un-aiuto-a-chi-alleva-capretti-ticinesi-in-tempi-di-covid-19
(archivio Ti-Press)
ALLEVATORI
16.03.2020 - 16:53
Aggiornamento : 18:57

Un aiuto a chi alleva capretti ticinesi in tempi di Covid-19

A ristoranti chiusi si prevedono forti difficoltà. L'Unione contadini annuncia un sostegno straordinario e ricorda a tutti la qualità locale

Con i ristoranti chiusi, dove andranno a finire i capretti pasquali? La preoccupazione degli allevatori è stata ascoltata dall’Unione contadini ticinesi (Uct), che raccomanda “la macellazione dei capretti nei vari macelli abilitati il più presto possibile, non appena raggiunto il peso richiesto” e ricorda la possibilità di venderli tramite i mercati dell’associazione di categoria Proviande.

Il comunicato di Uct fornisce ulteriori informazioni:

Per chi intendesse venderli tramite i mercati della Proviande

  • occorre annunciarli telefonicamente entro le ore 9.00 del lunedì mattina antecedente la settimana in cui verranno macellati. Nello specifico, i capretti annunciati entro le ore 9.00 di lunedì 23 marzo, saranno macellati durante la settimana dal 30 marzo al 4 aprile cioè prima di Pasqua;
  • in linea di massima tutti i capretti saranno macellati a Cresciano presso il macello cantonale della MATI SA;
  • il peso deve essere compreso tra 6 kg e 9,5 kg (PM);
  • i prezzi sono quelli fissati a livello federale e validi tutto l’anno (vedi www.proviande.ch);
  • la CMBT (commissione dei mercati del bestiame ticinesi, ndr) contribuirà con un aiuto straordinario per ogni capretto consegnato;
  • la Proviande si riserva di fissare un numero massimo di capi a dipendenza della capacità di macellazione o di stoccaggio.

L’Unione Contadini Ticinesi invita già sin d’ora le famiglie ticinesi a un gesto di solidarietà verso i nostri produttori e a dare la priorità al nostro capretto nostrano che per tradizione è allevato naturalmente con il latte materno. Si auspica anche di consumare gli eccellenti capretti ticinesi durante tutto l’anno e non solo durante le festività di Pasqua.

A seguito delle difficili contingenze attuali, l’UCT ha intavolato delle discussioni specifiche con la grande distribuzione e con alcuni grandi commercianti di bestiame ticinese affinché vengano intraprese azioni di acquisto e vendita di capretti ticinesi.

Per annunciare gli animali da vendere tramite la Proviande:

Eliane Jemini, 079 307 04 92

Per ulteriori informazioni contattare:

Armando Donati, 079 412 32 17, armando.donati@bluewin.ch

Sem Genini, 079 636 29 08, sem.genini@agriticino.ch

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved