leo-pusterla-e-terry-blue-londra-puo-attendere
Home recording
ULTIME NOTIZIE Culture
Scienze
56 min

In Asia i coronavirus selvatici infettano 60’000 persone l’anno

Nella quasi totalità dei casi i virus trasmessi dai pipistrelli non sono in grado di replicarsi e trasmettersi in maniera efficiente nell’uomo
Chilometro zero
2 ore

Sulla diffrazione poetica, incontro alla darsena del Parco Ciani

Serata con Maurizio Chiaruttini e il poeta Antonio Rossi, giovedì 11 agosto, dalle 18, alla darsena
Musica
2 ore

Il Duo Ferrazzini-Hauri in concerto a Ceresio Estate

Padre e figlio, violoncellisti, proporranno il loro concerto domenica 14 agosto, dalle 19, alla chiesa San Tommaso di Agra
Spettacoli
2 ore

Poesia e musica al Cima Norma Art Festival

Sabato 13 agosto, dalle 20, a Torre una serata dedicata a letture in versi con Fabio Pusterla, seguita dalla performance di Frigeri e dalla musica di Lanz
Locarno 75
4 ore

Al cubano ‘Moa’ e al venezuelano ‘Muchachos’ l’Open Doors Award

Si è svolta questa mattina la cerimonia di premiazione della sezione che va alla scoperta di nuove cinematografie in America Latina e nei Caraibi
Sostiene Morace
4 ore

Per fortuna c’è ancora chi spende soldi per guardare i film

I dati forniti dall’ufficio stampa del Festival parlano di afflusso pari al 2019. In attesa di sorprese, un bilancio di metà rassegna
Locarno 75
6 ore

Una conferenza di 24 ore per parlare di attenzione

Più che un calo di concentrazione, un sistema che spinge verso la distrazione. Le alternative? Le mostra Rafael Dernbach
Scienze
8 ore

Arrivano le ‘Lacrime di San Lorenzo’ ma con la Luna piena

Gli esperti consigliano di osservare le stelle cadenti con qualche giorno di anticipo, oppure aspettare l’ultima parte della notte
Ognuno a casa sua
18.04.2020 - 13:00
Aggiornamento: 13:18

Leo Pusterla e Terry Blue, Londra può attendere

La quarantena del cantautore. I risvolti negativi, un mini-tour britannico saltato, e quelli positivi: 'Esercizio e registrazione'. In mezzo, buone letture.

Virtualmente di casa in casa per farci gli affari degli altri. Ma solo musicalmente ('Ognuno a casa sua', settima puntata)

Pronto, a nome e per conto del Collettivo Terry Blue, a fare le valigie per Londra atteso da un mini-tour di concerti tra pub e music hall, Leo Pusterla è un altro di quelli costretti ad arrestare il suo treno in corsa. «La scelta é stata presa poco prima della pioggia di decreti ma, in quanto musicista e forse e soprattutto in quanto futuro, speriamo, infermiere, mi sono e sono stato convinto dalle persone a me vicine del fatto che la responsabilità individuale in un momento così particolare debba venire prima di tutto, anche prima delle occasioni che ci sembrano ‘irrinunciabili’. Tutti, anche se purtroppo sappiamo non essere del tutto vero, stanno sacrificando qualcosa in questo periodo e credo sia fondamentale».

La quarantena dei Terry Blue ha comunque risvolti positivi. «Non essendo al momento sufficientemente formato per dar man forte ai colleghi, dei quali vorrei sottolineare la fondamentale importanza, infermieri, medici, assistenti di cura e via dicendo, sto lavorando assiduamente alla stesura del nostro album. Da quando stare a casa é diventato un dovere, approfitto di questo tempo per concentrarmi sull’esercizio e sulla registrazione». Il tempo trascorre anche leggendo «Seamus Heaney, ‘Traversare l'inverno’, un regalo di mio padre», ascoltando «l’ultimo EP di Tatum Rush, o per l’ennesima volta i dischi dei miei artisti preferiti». 

«Vedo molti live-streaming e molti messaggi di coraggio e sostegno comunitario, cosa di cui sono davvero felice. Ho vinto una certa disabitudine alla cosa e ho le mie ‘Covid Session’», che Pusterla definisce «molto casalinghe e alla buona». Così come è bello che siano. Session che sono anche l’occasione per conoscere Eleonora Gioveni, nuova costola di Terry Blue (Continua...).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved