Ti Press
Ticino
19.11.2019 - 11:000
Aggiornamento : 16:22

Ballottaggio, la Corsi bacchetta, la Rsi si scusa

'C'era voglia di informazione, ma la tv non c'era'. La replica di Comano: 'non coprire lo spoglio è stata una valutazione errata. Ce ne rammarichiamo'

"Domenica 17 novembre 2019 in Ticino e in altri Cantoni si votava per il secondo turno delle elezioni per il Consiglio degli Stati. Inspiegabilmente assente la copertura televisiva RSI, che nel corso del pomeriggio si è limitata a poche brevi parentesi, quando invece il pubblico avrebbe avuto diritto a notizie tempestive, approfondimenti, analisi e reazioni. Il palinsesto televisivo serale e l’offerta radiofonica e online durante la giornata non possono compensare questa mancanza”. È questa la critica, consegnata in un comunicato stampa, mossa dal Consiglio del pubblico della CORSI. Che aggiunge: "Data l’importanza dell’appuntamento elettorale, disponendo la RSI di due canali televisivi e trattandosi di una scadenza nota da tempo, il Consiglio del pubblico fatica a comprendere la scelta operata dalla RSI e ha chiesto all’Azienda di spiegarne le ragioni”. E ancora: "Il servizio pubblico deve saper raccontare in tempo reale e con qualità ciò che di significativo per la vita delle cittadine, dei cittadini e del Paese avviene sul territorio, investendo le necessarie risorse umane, tecniche, organizzative e attuando le debite scelte editoriali e di programmazione”.

La scuse della Rsi: 'Non coprire l'evoluzione dello spoglio è stata una valutazione errata'

Sul duro comunicato del Consiglio del pubblico della CORSI, la Rsi ha preso posizione, ammettendo in una nota stampa che "sin da domenica sono giunte diverse sollecitazioni e critiche sulla copertura televisiva in diretta dello spoglio e dei risultati del ballottaggio per il Consiglio degli Stati. Abbiamo dato in tempo reale le notizie significative della domenica elettorale ma non abbiamo garantito la copertura in diretta televisiva dell’evoluzione dello spoglio tra il Telegiornale delle 12.30 e lo speciale di un'ora dopo: una valutazione errata, che riconosciamo. Ce ne rammarichiamo e terremo conto di tutte le osservazioni ricevute che sono sempre preziose per migliorare la qualità della nostra offerta". 

Nonostante la valutazione errata, la Rsi evidenzia il fatto di aver "dato in televisione, in diretta e per primi, il risultato definitivo in tempo reale e abbiamo proposto i commenti a caldo dei protagonisti in due speciali alle 13.34 e alle 14.34". Si sottolinea pure come "nel corso della giornata abbiamo proposto una ampia copertura del ballottaggio sia alla radio che sul web, con contributi televisivi importanti nel Quotidiano, nel Telegiornale e nello speciale con il dibattito tra i quattro candidati". 

Tags
rsi
ballottaggio
corsi
© Regiopress, All rights reserved