Pablo Gianinazzi con 'Viaggio tra speranza e libertà'
Arte
27.06.2019 - 16:080
Aggiornamento : 16:48

Rivelazioni di un momento

Le migliori foto giornalistiche pubblicate nel 2018, e premiate dallo Swiss Press Photo 2019, ospitate nella hall del Lac dal 3 luglio

Lo scatto che accompagna queste colonne di testo è del fotografo ticinese Pablo Gianinazzi, che ha realizzato il reportage “Viaggio tra speranza e libertà”, pubblicato nelle pagine del domenicale ‘Il Caffè’ e che, soprattutto, gli è valso il secondo posto nella categoria internazionale degli Swiss Press Photo 2019.

Il lavoro racconta il viaggio intrapreso in pieno inverno da alcuni rifugiati africani, dall’Italia alla Francia. Queste fotografie insieme a quelle degli altri premiati della rassegna dedicata alla fotografia del giornalismo svizzero prenderanno posto, per il quarto anno consecutivo, nella hall del Lac di Lugano (entrata gratuita), dal 3 luglio al 1° settembre 2019.

Ricordiamo i primi classificati per categoria: Stefan Bohrer è il fotografo dell’anno con ‘Im Bann Der Rauchsäule’, categoria Attualità (stampata dal ‘Blick’); Nicolas Brodard con ‘Conseiller fédéral’ nella categoria Reportage svizzeri; Christian Merz con ‘Samichlaus im Gefängnis’ (categoria Vita quotidiana); Anthony Anex con ‘Pipilotti Rist’ (categoria Ritratti); Michael Zumstein con ‘La vie après Boko Haram’ (categoria Internazionale) e ancora Laurent Gillieron con ‘National soccer team Switzerland at the Fifa Russia World Cup’, per la categoria Sport.

Da ventott’anni la rassegna presenta i migliori scatti apparsi sui principali quotidiani svizzeri e internazionali: “Le fotografie premiate da Swiss Press Photo sono rivelatrici di un momento – dichiara Bernard Giger, presidente della giuria –. Riassumono, con diverse tonalità l’anno in retrospettiva”, dandone una figurazione incisiva che solletichi la riflessione.

Potrebbe interessarti anche
Tags
categoria
swiss
swiss press photo
press photo
swiss press
photo
press
© Regiopress, All rights reserved