laRegione
Nuovo abbonamento
sociale-non-piu-solo-social-il-fondo-del-sacco-per-tornare
Adattamento e regia di (e con) Margherita Saltamacchia
ULTIME NOTIZIE Culture
Musica classica
1 min

'Settimane Musicali' chiude con successo (e la formula tornerà)

Premiate da pubblico e critica. Il fine settimana con musica da camera e la partecipazione di un gruppo di rinomati solisti potrebbe riproporsi nel 2021.
Scienze
29 min

Ghiaccio marino artico sotto i 4 milioni di chilometri quadrati

È la seconda volta dall'inizio delle registrazioni satellitari nel 1979. 'Andiamo verso un Oceano Artico stagionalmente senza ghiacci. Un chiodo nella bara'.
Cinema
1 ora

'Nomadland', dopo Venezia anche Toronto

La pllicola di Chloé Zhao, con Frances McDormand nel ruolo della nomade Fern, conquista la 45esima edizione del Festival canadese
Libri
1 ora

'Scritture di lago', Fazioli e Bernasconi finalisti

Il concorso letterario premierà i suoi vincitori sabato 28 novembre nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como
Società
2 ore

Twitter non è (ancora) un social per donne

Un rapporto di Amnesty denuncia i pochi sforzi fatti dal social network per gestire la violenza di genere
Teatro
2 ore

'Se la va la gh'a i röd': se ne riparla a primavera 2021

L'annuncio della Compagnia Flavio Sala. Nando, Federer, Sac a Poche 'e tutta la combriccola del garage Pistoni' danno appuntamento al prossimo anno.
Culture
15 ore

'Luna Park' Finzi Pasca, giri di giostra per 7'600 spettatori

'Ci auguriamo che questo sia un inizio di una nuova avventura', commentano i fondatori della Compagnia al termine di dodici giorni di spettacolo immersivo.
Cinema
15 ore

Addio a Michael Lonsdale, nemico di 007 in 'Moonraker'

Recitò per Steven Spielberg, Orson Welles, François Truffaut, Louis Malle, Luis Buñuel ed Ermanno Olmi. Aveva 89 anni.
Culture
15 ore

Il Lac da 'en plein air' diventa 'edu'

Dal ciclo d'incontri 'Arti liberali' alle letture nel parco, dagli atelier con nuove tecnologie alla pratica yoga che precede la visita al museo
Televisione
16 ore

Emmy: trionfo per 'Succession', 'Watchmen' e 'Schitt's Creek'

Assegnati i premi della 72esima edizione, condotta in forma virtuale dal comico Jimmy Kimmel coadiuvato da Jennifer Aniston e Jason Bateman.
Società
16 ore

Quanto a cultura, gli svizzeri ci vanno coi piedi di piombo

Un terzo dei confederati intervistati per un sondaggio commissionato da Ufc e Cdac non riprenderanno le visite culturali se non a crisi sanitaria superata.
Musica
17 ore

De Sfroos, reunion da 'Manicomi': 'Bello, come all'inizio'

Alla Rsi, estratti dall'album del '95 'rilucidato' e in uscita il 25 settembre. Intervista a Davide 'Van De Sfroos' Bernasconi e Alessandro 'Frode' Giana
Spettacoli
18 ore

Monsieur Pigeon, una storia d’amore e di solitudine

Al cinema il bel documentario di Antonio Prata dedicato a Giuseppe, senzatetto dal grande cuore
Scienze
18 ore

Interrotta la ricerca sulla memoria del ghiacciaio del Grand Combin

Gli scienziati abbandonano il campo in quota dopo un guasto al carotatore
Teatro
03.06.2020 - 21:070

Sociale non più (solo) social: ‘Il fondo del sacco’ per tornare

Da videolettura durante il lockdown, il testo di Plinio Martini torna sul palco, gratuitamente e in sicurezza sabato 6 giugno. Intervista a Margherita Saltamacchia

“Oggi il Consiglio federale ha decretato la riapertura dei teatri in tutto il Paese a partire da sabato 6 giugno”. Si apriva così, con un comunicato a margine dei più recenti allentamenti disposti dal Consiglio federale, il ritorno alla vita del Teatro Sociale di Bellinzona. Un doppio annuncio: il riappropriarsi di una cosiddetta 'nuova normalità' in primis, e della rappresentazione scenica in loco.
Sabato 6 giugno alle 20.45 dunque, il Sociale riapre per una replica straordinaria e gratuita de ‘Il fondo del sacco’, il testo di Plinio Martini nell’adattamento di, e con, Margherita Saltamacchia in carne ed ossa, insieme al fisarmonicista Daniele Dell’Agnola, autore delle musiche originali. Anch'egli in carne ed ossa.

Margherita dalla videolettura al palco

L'opera di Martini riproposta al Sociale di questi tempi porta con sé un significato particolare, visto che durante i giorni del lockdown la sua versione teatrale – una produzione del Sociale stesso – è stata oggetto delle videoletture curate dai protagonisti, pubblicate in dodici puntate sulla pagina facebook del teatro e sul relativo canale YouTube regalando nuova luce al testo e inducendo Magherita Saltamacchia a una revisione di quanto portato in scena in epoca pre-Covid.
«Da domenica scorsa – racconta l'attrice – siamo tornati a provare uno spettacolo messo in scena più volte, ma per il quale le videoletture hanno rappresentato per me l’occasione di rileggere il testo e riscoprire piccole parti che nel primo adattamento avevo tagliato». E che ora trovano posto nel teatro che riapre, un'apertura che nelle parole di Helbling del 28 maggio scorso rappresentava “un momento importante per la società civile”. E così è ancora, una settimana dopo: «Più di tante altre arti – commenta l'attrice – il teatro ha la pretesa di fare interrogare una comunità, di riproporre storie che toccano tutti quanti. La scelta de ‘Il fondo del sacco’ è, detta in senso buono, una scelta obbligata per ciò che quello scritto rappresenta per la comunità ticinese».

Fatica da divano e nostalgia da foyer

«La prima cosa che mi viene in mente è la fatica fisica che non mi attendevo, e che mi ha colta di sorpresa», dice Saltamacchia del suo ritorno alla recitazione 'fisica'. «Quel tempo trascorso sul divano oggi mi provoca fiatone e una ripresa faticosissima, nonostante l’entusiasmo di ripartire. Mi sono scontrata con questa amara realtà – dice ridendo – che immagino non sia solo mia». Messo da parte un primo, condiviso capitolo “Tendini ed articolazioni varie” e un secondo più esclusivo dell’attrice (“Scarpe di scena”), la sensazione di tornare sul palco ha un nome: «Curiosità. Sarà tutto nuovo, a partire dal pubblico con la mascherina». Considerazione che apre a una manciata di regole: il Teatro Sociale torna allineandosi ‘al centimetro’, visti gli spazi ristretti, alle misure contenute nel Piano di protezione allestito dall’Unione dei Teatri Svizzeri (della quale Helbling è membro), concretizzando così le disposizioni di sicurezza raccomandate dalle autorità federali. Oltre all’obbligatorietà della mascherina e al rispetto del mantenimento di un posto libero tra il proprio – come singolo o famiglia, autorizzata a occuparne di contigui – e quello dello spettatore successivo, il pubblico troverà nuove modalità di accesso alla sala, con bar e guardaroba chiusi per alleggerire il normale ‘brulicare’ del foyer. 

Quel foyer che tanto mancherà a Saltamacchia: «Il teatro permette di respirare insieme al pubblico e credo che nonostante le mascherine continueremo a respirare insieme, senza distacco, nella coralità di sempre che non vedo l’ora di rivivere. È vero, farà effetto non potersi abbracciare nel foyer. Ma anche di questo, come di molte altre cose – conclude l'artista – ce ne faremo e già ce ne siamo fatta tutti, attori e spettatori, una ragione abbastanza chiara».
Solo poche note conclusive, di carattere prettamente tecnico. La prima: a tutti gli spettatori, il Teatro Sociale chiederà di registrare la propria presenza. La seconda: 'Il fondo del sacco' non è ancora sold out: al fine di evitare anche il minimo rischio di assembramento, gli organizzatori caldeggiano la prenotazione e il ritiro del biglietto con giusto anticipo (www.teatrosociale.ch)


Saltamacchia con Daniele Dell’Agnola, autore delle musiche originali

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved