laRegione
Nuovo abbonamento
Cortometraggi sul web
ULTIME NOTIZIE Culture
Scienze
9 ore
Rimandato al 2021 il lancio di Ariane 6
Inizialmente prevista a fine 2020, la messa in orbita del nuovo razzo europeo (progetto al quale collabora anche la Svizzera) slitta a causa del Covid-19
Scienze
11 ore
Meno rischio di declino cognitivo col lavoro d'ufficio
Le professioni da scrivania proteggono di più la mente rispetto a quelle che richiedono sforzo fisico, affermano ricercatori inglesi
Culture
12 ore
Morricone: 'Musicare Jenatsch? No, ma vi ringrazio'
La proposta giunta dai Grigioni mentre componeva Mission. La risposta? 'Una gentilissima lettera autografata dal Maestro, in cui declina l'offerta'
Culture
12 ore
Lac, da sabato in poi l'estate è 'en plein air'
Talk, reading con artisti e autori, concerti di classica e world music. Gratuitamente fino ai primi di settembre. Si apre con la letteratura, l'11 luglio
Video
Locarno 2020
14 ore
I futuri registi studiano al Locarno Kids HomeMade Movies
Videopillole didattiche sul sito del Festival. In cattedra anche Claude Barras. Il corto che vincerà il contest sarà proiettato in sala nel 2021
Spettacoli
19 ore
Usa, l'attrice Naya Rivera sparita nelle acque di un lago
Famosa per la serie "Glee", la 33enne era uscita in barca con il figlio di 4 anni. Si teme possa essere annegata
Cinema all'aperto
1 gior
Chiasso, Proiezione Grande Velocità: la scelta di Marco Müller
Lo storico-critico ha scelto 'The Night of the Hunter' (La morte corre sul fiume) di Charles Laughton. Lo presenterà giovedì 9 luglio, in prima persona
Musica
1 gior
'L'Osi per me', perchè il concerto lo fate voi
L'Orchestra della Svizzera italiana invita il pubblico a scegliere i brani da suonarsi alla ripresa dei concerti, programmata per il 28 e 29 agosto a Lugano
Culture
1 gior
Stati Uniti, intellettuali liberal contro il clima d'intolleranza
'Nuove forme di censura' negli ambienti progressisti. Lo scrivono nomi come Margaret Atwood, Noam Chomsky, Salman Rushdie e J.K. Rowling su 'Harper's'
Culture
19.05.2020 - 12:300
Aggiornamento : 18:31

Locarno 2020: i Pardi di domani saranno online

Confermati i quattro 'Pardini' ai nuovi talenti del cortometraggio, le cui opere saranno fruibili tramite una piattaforma accessibile da tutto il mondo.

Nuovi elementi vanno a comporre la sceneggiatura del ‘Locarno 2020 – For the Future of Films’, versione alternativa di un 73esimo Festival mutato a causa dell’emergenza Covid-19. Sono confermati i Pardi di domani, il programma di cortometraggi svizzeri e internazionali che proprio quest’anno festeggia il suo 30esimo anniversario e che si uniforma alla più generale fruizione in digitale dell’intera proposta. Dal 5 al 15 agosto, le opere selezionate saranno disponibili limitatamente a 1'590 spettatori, tramite una piattaforma accessibile da tutto il mondo. Un numero, 1'590, pari al numero di spettatori fisici che ogni anno, a Locarno, può assistere alle proiezioni dedicate ai cortometraggi. Nulla cambia, dunque, nell’intento annuale del Locarno Festival di valorizzare i nuovi talenti tramite un formato rivelatosi per molti di essi un trampolino di lancio verso il lungometraggio. Nuovi talenti che saranno destinatari anche quest’anno di quattro Pardini principali e altri premi secondari.

Alle origini di Internet

L’emergenza sanitaria ha spinto il Locarno Film Festival a confermare il proprio impegno nei confronti del cinema indipendente. Anche attraverso i nuovi ‘spazi’ digitali’, in nome – in primis – della tutela dei cineasti e forte di un formato breve già di per sé adattabile e adattato al web, alla condivisione a distanza. La Direttrice artistica del Locarno Film Festival, Lili Hinstin: “Abbiamo ritenuto che il Festival fosse in grado di apportare qualcosa di concreto e importante in quel laboratorio creativo straordinario che è il formato breve e, nello spirito di utopia proprio di Locarno, abbiamo scelto di tornare al concetto originale di Internet quale spazio di condivisione del sapere senza confini e senza gerarchie. Con il concorso dei Pardi di domani online tenteremo, insieme ai registi, di vivere un’esperienza unica e particolare nella storia del Festival”. 

È quindi affidata alla rete la costruzione di spazi d’incontro tra autori e spettatori, nella consueta alternanza tra film svizzeri e dal resto del mondo scelti tra quelli proposti entro il 3 giugno, ultima data possibile per l’iscrizione. L’intera rosa di corti in gara sarà visibile gratuitamente negli undici giorni del Locarno 2020, senza alcun vincolo geografico e previa prenotazione di uno dei suddetti 1'590 posti. I corti saranno accompagnati da altri contenuti audiovisivi, incluse le conversazioni con gli autori. È in questo momento al vaglio degli organizzatori una possibile circuitazione dei film nelle sale svizzere a manifestazione conclusa. 

I premi

Nell’attesa di conoscere i nomi dei giurati e i premi secondari, che verranno annunciati nelle prossime settimane, Locarno 2020 comunica i quattro award principali: Pardino d’oro Swiss Life per il miglior cortometraggio svizzero (con premio di 10mila franchi); Pardino d’oro SRG SSR per il miglior cortometraggio internazionale (10mila franchi); Pardino d’argento Swiss Life per un cortometraggio svizzero (5mila franchi); Pardino d’argento SRG SSR per un cortometraggio internazionale (5mila franchi).

© Regiopress, All rights reserved