poestate-gli-ospiti-dell-edizione-virtuale-2020
Culture
25.05.2020 - 17:540

Poestate, gli ospiti dell'edizione (virtuale) 2020

Da Massimo Daviddi a Mya Lurgo ai poeti colombiani, da Taiwan alla Casa della Poesia di Milano, ricco come sempre il programma della tre giorni di poesia e musica, online il 4, 5 e 6 giugno

La pandemia non ferma la poesia: Poestate, il festival indipendente creato da Armida De Marta giunto alla 24ª edizione, si terrà regolarmente il 4, 5 e 6 giugno a partire dalle 18 anche se in una “versione straordinaria virtuale”, in diretta streaming sul sito poestate.ch e piazzaticino.ch oltre che su Facebook e YouTube anziché nel tradizionale patio di Palazzo civico a Lugano.

La formula dell'evento rimane la stessa: autori locali e internazionali, affermati ed emergenti, tra opere inedite, omaggi letterari e musicali, dibattiti e performance.
Si partirà, giovedì 4 giugno, "tra Gratosoglio e Costellazioni distoniche" insieme a Lia Galli e Andrea Bianchetti; avremo poi Giovanni Ardemagni, il Trittico buffo di Ava Loiacono, le voci della Casa della poesia di Milano Amos Mattio, Tomaso Kemeny e Marco Pelliccioli, gli incontri tra Anna Maria Di Brina e Gilberto Isella, tra Gaia Grimani e Massimo Daviddi e Aurelio Sargenti e Fabio Contestabile, oltre a Stella N’Djoku, Rodolfo Cerè e, per chiudere, "La rosa delle donne" con Mya Lurgo.
Venerdì 5 giugno la seconda giornata di Poestate inizierà sotto il segno del Poetry Slam con Marko Miladinovic, Dome Bulfaro e Simone Savogin. Avremo poi, oltre ai già citati Giovanni Ardemagni e  Ava Loiacono con l'ultima parte del suo trittico, Alberto Pellegatta che parlerà di poesia ed editoria, l'incontro “La cosa per la quale non c’è parola” in collaborazione con Lunguafranca e Babel Tess con Laura Accerboni, Mia Lecomte e Margherita Landi con performance di danza su testi di Agota Kristof. Concluderanno la giornata la “poesia en resistencia” di Geraldina Colotti con Leonel Ruiz e Nathaly Perez e l'incontro, curato da Sergio Roic, tra Sun-Chien Liang e Renzo Ferrari.
L'ultima giornata, venerdÌ 6 giugno, si aprirà con un omaggio a Kristijonas Donelaitis, poeta lituano presentato, in collaborazione con il Rivellino di Locarno, da Zita Tallat-Kelpsaite e Arminio Sciolli e con la performance di Irma Lescinskaite. Poi spazio al Paese ospite d'onore, la Colombia, con lo scrittore Sergio Esteban Velez, un omaggio a Gabriel García Márquez e i poeti colombiani Olga Elena Mattei, William Ospina, Felipe Garcia Quintero, Giovanny Gomez e Romulo Bustos.

© Regiopress, All rights reserved