festival, e a spiegarlo è Luca Crovi, suo neo-direttore, dal catalogo di Emons, pubblicati anche in forma di audiolibri, si ascolteranno i gialli. «Ci è sembrato un modo per rinnovare e arricchire il Festival», dice Crovi, che ricorda come le lectio Dantis di Sermonti siano venute assai prima di quelle di Roberto Benigni. Lo fa, Crovi, ‘citando’ Jovanotti: «Sono stato un ragazzo fortunato, ho ascoltato Sermonti in una chiesa di Milano, seguendo anche la preparazione di un evento che in seguito divenne planetario. A tavola, Sermonti, la raccontava con un entusiasmo pazzesco, che diceva già tutto di come sarebbe stato sul palco. Vorrei che la voglia di leggere Dante uscendo da un suo spettacolo scaturisse anche tramite il nostro Festival».

In un connubio a tre fra noir, letteratura e cinema, che include anche il Lux di Massagno, Crovi spiega anche l’affinità tra il sommo poeta e il Festival: «Più noir di Dante non c’è nessuno», dice il direttore. «Dante è stato fondamentale per la storia dei thriller contemporanei, penso a Thomas Harris e a ‘Hannibal’, a Dan Brown con ‘Inferno’, Matthew Pearl e al suo ‘Circolo Dante’, Giulio Leoni e al suo Ciclo di Dante in cui il poeta non è solo il dotto letterato ma anche uomo politico e soldato». E cita ‘Seven’ di David Fincher, Crovi, nel quale la pena del contrappasso applicata dal serial killer è tarata sui peccati delle sue vittime. «Morgan Freeman scopre il nesso proprio da una copia della Divina Commedia illustrata da Gustave Doré».

Da qui all'evento

E col Doré il cerchio è chiuso, perché ‘L'Inferno’ del 1911, ospitato sulla piattaforma del Lux, è scandito per Canti che si ispirano alle visioni dell'illustratore francese alle quali è generalmente legato l'immaginario visivo legato alla Divina Commedia. Joel Fioroni, gestore del Cinema Lux: «La piattaforma Lux Replay è nata per dare una seconda vita ai film, per tutte le volte in cui non è stato possibile, disponendo di una sola sala, quando ancora i cinema erano praticabili. Il nostro è un settore che soffre da mesi, siamo fermi dal 12 dicembre scorso. La pubblicazione di questo film, all'interno di questa iniziativa – continua Fioroni – riaccende il vero cuore del Lux, i nostri eventi collaterali, quelli al di fuori della programmazione cinematografica classica di un film che esce in cartellone. Le 48 ore di film sono simili a quel che abbiamo fatto finché non è arrivata la pandemia». 

Chiudiamo con le anticipazioni, con parole di Crovi: «A partire da Dante, nelle settimane di avvicinamento al Festival ci permetteremo di avere tre grandi registi che si sono dichiarati disponibili alla nostra richiesta di raccontarsi: si tratta di Enrico Vanzina, Pupi Avati e Giuseppe Tornatore». Qualunque cosa riserverà il futuro, e in attesa della data ufficiale di Tutti i colori del giallo, il nuovo sito e il canale YouTube ospiteranno lo streaming degli eventi.


La locandina ufficiale (www.tuttiicoloridelgiallo.ch)

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved