Ticino
11.09.2019 - 11:440

Finanze cantonali, quasi 90 milioni di avanzo per il 2019

Dal rendiconto intermedio di fine giugno del Dfe emerge un quadro migliore di 16.5 milioni di franchi rispetto a quanto previsto a fine aprile

Quasi 90 milioni di avanzo per il 2019, 16.5 in più rispetto a quanto previsto nel primo aggiornamento intermedio delle finanze cantonali di fine aprile. Questo è il quadro che emerge dal rendiconto intermedio di fine giugno 2019 elaborato dal Dipartimento delle finanze ed economia (Dfe). 

I motivi del miglioramento rispetto al preventivo, spiega il Dfe, riguardano "sia una minore spesa per complessivi 27.4 milioni di franchi, sia maggiori ricavi per 50.6 milioni di franchi, in particolare maggiori introiti di 27.6 milioni di franchi sulla quota sugli utili della BNS, 10.3 di rimborsi delle indennità di Autopostale e 15 milioni delle imposte suppletorie e multe". 

Dove andrà a finire l'avanzo?

"L’avanzo d’esercizio che si prospetta per il 2019 – indica il Dipartimento di Christian Vitta – contribuirà all’assorbimento delle perdite d’esercizio realizzate negli anni precedenti e quindi a riportare il capitale proprio in cifre positive". Un'operazione di 'pulizia di bilancio' che non comporterà ricadute sull'economia reale. 

Per il Dfe i risultati dal rendiconto intermedio di fine giugno "confermano un andamento finanziario che ha raggiunto gli obiettivi che ci si era posti" e creerebbe le basi per la realizzazione dei progetti che il governo sta definendo per i prossimi anni "a condizione che l’equilibrio raggiunto sia mantenuto fissando le necessarie priorità nelle scelte che saranno effettuate".

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Tags
dfe
avanzo
finanze cantonali
finanze
fine giugno
rispetto
rendiconto intermedio
rendiconto
giugno
fine aprile
© Regiopress, All rights reserved