il-premio-paul-boesch-2018-a-mai-thu-perret
19.03.2018 - 17:13
Aggiornamento: 20.03.2018 - 14:22
a cura de laRegione

Il premio Paul Boesch 2018 a Mai-Thu Perret

L'artista ginevrina riceve 50mila franchi per il suo lavoro 'innovativo e utopico'

La Ginevrina Mai-Thu Perret ha ottenuto il Premio d’arte Paul Boesch 2018, dotato di 50 mila franchi. Nata nel 1976 l’artista si distingue per un lavoro "innovativo e utopico". La cerimonia di consegna si terrà giovedì al Kunstmuseum di Berna.

Lo rende noto oggi un comunicato della Fondazione del premio. La laureata, si afferma nella motivazione, prende posizione su problematiche esistenziali attraverso tecniche varie, utilizzando in particolare oggetti, sculture e ceramica. La Perret ha "reinventato il principio dell’opera d’arte totale".

"Sa definire nuovi standard ai quali il mondo artistico reagisce e di conseguenza il suo operato beneficia fin d’ora di un’attenzione internazionale", si legge ancora nella nota della fondazione Paul Boesch, cresta nel 2010 da Liselotte Boesch, in omaggio del padre.

www.paulboesch.ch

 

© Regiopress, All rights reserved