laRegione
Nuovo abbonamento
scattano-i-controlli-di-polizia-contro-i-motori-molesti
Ti-Press
Ticino
10.07.2020 - 09:120
Aggiornamento : 12.07.2020 - 15:52

Scattano i controlli di polizia contro i motori molesti

Molte segnalazioni: via ai controlli per scovare auto e moto eccessivamente rumorose, soprattutto perché modificate illegalmente

Nelle prossime settimane, viste le numerose segnalazioni, verranno effettuati controlli della circolazione mirati alla repressione dei rumori molesti. L'obiettivo - specifica la Polizia cantonale in una nota stampa - sarà di identificare i veicoli (auto e moto) che producono un rumore superiore a quanto riportato sul certificato tipo. Di regola ciò è dovuto a seguito di modifiche illegali. I controlli saranno effettuati in tutto il Ticino, sia di giorno sia di notte.

Come evidenziato in pubblicazioni dell'Ufficio federale dell'ambiente, in Svizzera circa un milione di persone è esposto a immissioni foniche dovute al traffico stradale, superiori al valore limite previsto dall'ordinanza contro l'inquinamento fonico. Nell'ottica della protezione della salute vengono posate pavimentazioni stradali fonoassorbenti o sono attuate misure di riduzione della velocità. Oltre al rumore stradale abituale, a causare un forte disturbo sono anche i picchi di frastuono improvvisi provenienti da veicoli rumorosi. Questi picchi sono da un lato dovuti al comportamento di guida, dall'altro sono da ricercare in modifiche illegali all'impianto di scarico dei veicoli.

Nel corso del 2019 la Polizia cantonale ha regolarmente effettuato dei controlli relativi allo stato dei veicoli. In particolare sono stati accertati interventi illegali per aumentare la potenza e il rumore, nonché la sostituzione di pezzi originali con pezzi non omologati o tali da compromettere la sicurezza del veicolo. In quest'ambito 72 mezzi a motore sono stati segnalati alla Sezione della circolazione e sottoposti a un ulteriore collaudo. In alcuni casi, l'esito dei controlli ha permesso di stabilire che le modifiche erano tali da impedire la circolazione.

© Regiopress, All rights reserved