WAS Capitals
2
Detroit Red Wings
3
fine
(1-0 : 1-1 : 0-1 : 0-1)
FLO Panthers
3
BOS Bruins
1
3. tempo
(1-1 : 1-0 : 1-0)
CHI Blackhawks
2
TOR Leafs
1
2. tempo
(2-0 : 0-1)
DAL Stars
1
VEGAS Knights
1
1. tempo
(1-1)
EDM Oilers
PHI Flyers
04:00
 
la-scuola-a-distanza-solo-in-ultima-ratio
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
7 ore

Parmalat bis, l’accusa chiede tre anni di reclusione per Sala

Per il Ministero pubblico della Confederazione l’ex manager di Bank of America ha agito consapevolmente. ‘Il reato è quello di riciclaggio aggravato’
Bellinzonese
7 ore

Allievi di Galbisio rimasti a piedi: reclami senza esito

Sul percorso non idoneo la Direzione delle Medie 2, il Municipio di Bellinzona e i genitori hanno scritto più volte al Decs, che è irremovibile
Luganese
8 ore

Lugano, preventivo 2021 rivisto: il rosso sale a 21,6 milioni

L’aggiornamento serve alla base legale per la gestione pubblica dell’aeroporto e considera le uscite causate dagli aiuti concessi per il Covid
Bellinzonese
8 ore

Monte Carasso-Mornera, funivia fuori esercizio per due pomeriggi

A causa del trasporto di materiale a valle, l’impianto non sarà a disposizione dell’utenza martedì 2 e mercoledì 3 novembre dalle 12.30 alle 16
Mendrisiotto
8 ore

A Chiasso mostra dell’artista ucraino Ivan Turetskyy

Il 13 novembre si inaugura l’esposizione che guarda a un nuovo post futurismo
Mendrisiotto
8 ore

Uffici chiusi per San Martino a Mendrisio

La tradizionale Fiera non ci sarà, ma la Città rispetterà le consuetudini legate alla giornata
Bellinzonese
8 ore

Ben 350 partecipanti al concorso letterario ‘Castelli di carta’

Martedì si è tenuta la cerimonia di premiazione per le categorie Adulti e Ragazzi
Bellinzonese
8 ore

Aet collabora col Vallese per rafforzare la formazione

Settore idroelettrico: l’accordo con la società Hydro Exploitation Sa prevede scambi interaziendali per apprendisti, formatori e personale qualificato
Mendrisiotto
9 ore

Chiasso: previsioni in rosso e alcune incognite da svelare

Il Municipio stima di chiudere i bilanci 2022 con mezzo milione di deficit. La città tiene il punto su moltiplicatore e servizi. Intanto, si investe
Ticino
 
15.01.2021 - 20:360

La scuola a distanza solo in ultima ratio

Intanto Bertoli auspica un intervento della Confederazione per limitare l'occupazione sui mezzi pubblici

Giro di vite da lunedì. Le restrizioni aumentano. E la scuola? Per il momento gli istituti non sono toccati dai provvedimenti emanati mercoledì dal Consiglio federale, ma non per questo non se ne sta parlando. Il Consiglio federale ha chiesto alla Cdpe (Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione) di valutare quali misure ulteriori potrebbero essere considerate in ambito di educazione. La questione però non si ferma ai confini della scuola. Sotto la lente d'ingrandimento dall'inizio della pandemia anche i mezzi di trasporto pubblici, che nelle ore di punta sono spesso affollati dagli studenti e per i quali il Decs auspica un intervento da parte della Confederazione.

In materia di possibili misure per la scuola, il direttore del Decs (Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport) Manuele Bertoli ha partecipato questa mattina all’incontro con la Conferenza rammentando l’intenzione del Cantone di mantenere nel limite del possibile la scuola in presenza. Dello stesso avviso anche gli altri Cantoni. «La Cdpe continua a difendere la necessità della scuola in presenza per garantire il diritto formativo degli allievi», dice Bertoli. «Sono già in atto misure accresciute che sono state adeguate e rafforzate man mano che la situazione lo richiedeva, facendo attenzione alla proporzionalità. Si pensi ad esempio all'estensione progressiva dell'obbligo della mascherina agli allievi o alla limitazione di alcune attività nell'ambito di materie speciali quali l'educazione fisica». 

Quali sono i provvedimenti che suggerisce il Decs per limitare i contagi da Coronavirus? «Ogni Cantone ha già elaborato prima dell’inizio dell’anno scolastico i vari scenari», spiega Bertoli, facendo riferimento allo scenario 1 (scuola in presenza), scenario 2 (scuola ibrida) e scenario 3 (scuola a distanza). «Ma rimaniamo irremovibili sul principio della scuola in presenza, finché ragionevolmente possibile, considerando sempre l’evoluzione della situazione pandemica». 

Riguardo ai docenti più vulnerabili (la Confederazione ha stilato un elenco preciso delle patologie considerate) gli istituti scolastici hanno ricevuto ieri dal Decs le direttive: «Gli insegnanti in questione si possono annunciare alla direzione della propria sede, che illustrerà loro la procedura da adottare» – spiega Bertoli. Per garantire ai docenti cantonali a rischio una maggiore protezione e permetter loro di continuare a lavorare in sicurezza, il Cantone metterà loro a disposizione gratuitamente delle mascherine Ffp2, modelli che proteggono particolarmente chi le indossa. Ma quanti potrebbero essere questi docenti? «Difficile fare previsioni sul loro numero, trattandosi di informazioni personali non forzatamente note al datore di lavoro. Capiremo esattamente di quante persone stiamo parlando settimana prossima».

Riguardo agli assembramenti di studenti sui mezzi pubblici, che non sono di competenza del Decs, il consigliere Bertoli auspica un intervento della Confederazione per limitare a livello federale l’occupazione dei mezzi pubblici all’80 percento. «Il nostro Dipartimento non può fare altro che sollecitare chi è tenuto a prendere misure per risolvere la situazione, in questo caso la Confederazione, che detta le regole valide in tutta la Svizzera sull’occupazione di bus e treni», conclude Bertoli.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved