Classica
01.09.2020 - 17:16

Il Conservatorio della Svizzera italiana spegne 35 candeline

Giovedì 24 settembre dalle 17.30, grande festa con due concerti sinfonici nella Sala Teatro del Lac.

il-conservatorio-della-svizzera-italiana-spegne-35-candeline
Buon compleanno Csi (Ti-Press)

Il 35esimo del Conservatorio della Svizzera italiana si festeggerà giovedì 24 settembre nella Sala Teatro del LAC con due concerti sinfonici che vedranno coinvolti allievi e studenti dei suoi tre dipartimenti. Aprirà la celebrazione l'Orchestra sinfonica Giovanile della Svizzera italiana, alle 17.30, guidata da Yuram Ruiz, con la Sinfonia n°35 in Re Maggiore 'Haffner' KV 385 di Wolfgang Amadeus Mozart; a seguire il Coro Clairière del Conservatorio della Svizzera italiana con Aliona Forti al pianoforte e la guida di Brunella Clerici. In programma i Friday Afternoons di Benjamin Britten. La serata proseguirà con il concerto di gala – in diretta radiofonica da RSI Rete Due – dell'Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana alle 20:30, diretta da Christoph König e con un artista d’eccezione: Alessio Allegrini, primo corno solista dell'Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, della Lucerne Festival Orchestra e dell'Orchestra Mozart, nonché docente alla Scuola universitaria di Musica del CSI. In programma la Ouverture in Si minore 'Le Ebridi' op. 26 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, il Concerto n°2 in Mib Maggiore di Richard Strauss e la Sinfonia n°2 in Re Maggiore op. 36 di Ludwig van Beethoven

Il 35esimo si arricchisce anche dell’invito ricevuto dall’Ensemble900 del Conservatorio della Svizzera italiana, atteso alla Biennale Musica di Venezia: domenica 27 settembre, infatti, andrà in scena al Teatro Goldoni la replica de 'I Cenci', opera di Giorgio Battistelli, eseguita nella stagione 900presente nel maggio 2019 al LAC. L’opera sarà inoltre presentata al Festival Aperto di Reggio Emilia il 17 ottobre.

Per la grande festa del 24 settembre, i biglietti sono acquistabili alle casse del LAC e su www.luganolac.ch. L’intero evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative igienico-sanitarie e di distanziamento sociale vigenti e, pertanto, i posti sono limitati. Informiamo inoltre che in Sala Teatro e in tutti gli spazi del LAC è obbligatorio l’utilizzo della mascherina.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved