laRegione
Nuovo abbonamento
ragnatele-nella-l-ufficio-stampa-insulta-la-blogger
Dalla recensione negativa all'insulto
ULTIME NOTIZIE Culture
Festival del Film
5 ore

Locarno 2020: il Festival 'che sa adattarsi' è cominciato

Al GranRex la 'benedizione' di Solari, Hinstin, Bertoli, Stöckli e Moret. Online, dall'Oregon, Kelly Reichardt: il suo 'First Cow' sta aprendo l'edizione n.73.
Spettacoli
8 ore

L’Osi riparte con la Nona. Di Dvořàk

Il 28 e 29 agosto l’Orchestra della Svizzera italiana si esibirà nella piazza del Lac con la celebre Sinfonia dal Nuovo mondo
Scienze
10 ore

Alla ricerca di risposte sui meteoriti marziani

Scienziati cinesi indagano sul pianeta rosso studiandone gli 'scarti'
Culture
12 ore

Addio a Sergio Zavoli, principe del giornalismo italiano

Innovatore del giornalismo italiano, dalla radio alla tv fino a diventare presidente della Rai, e infine politico, Zavoli aveva 96 anni
L'intervista
15 ore

Bugo: ‘La notorietà è una cosa seria’

Sabato 8 agosto al LongLake Festival Lugano. È all'apice della popolarità all'età di 47 anni (compiuti domenica), "ma mi sono goduto il successo già vent'anni fa".
Locarno 2020
21 ore

Un viaggio nella storia del Festival

Più che una retrospettiva, una riflessione sul Festival, sul suo perché, sulla sua originalità, sul senso e le prospettive per continuare
Culture
1 gior

Scopriamo #Locarno2020 con Lili Hinstin

La direttrice artistica ci racconta questa insolita edizione, senza piazza e concorso ma con lo spirito del festival
Culture
1 gior

Premio Ispec Cultura a Silvano Vinceti

Giovedì 6 agosto alle 17.30 al 'Rivellino' di Locarno la consegna e la presentazione del suo libro, 'Raffaello tra Leonardo e Michelangelo'
Scienze
1 gior

Undici 'nuove' colonie di pinguini in Antartide

La scoperta grazie ai satelliti del programma europeo Copernicus
Spettacoli
1 gior

Teatro Sociale: nuove date per gli spettacoli annullati

Saltati causa emergenza sanitaria, tornano tra ottobre 2020 e marzo 2021
Società
1 gior

Smile: sui social tutti con la mascherina

Nuova campagna di sensibilizzazione lanciata dall'Organizzazione mondiale della sanità.
Libri
06.07.2020 - 14:260
Aggiornamento : 07.07.2020 - 12:54

'Ragnatele nella...': l'ufficio stampa insulta la blogger

Anche la Gabriele Capelli Editore di Mendrisio prende le distanze dai post sessisti del Taccuino, furioso per una recensione negativa.

Scrive la blogger: “Grazie per avermi mandato il libro”; risponde l’ufficio stampa: “Grazie a te per aver distrutto l’autrice“. Perché blogger ha stroncato il libro, motivando in modo risoluto ma educato: “Vi è mai capitato di non riuscire a finire un libro? Purtroppo a me è successo”. Mentre l’ufficio stampa, che quel libro gliel’aveva spedito, si spinge sino all’insulto pubblico, in un crescendo che va da un più ‘pacato’ “Che spirito fascista. Gestisci un blog non un canale televisivo o un quotidiano, ridimensiona il tuo ego” fino al definitivo “Ridicola, fascista e permalosa. Tipica sindrome da troppe ragnatele nella f*** accumulate”.

Altre repliche deliranti dell’ufficio stampa si susseguono, trasformandosi poi – in un arco di tempo sin troppo lungo – dapprima in un abbozzo di scuse, poi in una diretta video promessa e poi sostituita da un video preregistrato, e alla fine di tutto nell’offerta di una rosa rossa “per tutte le donne e le persone che si sono sentite offese dai post”.

Il libro in questione è ‘Vite strappate in Italia dagli anni Settanta a oggi’ edito da Editrice Italia Semplice; la blogger è Daisy, che su ‘Lettrice per passione’ recensisce – con ampio seguito di pubblico – le opere inviate da case editrici e uffici stampa. Un libro che non riguarda dunque la Gabriele Capelli Editore, che comunque “dopo attenta analisi e approfondimenti, in base alle segnalazioni ricevute”, prende le distanze dal suddetto ufficio stampa: “Informo tutti gli addetti ai lavori – scrive il titolare della casa editrice di Mendrisio – che da questa mattina ‘Il Taccuino’ non è più autorizzato a rappresentare la Gabriele Capelli Editore. La decisione era inevitabile”. Motivo: “La casa editrice non condivide assolutamente questo modo di operare”. E per concludere: "Alla blogger che ha subito tali vessazioni va il nostro più assoluto sostegno".

𝐕𝐢 è 𝐦𝐚𝐢 𝐜𝐚𝐩𝐢𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐧𝐨𝐧 𝐫𝐢𝐮𝐬𝐜𝐢𝐫𝐞 𝐚 𝐟𝐢𝐧𝐢𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐥𝐢𝐛𝐫𝐨? ⠀ Purtroppo a me è successo con 𝐕𝐢𝐭𝐞 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐩𝐩𝐚𝐭𝐞 𝐢𝐧 𝐈𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚 𝐝𝐚𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐧𝐧𝐢...

Pubblicato da Lettrice Per Passione su Venerdì 3 luglio 2020

Sui social, sui blog di carattere letterario, sui siti dei principali quotidiani, sono ampiamente pubblici gli screenshot della vicenda. Sul sito www.ultimapagina.net, in particolare, oggetto dell’approfondimento di Daniela Barisone è la pagina ‘Portfolio’ del Taccuino, che riporta nomi di editori (tra i quali Fanucci, Rizzoli, Minimum Fax, Chiarelettere) che negano di avere mai avuto a che fare con chi li include nel suo palmarès.

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved