L'installazione The Origins testata da una quarta media, in vista dell'apertura di domani
Arte
28.09.2018 - 15:080
Aggiornamento : 21:21

Tornare alle origini: il contatto umano

Da un approccio sempre più unicamente virtuale, The Origins riporta a un'interazione reale. L'installazione in piazza LAC sarà attiva da domani al 14 ottobre.

Una piattaforma nera con barre di rame applicate sulla superficie della pedana. Alcune colonne compongono e strutturano lo spazio interattivo, dando laconiche istruzioni. L'obiettivo, all'osso, è tornare all'origine del contatto umano, creando suono.

"The Origins - Il suono del corpo" , installazione sonora in piazza Luini a Lugano, nell'ambito di LacEdu 2018-19, è stata ideata dal polistrumentista, percussionista e performer Stone Leaf.

Come funziona? Bisogna essere almeno in due, posizionarsi, a piedi scalzi, sulle barre di rame e interagire toccandosi, prendendosi ad esempio per mano. Il contatto corporeo attiva il suono, più è forte più la trasposizione sonora sarà intensa... I corpi cantano, ma solo insieme! Il concetto installativo è curioso, interessante e coinvolgente.

La tendenza delle nuove tecnologie e mezzi di comunicazione stanno portandoci a contatti virtuali fra le persone: The Origins, usando proprio la tecnologia, torna all'origine del contatto umano, torna all'interazione e alla socializzazione. Che sono suono!

La stessa etimologia della voce 'contatto' dà senso e significato: sostantivo maschile dal latino contactus -us, der. di contingĕre "toccare". - 1. “il toccare, il toccarsi di due cose o persone” ≈ accostamento, aderenza, unione (...).

Nella clip video, ci racconta il progetto installativo l'autore Stone Leaf.

Da domani attiva fino al 14 ottobre, dalle 11 alle 18.

Potrebbe interessarti anche
Tags
contatto
suono
contatto umano
the origins
origins
© Regiopress, All rights reserved