Calcio

Oggi, 09:312017-10-18 09:31:39
@laRegione

Constantin non ci sta

Christian Constantin lo aveva detto: "farò ricorso". E, puntualmente, il presidente del Sion ha agito. Swiss Football League ha comunicato ufficialmente che il 60enne ha inoltrato ricorso in...

Christian Constantin lo aveva detto: "farò ricorso". E, puntualmente, il presidente del Sion ha agito. Swiss Football League ha comunicato ufficialmente che il 60enne ha inoltrato ricorso in merito alla squalifica di 14 mesi e alla multa di 100'000 franchi. La sanzione è stata inflitta dalla Commisione disciplinare di Swiss Football League in seguito all' aggressione ai danni dell'opinionista ed ex allenatore della Nazionale elvetica Rolf Fringer, avvenuta al termine della partita Lugano-Sion. 

Ieri, 14:562017-10-17 14:56:54
@laRegione

Calcio, il video della scazzottata Ligornetto-Origlio 

Non c’è pace nel mondo del calcio regionale. Domenica pomeriggio, al termine della sfida di Quarta Lega tra Ligornetto e Origlio/Ponte Capriasca, è scoppiata...

Non c’è pace nel mondo del calcio regionale. Domenica pomeriggio, al termine della sfida di Quarta Lega tra Ligornetto e Origlio/Ponte Capriasca, è scoppiata una rissa che ha coinvolto diversi giocatori dell’una e dell’altra squadra. Un tafferuglio durato poche decine di secondi, ma durante il quale sono volati alcuni cazzotti ben assestati.

Dell’episodio esiste pure un video amatoriale a testimonianza dei momenti più concitati. Un video che, come ci conferma il segretario Ftc Domenico Martinello, è finito sul tavolo della federazione ticinese... «Esatto, ne siamo entrati in possesso e ho già provveduto ad inserirlo nel faldone che partirà all’attenzione della commissione disciplinare. Siamo per contro ancora in attesa del rapporto arbitrale, dal quale speriamo di riuscire a ricostruire meglio quanto accaduto».

In effetti, il video mostra il breve scontro, ma non è affatto chiaro sulla dinamica dei fatti... «Impossibile, ad esempio, stabilire chi abbia iniziato e difficile sembra pure l’identificazione di “pugili”. Per contro, se il rapporto del direttore di gioco dovesse essere circostanziato, ecco che potremmo intervenire con sanzioni mirate e punire, come nostro desiderio, chi ha fatto volare i pugni».

Ammesso di riuscire a risalire ai responsabili, quale potrebbe essere la sanzione? «Nel caso in cui l’identificazione andasse a buon fine, i responsabili potrebbero essere accusati di “vie di fatto”, con una squalifica di almeno cinque giornate e una sanzione pecuniaria che, per inciso, da quest’anno è diventata sensibilmente più pesante. Nel caso specifico sembra difficile stabilire la sequenza dei fatti e di conseguenza, sulla base delle sole immagini, appare problematico risalire ai colpevoli. «Per questo motivo speriamo che l’arbitro possa fare chiarezza. Ad ogni modo, il video sembra essere una prova oggettiva, in quanto non pare essere stato manomesso, per cui può tranquillamente figurare tra i documenti inviati alla disciplinare». Sull’uso dei filmati ha deliberato pure l’Asf... «Le direttive della disciplinare sono chiare. Per poter essere utilizzato, un video deve essere di nostra proprietà, vale a dire effettuato da un nostro uomo, ad esempio un istruttore arbitri presente a bordocampo. Per quanto riguarda i video “anonimi”, sta alla commisione disciplinare valutare di volta in volta se possono essere ammessi quali prove oggettive».

Insomma, l’ennesimo episodio di malcostume da parte di “sportivi” che sembrano non voler capire come il calcio regionale dovrebbe essere puro divertimento tra calciatori mancati o sul viale del tramonto...

Ieri, 12:382017-10-17 12:38:08
@laRegione

Il difensore Samuel Delli Carr...

Il difensore Samuel Delli Carri ha rinnovato il proprio contratto con il Chiasso. Il 19enne rimarrà in rossoblù sino al giugno del 2019.

Il difensore Samuel Delli Carri ha rinnovato il proprio contratto con il Chiasso. Il 19enne rimarrà in rossoblù sino al giugno del 2019. 

15.10.2017, 20:582017-10-15 20:58:33
@laRegione

Constantin: 'Mi piegherò solo al verdetto finale'

Quando ci sarà «la decisione finale della giustizia», nel caso dell'aggressione a Rolf Fringer, Christian Constantin si piegherà alla verdetto dei giudici. «E fino...

Quando ci sarà «la decisione finale della giustizia», nel caso dell'aggressione a Rolf Fringer, Christian Constantin si piegherà alla verdetto dei giudici. «E fino ad allora mi batterò per abbassare la sanzione il più possibile». A dirlo è lo stesso presidente del Sion, ai microfoni della Televisione della Svizzera romanda (Rts). Constantin che, al tempo stesso, annuncia che «lunedì o martedì» presenterà ricorso contro la decisione che gli impone l'allontanamento dagli stadi di calcio per 14 mesi. Ieri Constantin ha seguito in tivù la partita fra la sua squadra e il San Gallo. Tuttavia, il suo posto in tribuna, il numero 759 – rivela il quotidiano Le Matin – è stato ceduto per una partita a tale Pierre Kohler, ex sindaco della giurassiana Delémont, attualmente in ferie in Vallese. La somma pattuita? Duemila franchi, che saranno interamente devoluti in beneficenza.

15.10.2017, 18:052017-10-15 18:05:38
@laRegione

Nulla da fare per il Chiasso, ...

Nulla da fare per il Chiasso, sconfitto in trasferta dallo Xamax 4-1. Rossoblù in vantaggio al 49' con Soumaré, ma poi dal 56' al 66' i locali si scatenano e segnano 4 volte.

Nulla da fare per il Chiasso, sconfitto in trasferta dallo Xamax 4-1. Rossoblù in vantaggio al 49' con Soumaré, ma poi dal 56' al 66' i locali si scatenano e segnano 4 volte. 

14.10.2017, 20:432017-10-14 20:43:38
Sebastiano Storelli @laRegione

Il Lugano naufraga al cospetto del Basilea

Nulla da fare nemmeno contro il Basilea per un Lugano che non sa più vincere. La squadra di Tami è stata sconfitta 4-0 con reti di Petretta e Ajeti nel primo tempo,...

Nulla da fare nemmeno contro il Basilea per un Lugano che non sa più vincere. La squadra di Tami è stata sconfitta 4-0 con reti di Petretta e Ajeti nel primo tempo, Elyounoussi e Itten nella ripresa. Si tratta della quinta sconfitta consecutiva per i bianconeri, quattro delle quali incassate senza segnare reti. Il Lugano, insomma, non riesce  vedere l'uscita da una crisi che inizia a farsi preoccupante. Il Lugano non è certo baciato dalla fortuna (al 47' Sabbatini avrebbe potuto riaprire la contesa, ma il suo colpo di testa è finito sulla parte inferiore della traversa e poi sulla linea di porta), ma questo non può bastare a spiegare le ultime prestazioni di una squadra che sembra andare in crisi alla prima difficoltà. Per Pier Tami quelle che separano il Lugano dalla sfida di Europa League di giovedì contro il Vitoria Plzen saranno ore molto calde...

12.10.2017, 11:192017-10-12 11:19:17
@laRegione

Christian Constantin le prende dalla Lega: 14 mesi di sospensione e multa di centomila franchi

"Una violazione delle regole di comportamento, che vanno rispettate da ogni persona avente una funzione all'...

"Una violazione delle regole di comportamento, che vanno rispettate da ogni persona avente una funzione all'interno di un club di calcio”. Così la Swiss Football League taccia l'aggressione di Christian Constantin ai danni di Rolf Fringer, al termine della partita Lugano-Sion del 21 settembre. Fatti che costano al controverso presidente del club vallesano una doppia pena: per 14 mesi non potrà accedere a nessuno stadio di Super e Challenge League (che sia sul terreno, nella zona tecnica, negli spogliatoi, nella 'mixed-zone', in tribuna o in qualunque altro settore), sia nelle partite di campionato che di Coppa Svizzera e ancora della Nazionale maggiore; e una multa di centomila franchi.

Non ha giocato a favore di Constantin una precedente sospensione, di quattro mesi,  inflittagli nel 2008 dal Tribunale sportivo a seguito di fatti che – scrive la Commissione disciplinare – presentano diverse similitudini col caso di Lugano. Eventi, quelli di nove anni or sono, che sono stati presi in conto quale circostanze aggravanti.

Contro questa decisione presa dalla Commissione disciplinare di Swiss Football League Constantin può inoltrare reclamo al Tribunale dei ricorsi della Sfl, entro cinque giorni. In tal non scatterà comunque l'effetto sospensivo; dunque il divieto d'accesso agli stadi per il presidente del Sion ha effetto immediato.

Il vallesano, ricordiamo, aveva aggredito a bordo campo l'ex selezionatore della Nazionale, ora attivo in qualità di esperto presso "Teleclub".

Intanto la procedura aperta il 22 settembre contro il figlio di Christian Constantin, Barthélémy (Direttore sportivo del Fc Sion), è invece ancora in corso.

11.10.2017, 17:142017-10-11 17:14:10
@laRegione

Alla Nazionale non è mancato il sostegno

Come è andata a finire, tutti lo sappiamo (purtroppo): il Portogallo ha superato 2-0 la Svizzera e ha colto l'accesso diretto ai Mondiali 2018. Per giustificare una...

Come è andata a finire, tutti lo sappiamo (purtroppo): il Portogallo ha superato 2-0 la Svizzera e ha colto l'accesso diretto ai Mondiali 2018. Per giustificare una prestazione poco convincente, la Nazionale di Vladimir Petkovic non potrà però nascondersi dietro il mancato sostegno da parte dei suoi tifosi. In effetti, al Da Luz erano presenti circa 5'000 tifosi elvetici, con una folta delegazione proveniente dal Ticino. Alla fine è andata male, ma i giorni trascorsi nella capitale lusitana e lo spettacolo dell'immenso stadio del Benfica hanno dato comunque un senso alla trasferta. 

10.10.2017, 23:182017-10-10 23:18:42
@laRegione

Arjen Robben lascia la naziona...

Arjen Robben lascia la nazionale olandese. Il 33enne del Bayern di Monaco ha dato l'annuncio alla fine della partita vinta contro la Svezia. Una vittoria inutile per l'Olanda: gli arancioni non andranno al Mondiale russo.

Arjen Robben lascia la nazionale olandese. Il 33enne del Bayern di Monaco ha dato l'annuncio alla fine della partita vinta contro la Svezia. Una vittoria inutile per l'Olanda: gli arancioni non andranno al Mondiale russo.

6.10.2017, 12:002017-10-06 12:00:21
@laRegione

Iniesta a vita

Curioso contratto quello stipulato tra il Barcellona e Andrés Iniesta. Lo spagnolo, vera icona del club blaugrana, ha in effetti rinnovato il proprio contratto a vita. In sostanza il calciatore lavorerà...

Curioso contratto quello stipulato tra il Barcellona e Andrés Iniesta. Lo spagnolo, vera icona del club blaugrana, ha in effetti rinnovato il proprio contratto a vita. In sostanza il calciatore lavorerà sempre per il Barcellona. Per il momento il 33enne si metterà però ovviamente al servizio dei catalani ancora in qualità di giocatore.

Il centrocampista esordì in prima squadra nel lontano 2002. Iniesta ha sinora vinto 8 campionati,  7 Supercoppe, 5 Coppe di Spagna e soprattutto 4 Champions League.

6.10.2017, 07:462017-10-06 07:46:00
@laRegione

Argentina-Perù 0-0: la Seleccion rischia di saltare il Mondiale

Uno 0-0 da far rabbrividire, che può costare caro all’Argentina. La ’Seleccion’ di Lio Messi ha pareggiato a Buenos Aires con il Perù e, almeno per...

Uno 0-0 da far rabbrividire, che può costare caro all’Argentina. La ’Seleccion’ di Lio Messi ha pareggiato a Buenos Aires con il Perù e, almeno per ora, è fuori dai mondiali in Russia, anche a causa della vittoria del Cile con l’Ecuador.

Al termine del terzo pareggio di fila, l’Argentina è sesta, mancando solo una partita: proprio con l’Ecuador (è fuori dai mondiali), martedì nell’altitudine di Quito (2.850 metri). Di fatto, una finale per una squadra che può solo vincere e che per capire il suo destino dovrà attendere i risultati di Perù-Colombia e Cile-Brasile.

A Buenos Aires s’implora ormai il miracolo: questa volta il rischio di dire ’adios’ a Mosca è reale. A regalare tra l’altro agli argentini la possibilità di accedere ancora alla fase finale è stato il ko casalingo della Colombia con il Paraguay, 1-2.

Per la nazionale di Messi quella di ieri notte è stato un ennesimo buco nell’acqua, la ripetizione di un copione già visto mille volte: un attacco super, ma uno schema complessivo fragile e confusionario, con la ’Pulce’ che ce la mette tutta sempre al centro delle azioni, e spesso letteralmente accerchiato dai rivali (tre e anche cinque).

La ’Seleccion’ non solo non riesce a segnare, ma perde. Oppure pareggia, come è andata ieri notte alla ’Bombonera’, in mezzo a un tifo infernale per la squadra del ct Jorge Sampaoli. Non è bastato neppure quello.

Ancora una volta gli argentini non sono riusciti ad agguantare i tre punti, sprecando, o fallendo per poco, più di una decina di azioni da gol. Ed hanno trovato d’altra parte il muro del Perù, con un portiere, Pedro Gallese, in grande giornata e una squadra che non si è solo difesa ma a tratti, per lunghi minuti, ha messo in difficoltà Lio e compagni.

Senza alcun timore riverenziale, i peruviani guidati dal ct Ricardo Gareca sono quindi riusciti a portare a casa un punto d’oro. A provare di segnare almeno una rete, e di sbloccare quindi psicologicamente la squadra, sono stati i vari Messi (tra l’altro, anche con un palo), Benedetto (ha giocato al posto di Icardi ed ha sbagliato spesso), Di Maria, ma anche Banega, Biglia e Gomez, al suo esordio in nazionale.

Ma tutto è stato inutile, e per di più gli ultimi minuti sono stati un incubo per gli argentini. A ’rischiare’ di vincere è stato infatti il Perù, ma il portiere Romero ha parato un calcio insidioso di Guerrero: azione che ha chiuso la partita e che ha fatto disperare un intero paese. (Ats)

4.10.2017, 23:092017-10-04 23:09:52
@laRegione

Jupp Heynckes è il nuovo tecni...

Jupp Heynckes è il nuovo tecnico del Bayern Monaco. Lo anticipa la testata tedesca "Bild". Il 72enne prenderà il posto di Carlo Ancelotti. Per Heynckes si tratta di un ritorno, nel 2013 vinse con il Bayern la Champions League

Jupp Heynckes è il nuovo tecnico del Bayern Monaco. Lo anticipa la testata tedesca "Bild". Il 72enne prenderà il posto di Carlo Ancelotti. Per Heynckes si tratta di un ritorno, nel 2013 vinse con il Bayern la Champions League

2.10.2017, 21:512017-10-02 21:51:49
@laRegione

Il Chiasso è stato sconfitto a...

Il Chiasso è stato sconfitto al Riva IV dal Servette 2-1. Alla rete di Alphonse al 32' ha risposto per i rossoblù Ceesay al 39'. Poi, a tempo scaduto, al 93', è arrivata la beffa con la rete decisiva di Nathan.

Il Chiasso è stato sconfitto al Riva IV dal Servette 2-1. Alla rete di Alphonse al 32' ha risposto per i rossoblù Ceesay al 39'. Poi, a tempo scaduto, al 93', è arrivata la beffa con la rete decisiva di Nathan. 

2.10.2017, 15:202017-10-02 15:20:58
@laRegione

Nazionale: Valon Behrami infor...

Nazionale: Valon Behrami infortunatosi il weekend scorso, lamenta un problema agli adduttori e dovrà restare a riposo un mese. Il mediano dell'Udinese salterà così le gare contro Ungheria e Portogallo. Al suo posto Gavranovic

Nazionale: Valon Behrami infortunatosi il weekend scorso, lamenta un problema agli adduttori e dovrà restare a riposo un mese. Il mediano dell'Udinese salterà così le gare contro Ungheria e Portogallo. Al suo posto Gavranovic

2.10.2017, 06:502017-10-02 06:50:00
Marzio Mellini @laRegione

Tami: ‘Se ne esce tutti assieme’

C’è mestizia, nell’aria. Pier Tami si appresta con la consueta signorilità a rilasciare le dichiarazione postpartita. Alle sue spalle sfila il mister dello Zurigo Uli Forte che...

C’è mestizia, nell’aria. Pier Tami si appresta con la consueta signorilità a rilasciare le dichiarazione postpartita. Alle sue spalle sfila il mister dello Zurigo Uli Forte che urla “non fate c...te, ragazzi, mi raccomando. Dite al presidente di non fare c...te». Lo sa anche Forte che sul suo collega pende la spada di Damocle di un esonero che Renzetti aveva a modo suo già ventilato dopo il ko contro il Grass­hopper. Inevitabile che anche Tami ne parli. Con la serenità di chi è pronto a tutto, pur con la consapevolezza di aver fatto il massimo per le sua squadra. «Abbiamo perso meritatamente – esordisce il tecnico bianconero –. Per la prima volta ho visto la squadra senza fiducia, senza coraggio. Con queste premesse diventa inevitabile commentare una prestazione negativa. Mai successo...

1.10.2017, 17:452017-10-01 17:45:20
Marzio Mellini @laRegione

Lugano sconfitto 3-0 a Zurigo

Un generoso forcing nel finale di partita, con i padroni di casa in vantaggio di tre reti non basta ad assolvere il Lugano sconfitto 3-0 dallo Zurigo (autorete di Daprelà, raddoppio di...

Un generoso forcing nel finale di partita, con i padroni di casa in vantaggio di tre reti non basta ad assolvere il Lugano sconfitto 3-0 dallo Zurigo (autorete di Daprelà, raddoppio di Frey nella ripresa e rete nel finale di Pa Modou). Poco incisivo in fase d'attacco, il complesso di Tami ha rialzato la testa solo quando lo Zurigo si è accontentato di un punteggio che nel complesso non fa una grinza. Bianconeri vicini al gol solo a risultato compromesso, con l'impalpabile Gerndt, troppo isolato là davanti, dove il solo Bottani ha saputo fornire qualche sprazzo sopra le righe, nel tentativo di creare qualcosa. Per la squadra di Tami è la sesta sconfitta tra Europa (due) e campionato (quattro). 

1.10.2017, 15:572017-10-01 15:57:56
@laRegione

Barcellona-Las Palmas si gioch...

Barcellona-Las Palmas si giocherà oggi a porte chiuse. Questo a causa dei disordini che sono in corso nella città catalana dovuti al referendum per l’indipendenza, ritenuto illegale dal governo spagnolo.

Barcellona-Las Palmas si giocherà oggi a porte chiuse. Questo a causa dei disordini che sono in corso nella città catalana dovuti al referendum per l’indipendenza, ritenuto illegale dal governo spagnolo.

1.10.2017, 00:562017-10-01 00:56:29
@laRegione

Tragedia sfiorata in Francia

Grave incidente durante la partita Amiens-Lille, sfida valida per la Ligue 1 francese. Al 15' è crollata una barriera di una tribuna dello stadio dove si trovavano i tifosi ospiti. 29 i...

Grave incidente durante la partita Amiens-Lille, sfida valida per la Ligue 1 francese. Al 15' è crollata una barriera di una tribuna dello stadio dove si trovavano i tifosi ospiti. 29 i feriti di cui almeno cinque sono in gravi condizioni. Gli sfortunati tifosi stavano festeggiando la rete del Lilla, quando all'improvviso la barriera è crollata. Il crollo sarebbe stato causato dal peso dei tanti presenti. Sono subito intervenuti Croce Rossa e vigili del fuoco. La gara, prima interrotta, è stata in seguito definitivamente sospesa.

29.9.2017, 16:352017-09-29 16:35:25
@laRegione

Nazionale: torna Embolo

Vladimir Petkovic ha diramato le convocazioni per le ultime due sfide decisive che valgono la qualificazione ai Mondiali russi del 2018. La principale novità è rappresentata dal ritorno di Breel...

Vladimir Petkovic ha diramato le convocazioni per le ultime due sfide decisive che valgono la qualificazione ai Mondiali russi del 2018. La principale novità è rappresentata dal ritorno di Breel Embolo, reduce dal lungo infortunio al ginocchio e alla caviglia che lo ha tenuto ai box praticamente un anno. Torna in Nazionale pure Fabian Frei. Non è stato invece convocato Oberlin, l'attaccante del Basilea messosi in grande evidenza mercoledì scorso contro il Benfica.

I rossocrociati ospiteranno dapprima l'Ungheria (7 ottobre), in seguito si recheranno in Portogallo (10 ottobre). 

29.9.2017, 13:102017-09-29 13:10:14
@laRegione

Van Wolfswinkel a lungo out

Brutta notizia per il Basilea. L'attaccante Van Wolfswinkel, capocannoniere di Super League (7 reti in 9 partite) e infortunatosi durante la sfida di mercoledì contro il Benfica, lamenta...

Brutta notizia per il Basilea. L'attaccante Van Wolfswinkel, capocannoniere di Super League (7 reti in 9 partite) e infortunatosi durante la sfida di mercoledì contro il Benfica, lamenta diverse microfratture a un piede. L'olandese aveva comunque concluso la partita. I suoi tempi di recupero non sono stati resi noti dalla società renana.