Ti-Press
Ticino
17.02.2019 - 10:520
Aggiornamento : 12:13

Zio Bill frena Gobbi: 'Un procuratore in più? Pensarci bene!'

Sul dibattito se sia necessario potenziare il Ministero pubblico, il foglio di via Monte Boglia sembra non condividere la posizione del suo consigliere di Stato.

Norman Gobbi, consigliere di Stato leghista e capo del Dipartimento delle istituzioni, lo ha detto chiaro al dibattito elettorale promosso dalla nostra testata in occasione del rinnovo dei poteri cantonali (cfr. 'laRegione' del 15 febbraio): «Ritengo che alla richiesta del pg di un procuratore pubblico straordinario il Consiglio di Stato risponderà positivamente. E non sarà per cinque anni. Per il mio dipartimento, infatti, questo pp dovrebbe essere ordinario».

Non così la sembra però pensare il foglio leghista. Nell'edizione di oggi de 'Il Mattino della Domenica', un articolo firmato da zio Bill risponde con una lettera al procuratore generale Andrea Pagani: "Non spendiamo – si legge – i soldi del solito sfigato contribuente ticinese per correre dietro alla pletora di denunce farlocche dei soliti noti per inesistenti reati d’opinione, magari via “social”.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
procuratore
zio bill
stato
zio
gobbi
bill
© Regiopress, All rights reserved